situazione proiezionisti UCI

Il contratto nazionale dello spettacolo, discussioni e proposte
Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Antonio Marcheselli » mar ott 23, 2012 11:03 pm

monco, ma intervieni sempre e solo su questioni di contratto?
Fermo restando che la cosa e' gestita con i piedi (scelte loro, i clienti sono loro), il mestiere del proiezionista e' terminato purtroppo, almeno nella quasi totalita'.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

monco
Utente 8mm
Messaggi: 106
Iscritto il: dom apr 08, 2007 10:29 am
Località: Lombardia

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da monco » mer ott 24, 2012 12:13 am

Leggo tutto il resto e non intervengo perchè non ho nulla da dire, anzi, ripeto, questo sito è validissimo. Ho seguito per esempio il montatore che voleva uscire con effetti dal cp55. E quant'altro. Purtroppo il contratto è sempre stato doloroso e per chi questo lavoro lo vive non come hobby ma come professione è portato ad intervenire sempre e ad incazzarsi con un sistema veramente da ottocento quando la schiavitù non era ancora stata abolita. Ma siamo nel 2012. D'altra parte sono tempi dove inevitabilmente parli di Monti, della Fornero, degli scandali, della corruzione; in generale dell'apice di ingiustizia che regna in questo paese che sembra il Messico. Quel Messico dove però c'era Zorro.

xavy89
Messaggi: 2
Iscritto il: sab ott 27, 2012 3:14 pm

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da xavy89 » sab ott 27, 2012 4:00 pm

Ciao ragazzi, diciamo che oramai la situazione è più che deprimente.... praticamente da noi il proiezionista è tutto tranne che proiezionista... della cabina se ne occupano quasi totalmente i manager, io saranno due mesi che nn metto piede in cabina. come è arrivato il tms di punto in bianco ci siamo ritrovati (chi al bar, chi in cassa e chi a fare la maschera) di sotto. sono d'accordo che in cabina non c'è più bisogno di 200 ore di lavoro ma qualcuno ci deve essere. A questo punto si può dire che da fare un lavoro specializzato sono passato ad un lavoro che "con tutto rispetto" potrebbe fare chiunque. riguardo al 1*gennaio qualcuno sa cosa ci accadrà?

Avatar utente
Sydneyblue120d
Utente 35mm
Messaggi: 1282
Iscritto il: mar dic 29, 2009 4:34 pm
Località: Mantova

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Sydneyblue120d » sab ott 27, 2012 5:47 pm

Come ho già avuto modo di dire io ho notato un decadimento immediato a livello operativo quando il Cinecity di Parma è diventato Space a tutti gli effetti.
Inesperto appassionato di Cinema

paolos79
Messaggi: 10
Iscritto il: mar mag 05, 2009 1:45 am

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da paolos79 » sab dic 08, 2012 1:20 am

Nel silenzio generale,
UCI ha posto un ultimatum ai proiezionisti (li chiamo ancora così... anche se da tempo svolgono soprattutto altre mansioni) dell'ex Pathé Lingotto di Torino e a quelli dell'ex UGC di Moncalieri. Hanno 15 giorni di tempo per pensarci.

Al Lingotto la situazione è radicale: i 4 proiezionisti (un 40 ore, due 32 ore e un 24 ore) devono andare tutti via . 8000 euro di buonuscita per i fulltime più una procedura di outplacement e firmano le dimissioni oppure al 31 dicembre scatta il licenziamento.

A Moncalieri i 5 proiezionisti o passano tutti a 20 ore oppure si procede per 3 di loro come al Lingotto.

Dunque in queste strutture il primo gennaio 2013 i proiezionisti non verranno assorbiti al livello C come previsto da questo accordo http://www.slc-cgil.it/modules.php?name ... e&sid=4181

Ovviamente la situazione è in fieri. La mia compagna attualmente in maternità lavora a Moncalieri, io stesso ho lavorato in passato in entrambe le strutture e sono in contatto con i miei ex-colleghi. Vi tengo aggiornati.

Fbrighi
Digital Cinema Mastering Engineer
Messaggi: 829
Iscritto il: dom apr 17, 2005 7:42 pm
Località: Friuli-Venezia Giulia

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Fbrighi » lun dic 10, 2012 2:24 pm

Ma...trattandosi immagino di tempi indeterminati in azienda (UCI) con elevato numero di dipendenti, su cosa baserebbero la procedura di licenziamento arbitrario? Ci sarebbe da fare tutta la trafila, cassa, mobilità ecc...o mi sbaglio? So di cinema acquisiti in cui alcuni hanno avuto incentivi per dimettersi...ma non che siano stati licenziati in caso di diniego...dubito si possa. Ad ogni modo vi auguro si risolva il tutto per il meglio.
FKB

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun dic 10, 2012 3:05 pm

Non c'e' mobilita' nel nostro settore.
Immagino che incentivi vengano proposti da diverso tempo o sbaglio?
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

paolos79
Messaggi: 10
Iscritto il: mar mag 05, 2009 1:45 am

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da paolos79 » lun dic 10, 2012 4:17 pm

Kobram, che io sappia UCI in Italia ha creato delle microsocietà di riferimento per ogni cinema... la situazione è vaga e a mia domanda specifica sui margini di licenziamento il sindacalista non mi ha dato una risposta precisa.

UCI sostiene di poter licenziare sostanzialmente per 2 motivazioni:

- specifica: il rinnovamento tecnologico (digitalizzazione delle sale) porta alla ridefinizione (adesso) e alla scomparsa (futuro prossimo) di una mansione (quella del proiezionista) sia in termini di "qualità" (livello economico e responsabilità operative) sia di "quantità" (numero di ore da dedicare al reparto proiezione).

- generale: crisi economica e calo del fatturato.


Nel nostro settore non c'è mobilità:

- se licenziati si ha diritto alla disocuppazione ordinaria (8 mesi di cui 6 al 60% della retribuzione percepita nei tre mesi precedenti la fine del rapporto di lavoro, e gli ultimi 2 mesi al 50%) e si ha il relativo vantaggio di essere più "appetibile" per un eventuale nuovo datore di lavoro (vari sgravi e agevolazioni);

- se si accettano gli incentivi di UCI bisogna firmare le dimissioni volontarie rinunciando così alla disoccupazione...


Antonio, gli incentivi sono stati proposti da UCI fin da subito... La differenza è che adesso sono "imposti": «O li accetti o ti licenziamo».



In questo momento è in corso di svolgimento un incontro a Roma tra UCI e i sindacati. Sono in attesa di avere notizie.


Paolo Scozzafava

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun dic 10, 2012 4:28 pm

Capisco che di questi tempi non sia affatto facile ma avete provato a ricollocarvi altrove, cambiando settore? Se i proiezionisti non esistono piu' c'e' poco da insistere secondo me.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

paolos79
Messaggi: 10
Iscritto il: mar mag 05, 2009 1:45 am

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da paolos79 » lun dic 10, 2012 4:56 pm

Antonio, per quel che mi riguarda avevo descritto la mia situazione in questo post http://www.cinematech.it/forum/viewtopi ... 857#p69031. Cambierei lavoro al volo ma da allora non è cambiato alcunché. Ho 33 anni, una laurea magistrale conseguita col massimo dei voti ma poco "appetibile" (D.A.M.S. indirizzo cinema e televisione), ho un figlio e un altro in arrivo. Sono iscritto a non so quante agenzie interinali, da 3 anni mando curricula nei settori più svariati e non ricevo risposte neanche per un colloquio conoscitivo.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun dic 10, 2012 5:14 pm

Non ti conosco e non voglio in alcun modo dare alcun giudizio, solo un disinteressato consiglio, del resto ho 34 anni e sono passato per la tua stessa trafila (e anche io del mio diploma Scientifico sai cosa posso farmene!). Analizza - o fai analizzare - il tuo CV. Per quanto pessima sia la situazione mi pare strano che a 33 anni tu non abbia nemmeno ricevuto un'offerta di un CV.
Specialmente con molta offerta, il CV e' cruciale. Basta un errore d'ortografia e il potenziale datore di lavoro cestina immediatamente tutto. Abbi un atteggiamento critico verso il tuo CV, magari fallo vedere ad amici - specialmente se sono coinvolti nella selezione del personale.

Il consiglio e' chiaramente valido per tutti e spero che sia d'aiuto.

Ciao
A
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Avatar utente
Sydneyblue120d
Utente 35mm
Messaggi: 1282
Iscritto il: mar dic 29, 2009 4:34 pm
Località: Mantova

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Sydneyblue120d » lun dic 10, 2012 5:25 pm

Antonio, in Italia è abitudine comune non rispondere nemmeno ai curriculum che si ricevono.
Anche a noi ne arrivano ovviamente, se li ricevo io rispondo sempre, anche solo per dire che non abbiamo posizioni aperte, ma so che non è una pratica consueta purtroppo :(
Ovviamente le Tue raccomandazioni restano comunque più che valide ;)
Inesperto appassionato di Cinema

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun dic 10, 2012 5:33 pm

Perche' "in italia"? Credi che io abbia ricevuto risposte da chi non era interessato? Penso sia normale non rispondere. Si risponde quando si fa un colloquio e non si passa!
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

paolos79
Messaggi: 10
Iscritto il: mar mag 05, 2009 1:45 am

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da paolos79 » lun dic 10, 2012 10:34 pm

Aggiornamento: a Roma dovrebbero aver deciso di rimandare ogni decisione al primo marzo 2013. Evidentemente i margini di licenziamento per UCI non sono così ampli oppure ha deciso di rimandare per evitare "problemi" sotto natale... Non so. Il fatto è che questo accordo http://www.slc-cgil.it/uploads/file/acc ... onisti.pdf prevedeva che i proiezionisti fossero integrati nel livello C il primo gennaio 2013... vedremo gli sviluppi.

goffy0201
Messaggi: 7
Iscritto il: lun dic 13, 2010 10:14 am

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da goffy0201 » ven dic 14, 2012 5:14 pm

Ciao a tutti,
premetto che non lavoro per UCI, ma per l'altra catena...
La formazione non l'hanno fatta ai manager, non da noi almeno... Un ridicolo corso di 8 ore non è formazione... Per i proiezionisti poi è stato davvero una farsa: alle domande ci rispondevamo tra proiezionisti perché i formatori ne sapevano meno di noi... Pensavano davvero di formarci su come funziona il TMS dopo due anni che lo utilizzavamo?
Il proiezionista da noi fa un po' di tutto, tranne che stare in cabina. La vede solo per aprire, chiudere, risolvere i problemi, cambiare le lampade. E te lo fanno anche passare come se fosse un favore...
E la qualità è tremenda, gli spettacoli non partono o partono in ritardo, si interrompono a metà etc... e gli unici ai quali dispiace siamo noi, noi che al nostro lavoro ci abbiamo sempre tenuto, noi che quando arrivavano le copie in pellicola di film importanti li montavamo con particolare attenzione e visionandoli commentavamo: "La termo non si vede! Il cambio parte è perfetto!" e ne eravamo orgogliosi.
Ma ormai siamo solo dei numeri in esubero...
Solidarietà ai colleghi UCI. Siamo sulla stessa barca.

Avatar utente
Snake
Utente 16mm
Messaggi: 166
Iscritto il: dom dic 07, 2003 1:24 am
Località: Coney Island

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da Snake » sab dic 15, 2012 12:46 am

Caro goffy,
se il povero Gimondo ci sta guardando da lassù, immagino la faccia che possa fare in questo momento. E non aggiungo altro.

ilmarcy
Messaggi: 15
Iscritto il: dom mar 01, 2009 6:31 pm

Re: situazione proiezionisti UCI

Messaggio da ilmarcy » sab dic 22, 2012 3:48 pm

Ho letto fino ad ora la discussione...

Mi spiace per quelli che stanno, purtroppo, perdendo il lavoro. Non conosco la condizione dei vostri cinema per poter trarre delle conclusioni.
L'unica conclusione certa che posso fare è che UCI, così come probabilmente The Space (prossimamente UCISPACE?!?!?!? :Censured!: ) a forza di razionalizzare, tagliare, aumentare i prezzi ha ottenuto, a mio avviso, l'effetto opposto.

Da una parte ha completamente demotivato i proprio dipendenti con il risultato che si lavora male e poco (basta vedere il sito uciadventure riservato ai soli dipendenti per accorgersi che la partecipazione da parte del personale è nulla).
Dall'altro il cliente ha sicuramente percepito la scarsa qualità della struttura (soprattutto per la pulizia) e per ultimo, dopo il taglio dei proiezionisti, per la qualità della proiezione.

Arrivati a questo punto, e non ne faccio mistero (capito Capo :D ), sto facendo del motto CHISSENEFREGA il mio talismano. Per natura sono preciso e un buon lavoratore ma, ancora, non ho il dono dell'ubiquità. Mi sto adeguando agli standard aziendali pur di mantenermi il posto.
Semplicemente o pulisco o controllo la proiezione. La proiezione parte in ritardo? Quando ho finito di pulire le sale e me ne accorgo (o mi chiamano) provvedo a sistemare. La gente non viene al cinema perchè è sporco, caro e si vede di m..? Caxxi loro

Rispondi