Memorie di un ex proiezionista

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
Rispondi
Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

era il minimo che potessi fare..... scrivere le mie memorie....
il pixel ha preso il sopravvento...
siete tutti invitati......
(invierò il libro a chi ne farà richiesta)
graziano salotti (Large).jpg
graziano salotti (Large).jpg (127.04 KiB) Visto 7834 volte
Graziano

vspaziov
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: sab set 25, 2010 6:26 pm

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da vspaziov »

richiesta pubblica o tramite mp?

silma
Utente 8mm
Messaggi: 134
Iscritto il: mer giu 30, 2010 10:02 am
Skype: cinema

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da silma »

potresti mandarmene una copia autografata grazie

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

si se mi mandi l'indirizzo completo, dopo fatta la presentazione te la posso inviare....
Graziano

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

Facciamo così, siccome il libro lo regalo (a esaurimento) lo invio a chi mi manda al mio indirizzo abitazione busta intestata e affrancata per poter inserire dentro il libro senza null'altro fare... OK?!
Graziano Salotti
Graziano

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24386
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Antonio Marcheselli »

Graziano,

Non credo che il regolamento vieti l'inserimento di indirizzi, ma io te lo SCONSIGLIO vivamente!!! E' un forum pubblico, non sai mai chi possa leggerlo.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

ho già scritto e non sò come cancellarlo, ma comunque di privato quà in rete non c'è niente, hai già da qualche parte tutte le tue informazioni a disposizione di qualcuno....
Graziano

vspaziov
Nuovo Utente
Messaggi: 71
Iscritto il: sab set 25, 2010 6:26 pm

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da vspaziov »

La busta che formato deve avere?

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

il libro ha 60 pagine formato 17 x 24 centimetri...... (5 mm di spessore)
vedi te
Graziano

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24386
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Antonio Marcheselli »

Ok, devo cancellarlo allora o no? Per me non ci sono problemi...
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

si Ok
Ti ringrazio , se uno è interessato mi manda un messaggio e mail , e il dialogo è un pochino più privato...
Graziano

silma
Utente 8mm
Messaggi: 134
Iscritto il: mer giu 30, 2010 10:02 am
Skype: cinema

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da silma »

Graziano vedo ora che scrivi dalla toscana io sono di Firenze tu di dove sei magari potrei venire di persona a prendere il libro fammi sapere ciao

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

ma certo, potevi venire ieri sera alla bellissima serata nel cinema "Puccini" di Fornaci di Barga come ha fatto il GRANDE amico ALVARO...... (Grazie alvaro !) chiedi a lui.....
Graziano

Alvaro
Utente 35mm
Messaggi: 338
Iscritto il: gio mar 04, 2004 4:09 pm

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Alvaro »

E' stato un piacere renderere testimonianza ad un caro amico che, tra l'altro, non rivedevo da tanto tempo.

La sala era pressochè piena. Segno di grande stima ed affetto che ti hanno tributato e che ti sei ben guadagnato.

Bellissima la P55 in mostra dentro la sala del Puccini.

Grazie per quanto hai scritto su questo mestiere, (del Proiezionista) che noi abbiamo vissuto, stiamo vivendo e lo vediamo agonizzare.
Noi lo esercitiamo, i nostri figli chi più chi meno sanno qualcosa (qualcuno è proiezionista); i nostri nipoti potranno solo leggere cos'era.

Da parte mia, ho solo detto quello che era giusto. Un grazie a TUTTI i Proiezionisti e poi ho detto della digitalizzazione delle sale che
non è una scelta ma un'imposizione: o metti il digitale o chiudi e ho portato la platea a riflettere sulle problematiche che sta attraversando
ora il cinema e che il prezzo del biglietto non va tutto in tasca al proprietario, ma che le spese sono tante e troppe.
E soprattutto del nostro mestiere che si è sempre svolto a porte chiuse: la proiezione è solo una parte del nostro lavoro: ieri come oggi e
come domani ... se ci sarà un domani.

PS: voglio vedere i pezzi da museo del ROMA (soprattutto la Cinemeccanica ad otturatore esterno) e se possibile anche quelle dell' IMA.
I complimenti al Maestro di Musica e rammentagli di trovarmi lo "spartito del diavolo", tanto lo sai: c'eri quando glielo chiesi ...

A presto
ciao - Alvaro

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

Grande sei stato Alvaro nel tuo intervento e devo dire che hai affascinato e icuriosito tutti in sala in quei pochi minuti che hai parlato, al punto che anche oggi mi sento fare degli elogi da amici e colleghi che erano presenti alla serata, persone che non ti conoscevano, ma che hai catturato e contagiato con la tua cultura e passione .... al punto che forse rifaremo una serata insieme propio al cinema Roma a Barga (LU) dove in sala ci sono esposte delle macchine che tu hai visto sul mio libro....
Ti dico che la famiglia gestori dei 2 cinema hanno detto il giovedi come giorno disponibile in qualsiasi stagione, adesso si tratta di trovare il contesto e pensare a come impostare la serata .....
A proposito mi dicono che lunedi 13 sera ore 21 sul canale 74 del digitale terrestre nome "VERDE AZZURRO" dovrebbe passare il servizio della serata... ciao e Grazie ancora!
Graziano

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

... mi hanno detto che per almeno una settimana la sera dalle 22 in poi passa in replica su "Verde Azzurro" canale 74.....
Grande Alvaro, grazie ancora per essere venuto, e per l'amicizia..!
Allegati
IMGP5981 (Large).JPG
IMGP5981 (Large).JPG (93.32 KiB) Visto 7430 volte
Graziano

Avatar utente
Graziano
Utente 35mm
Messaggi: 219
Iscritto il: mar mar 09, 2004 10:13 pm
Località: Toscana

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano »

Io ho provato a dire qualche cosa su questo argomento...
Allegati
GYM_9611 (Large).jpg
GYM_9611 (Large).jpg (116.53 KiB) Visto 7360 volte
Graziano

Kimpen
Messaggi: 7
Iscritto il: mar gen 22, 2013 10:06 pm

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Kimpen »

Salve, so che è passato "qualche anno" ma sarei ben felice di ricevere una copia del libro se fosse ancora possibile...

Avatar utente
Graziano Salotti
Messaggi: 5
Iscritto il: ven ott 04, 2019 2:49 pm

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano Salotti »

Ricordi di un ex proiezionista
Un piacere, una passione, un’opportunità, un’esperienza irripetibile. Mi sembrava un regalo del destino, riuscire ad avere una simile responsabilità, proprio io, Nino che si vergognava anche del bagno di casa sua.
Sedevo nella mia cabina e riuscivo a vedere il film, che io stesso avevo montato, soltanto da quel piccolo buco quadrato del muro dal quale passa quel cono di luce che finisce sullo schermo.
Gli uomini in platea ridevano, commentavano, sussultavano, si divertivano e a me sembrava d’esserne l’artefice. Ma mi godevo il trionfo in privato, in disparte. Il senso di onnipotenza che sentivo rallegrare le mie membra era direttamente proporzionale all’anonimato che riuscivo a mantenere. Loro non mi vedevano, ma io avevo il potere di interrompere il loro godimento, il loro piacere, avevo nelle mani le sorti della loro serata, ero un Mangiafuoco delle loro emozioni. Esattamente come i burattinai, che non si vedono, ma sono lo scheletro dello spettacolo. Per loro, era un passatempo normale. Un modo come un altro di passare la sera. Ignoravano quanto, cosa e chi vi fosse dietro. Avevano accesso solo al “prodotto finale”. Io no. Io avevo in mano le redini di tutto. Io sapevo molto meglio di loro da dove aveva origine la loro serata. Quali erano le condizioni affinchè si verificasse. Mi sentivo un privilegiato. Avevo la sensazione di poter accedere ai retroscena della vita culturale di quei signorotti che di giorno chiamavano Don, e di sera si divertivano a condizione che io lo volessi. E io riuscivo a fare tutto questo persino senza essere visto ! Il mio carattere un po’ timido, ma allo stesso tempo ambizioso e curioso non avrebbe potuto chiedere di meglio.
Certo, con il tempo poi tutti seppero che c’ero al piano di sopra, dentro la cabina. E allora le loro lamentele ottennero un nome; quando la pellicola era danneggiata, quando il film non partiva, quando c’era un intoppo, o non ero abbastanza scaltro nel compiere nell’ordine giusto quella miriade di micro azioni rapide e precise che il mio ruolo di macchinista prendeva, da sotto tuonava un “Dai Nino, andiamo! Che diamine combini?!”. In ogni caso un nome che suonava piacevole.
Stare dietro le quinte della vita delle persone era comunque solo la parte minore di quello che il cinema mi stava offrendo. Il cinema mi stava regalando un’alternativa.
Amavo la mia cabina. Chiudendo la porta, era come se chiudessi fuori il mondo intero, con i dispiaceri, le sofferenze, le ingiustizie che comportava. Chiudere la cabina voleva dire accedere ad un’infinità di mondi possibili, dei quali sceglierne uno ogni sera. Nella mia cabina potevo essere guerriero, cowboy, imperatore, avventuriero, gentiluomo, principe, soldato, artista, cantante, attore, regista, qualsiasi cosa. E non solo nella mia cabina. Perché in quel momento io ero una spugna, pronta ad assorbire tutto quello che poteva dai film che proiettava. Tornando in strada dopo aver visto un film d’azione, i miei muscoli si sentivano infinitamente più forti rispetto a quando…..

Avatar utente
Graziano Salotti
Messaggi: 5
Iscritto il: ven ott 04, 2019 2:49 pm

Re: Memorie di un ex proiezionista

Messaggio da Graziano Salotti »

Ed ancora, ricordando i trascorsi da proiezionista: “Ci sono molti aspetti autobiografici nel film Nuovo Cinema Paradiso tra cui questo. Io ho avuto la fortuna di fare il proiezionista da ragazzino e dunque ho avuto la possibilità di raccontare bene quel mestiere proprio perché conoscevo. Questo – conclude – mi ha insegnato che solo sapendo ciò di cui si sta parlando è possibile disciplinare in modo libero il racconto cinematografico”.useppe Tornatore a Lucca :
Ed ancora, ricordando i trascorsi da proiezionista: “Ci sono molti aspetti autobiografici nel film Nuovo Cinema Paradiso tra cui questo. Io ho avuto la fortuna di fare il proiezionista da ragazzino e dunque ho avuto la possibilità di raccontare bene quel mestiere proprio perché conoscevo. Questo – conclude – mi ha insegnato che solo sapendo ciò di cui si sta parlando è possibile disciplinare in modo libero il racconto cinematografico”.

Rispondi