quanti operatori con il digitale

Il contratto nazionale dello spettacolo, discussioni e proposte
Rispondi
zurigo2010
Messaggi: 1
Iscritto il: mer lug 28, 2010 1:30 pm

quanti operatori con il digitale

Messaggio da zurigo2010 » mer lug 28, 2010 3:33 pm

Ciao a tutti

E' la prima volta che scrivo su questo forum ma è già da tempo che vi seguo.
Volevo sottoporvi una riflessione che sicuramente avrete già fatto tutti.
Anni fa il digitale ( e gli eventuali problemi occupazionali che avrebbe portato ) era visto ancora molto lontano, oggi, dopo una partenza molto lenta in Italia, le cose stanno cambiando velocemente, attualmente lavoro da qualche anno in un multisala di dimensioni medio grandi, in cabina di proiezione siamo in 4 operatori a tempo pieno più un responsabile di reparto sempre a tempo pieno.
La domanda nasce spontanea, ora siamo a quota 4 proiettori digitali, ma entro la fine del 2011 l'azienda avrà digitalizato il 90% dell'intero circuito.....cio ovviamente comporterà molte meno ore per le manutenzioni ( le ordinarie saranno minime e le straordinarie rare da quanto ho già visto con i primi 4 proiettori ) e molte ore in meno per le coperture a cinema aperto.
Infatti si tratterà solo ed esclusivamente si supervisione in pieno stile hommer simpson, già con il 35mm nel mondo dei multiplex l'operatore è sempre stato visto come una persona inutile che ruba lo stipendio.. :picchiatesta: .figuriamoci con il digitale.
Che fine faranno gli operatori di cabina?
a) riducono a tutti gli operatori le ore in maniera proporzionale
b) ci lasciano il livello d ma ci spostano di reparto perchè li non serviamo più
c) ci trasferiscono in altri cinema del circuito
d) ci licenziano....NON CREDO!

e per finire, a prescindere dalla scelta che aziende e sindacati concorderanno....che criterio useranno per aplicare quella scelta?
Ad esempio, scelgono l'opzione di spostare qualcuno in un altro reparto, come fanno?
ci spostano a turno una settimana a testa?
spostano uno solo permanentemente in base a l'anzianità?
insomma c'è molta incertezza
Voi cosa ne pensate?
Ciao :kcs:

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » mer lug 28, 2010 11:10 pm

Ciao Zurigo!

Come hai notato i sistemi digitali, quando installati bene, sono piuttosto semplici e funzionali. Non che non serva nessuno, ma chiaramente non ha molto senso stare lì in due a guardare un proiettore digitale che proietta.
Servirà sicuramente qualcuno che controlli, qualcuno magari con nozioni adatte alla gestione di una rete e di un software di gestione sale ma non trovo sinceramente motivo di altre cose. Le manutenzioni in un grosso multiplex potrebbero anche esserci: ad ogni cambio lampada si imporrebbe una nuova colorimetria. Magari ogni tanto un controllo al crosstalk del 3D e alle luminosità. Ma come nessuno le faceva con il 35mm, non mi aspetto che comincino a comprare spettroradiometri nei cinema sinceramente.
Quindi sì, temo che i grandi gruppi falceranno il personale perché tanto "basta premere play" (cosa che è vera se sai cosa devi fare prima di premere play!).

Quello che faranno, idea mia, sarà a loro discrezione. Non c'è mai stata forza nel settore dei proiezionisti e non vedo come possa esserci adesso che il lavoro è in declino. Secondo me faranno il bello ed il cattivo tempo. Non sarei ottimista.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

paolos79
Messaggi: 10
Iscritto il: mar mag 05, 2009 1:45 am

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da paolos79 » mar dic 14, 2010 9:37 pm

Ciao a tutti, è la prima volta che intervengo nel forum. Confermo quanto detto da Antonio Marcheselli. Attualmente (ancora per poco) lavoro come proiezionista per l'ormai ex Pathé di Torino. Nel discorso di insediamento i delegati UCI a mia domanda han risposto che il loro obiettivo è digitalizzare tutte le 11 sale entro il primo semestre del 2012 e che questo comporterà (nei loro progetti) un abbassamento del monte ore della cabina da 160 a 80... I proiezionisti faranno gli addetti ma con il livello D e questo non conviene loro... Ho vissuto già il passaggio da Medusa a Space e anche lì stessi piani. Per il momento dal primo gennaio lavorerò in una multisala più piccola ma dopo anni di lavoro nel settore credo sia arrivato il momento di cambiare... Ho 31 anni,un figlio di 17 mesi e sarà dura ma non c'è più tempo da perdere.

in bocca al lupo a tutti
Paolo Scozzafava

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » mer dic 15, 2010 12:08 am

Chiaramente per quanto una cabina interamente digitale possa comunque necessitare di qualche manutenzione e competenza tecnica, nelle operazioni quotidiane di tratta semplicemente di verificare che tutto sia a posto. Purtroppo, si fa un po' la fine dei benzinai! Se poi le aziende non si preoccupano neanche del risultato, probabilmente 80 ore sono anche ottimistiche. :(
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

paolos79
Messaggi: 10
Iscritto il: mar mag 05, 2009 1:45 am

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da paolos79 » mer dic 15, 2010 2:29 am

La struttura dell'ex Pathé di Torino è piuttosto articolata: ci sono 5 cabine e 80 ore non bastano neanche per coprire le attuali ore di apertura cinema. Tuttavia da quello che mi han detto potrebbero partire dallo spettacolo preserale o comunque ad avviare il tms potrebbe essere anche non un proiezionista... che a quel punto farebbe solo controllo da "benzinaio" :) e le chiusure. Questa rivoluzione del digitale è una svolta sensibilmente più impattante rispetto a quella dell'automazione delle cabine... La pellicola richiedeva comunque sempre manodopera, manutenzione e attenzione. Ed ecco è proprio la figura e il ruolo del proiezionista che è in discussione... anche a livello di responsabilità di sicurezza. A loro modo di vedere bastano addetti (livello B o C) con attestato antincendio e corso primo soccorso.
La svolta del digitale va molto incontro alla mentalità e alle esigenze delle grandi catene di Multiplex. Dietro Space e UCI ci sono società di investimenti di fondi pensione, rispettivamente Fondo 21 e Terra Firma... La loro attenzione è tutta rivolta alla vendita di bibite, caramelle, popcorn e a ciò che genera profitto... la proiezione è l'ultima delle loro preoccupazioni o meglio è il pre-testo il cui impatto economico è da ridurre al minimo. Altro aspetto importante è la progressiva concentrazione del mercato che sta avvenendo. Space e UCI stanno rilevando i multiplex degli eventuali concorrenti... UCI ha appena acquistato Pathé ed è in procinto rilevare UGC, Giometti e probabilmente il circuito Cinecity.

Non so se sia più realistico pensare che il mestiere del proiezionista venga ridefinito (dequalificato) o se semplicemente sparirà.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » mer dic 15, 2010 10:31 am

80 diviso 7 giorni fa 11.5 ore al giorno. Quanto state aperti??

Quella di Giometti mi mancava.
Il mestiere del proiezionista e' gia' altamente dequalificato. Piu' di cosi'... Molte compagnie non guardano minimamente all'aspetto tecnico da molti anni ormai. Il pubblico non mostra interesse e in qualche modo le stesse compagnie hanno selezionato un tipo di pubblico che non guarda all'aspetto tecnico.
Con il Digitale non serve certamente una forza lavoro che "manda avanti lo spettacolo" giornalmente ma servirebbe invece qualcuno capace di saper installare e manutenere correttamente proiettori e reti. Ma se non viene fatto con il 35mm, e abbiamo davanti tutti i giorni spettacoli tecnici allucinanti a destra e manca, perche' dobbiamo pensare che questo venga fatto in seguito con i digitali?
La manutenzione del digitale verra' delegata in esterno. Sono costi prevedibili e se qualcosa non funziona ci si puo' rivalere sul tecnico esterno piuttosto che su quello interno. In effetti a parte il cambio lampada un proiettore digitale di qualita' non richiede grosse manutenzioni: aggiornamenti software, un controllino alla colorimetria, all'allineamento delle matrici ogni tanto.
Pensiamo al suono, che non e' cambiato da 20 anni a questa parte: la mia esperienza e' "finche' si sente va bene", gli impianti vanno avanti senza alcun tipo di controllo per anni e anni, anche con problemi evidenti.

E non e' tanto colpa dei cinema. O meglio, la 'colpa' e' in compartecipazione tra cinema e spettatori: i cinema han provato a ridurre gli standard, gli spetattori hanno approvato. E buonanotte ai suonatori.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

paolos79
Messaggi: 10
Iscritto il: mar mag 05, 2009 1:45 am

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da paolos79 » mer dic 15, 2010 11:41 am

La gestione Pathé normalmente prevedeva dal lunedì al venerdì 14.00 - 1.00 e il proiezionista arrivava una mezzoretta prima per abilitare le cabine, quindi 11,5 ore. Il sabato fino alle 3.00 quindi 13,5 ore e la domenica lo spettacolo del mattino dalle 10.30 fino all'una quindi 14,5 ore. Poi ci sono i riposi e le ferie...

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » mer dic 15, 2010 12:06 pm

noi avevamo smesso da tempo di aprire alle 14, tanto non veniva nessuno. Per non parlare dello spettacolo della mattina!

Per la sicurezza, delegheranno qualcun altro... E come dici te, nessuno si fara' grossi problemi a lasciare tutto incustodito. E ad essere sinceri se tutto fosse installato a modo non vedo nemmeno il problema, se qualcuno e' reperibile per emergenze. Triste ma vero.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio dic 16, 2010 2:05 pm

[messaggio originale rimosso su richiesta del mittente]

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio dic 16, 2010 2:28 pm

Ciao

Non credi che la societa' pensi di delegare a tecnici esterni tutte le possibili manutenzioni? Non credi che forse stanno prendendo l'occasione per far si' che i proiezionisti non siano piu' necessari?

Successe lo stesso quando fu installato il sistema delle pubblicita' digitali, con il computer per il controllo in direzione. Pensavo che sarebbe stato piu' pratico se fosse stato accanto al vector in proiezione ma evidentemente l'intenzione era di rendere la direzione piu' consapevole del sistema in modo che in futuro non solo fosse programmata la pubblicita' ma anche i film in proiezione (il sistema era scalabile in questo senso).
Come biasimarli... Se la loro intenzione e' di proiettare qualcosa senza preoccuparsi molto del "come", e' senza dubbio la scelta giusta.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio dic 16, 2010 3:21 pm

Ciao Antonio,

no. In UCI è stato creato un "digital-team", fatto di ex-proiezionisti, che si stanno adoperando per installare,a volte con il supporto di tecnici Cinemeccanica, i proiettori digitali.
Il problema è che questo team si sta dimostrando non essere efficiente in rapporto al numero di strutture da gestire. I problemi che ci sono vengono risolti dopo mesi o mai.

Il famoso server che dovrebbe gestire il tutto non so ancora dove verrà installato.


Che UCI puntasse a far cassa è cosa risaputa ma, francamente, non credevo si spingesse così tanto a scapito della qualità.Di recente introduzione anche la pubblicità all'intervallo :hahaha:
Stanno tirando troppo la corda ma finché nessuno si farà sentire sarà sempre così...

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio dic 16, 2010 4:17 pm

[messaggio rimosso su richiesta del mittente]
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da stivmen » gio dic 16, 2010 9:37 pm

Mi sembra di essere tornato indietro di circa 50/40 anni quando si è passati dai carboni alle lampade e dal manuale ai retromarcia allora molto invoga (i piatti che già spuntavano erano una eresia x una cabina in italia)
Già allora senza che nessuno dicesse niente alcuni operatori scendevano a dare una mano (non sapevano cosa fare in cabina) per cui il tutto è venuto facile agli esercenti nel dire che erano su a scaldare la sedia.
poi sono venuti i multisala e in questa occasione l'operatore è stato riscoperto(non del tutto) nella sua mansione.
Ora col digitale in fase di avanzamento tutti dicono paroloni(da chi dice tutti a casa a chi dice è meglio il 35mm) purtroppo il futuro avanza ma per ora gli operatori(poi magari avranno un'altro nome es. tecnici digitali) ci saranno sempre magari con qualche ora in meno (montaggio e smontaggio film) ma avranno la supervione dei digitali tramite i TMS o i NOC e potrebbe essere anche noioso.
per ora nessuno ha parlato di tagli certo ci sarà qualche cambiamento nei turni magari qualcuno dovrà farsi la notte al giovedi quando ci saranno i vari trasferimenti di FILE dal TMS ai futuri server che faranno solo da contenitore del file del film della settimana.
Certo non ci sarà il problema di Mauro coi suoi rullini del tamburo ma le lampade per ora non durano quanto una del 35 ma molto meno e per ora gli spettatori oltre a mangiare e bere pagando al bar + che il biglietto del film vogliono vedere un film (spero) per cui le lampade con 600/800 ore sono buie per cui vanno cambiate e non è possibile essere presenti 24 ore in tutte le strutture e questo vale x tutti i multiplex e monosale per cui qualcuno dovrà farlo oltre ad altri controlli
stiv

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio dic 16, 2010 10:36 pm

In futuro nessuno farà nessuna nottata Stiv, il trasferimento file verrà gestito da un computer centralizzato e i film verranno distribuiti via Satellite (molte sale qui sono attrezzate e alcuni DCP arrivano dal satellite appunto). Che senso avrebbe stare una nottata a vedere delle barre di progresso?
Un cambio lampada si fa in 45 minuti ad essere pignoli e i proiettori hanno anche la centratura automatica. Non servono 3 o 4 proiezionisti in turno il giovedì notte per "spostare i film".

La riduzione delle ore del personale è inevitabile. E' quantomeno possibile la totale eliminazione. Non so sinceramente dove il mettere in discussione questa realtà.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

eolis78
Messaggi: 3
Iscritto il: lun feb 14, 2011 5:36 pm

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da eolis78 » mar feb 15, 2011 4:24 pm

salve a tutti....

eolis78
Messaggi: 3
Iscritto il: lun feb 14, 2011 5:36 pm

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da eolis78 » mar feb 15, 2011 4:36 pm

Scusate vi seguo da tantissimo tempo e oggi mi sono iscritto per la prima volta a questo forum che trovo molto bello e interessante.
Penso di aver sbagliato posto ma ancora non se bene come muovermi.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » mar feb 15, 2011 8:46 pm

Decisamente :)

Se ci segui da tantissimo tempo avrai senza dubbio letto le mie raccomandazioni sull'uso del forum, che non sto a ribatterti quindi :)

Ciao
A
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

monco
Utente 8mm
Messaggi: 106
Iscritto il: dom apr 08, 2007 10:29 am
Località: Lombardia

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da monco » dom feb 20, 2011 8:59 pm

Mi viene in mente solo adesso. Invece di fare tutte queste supposizioni che peraltro generano la discussione, qualcuno mi dice se in Italia ci sono sale solo digitali e che tipo di personale viene impiegato? Grazie.

luke g.
Messaggi: 1
Iscritto il: mar gen 29, 2013 3:19 pm

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da luke g. » mar gen 29, 2013 3:24 pm

buongiorno a tutti, lavoro da circa 12 anni nel settore come proiezionista. attualmente in una multisala di provincia. anche noi per la fine del 2013 passeremo totalmente al digitale e ahime, 'forti' anche del periodo di crisi che stiamo vivendo in generale, hanno già parlato di sfoltire l'organico, non solo gli operatori. la mia domanda però è un'altra ancora. so che fino a qualche anno fa esisteva comunque un limite per legge, nel senso che dovevano essere se non sbaglio 4 macchine ogni operatore. con l'avvento del digitale, questa normativa viene spazzata via, è stata modificata? qualcuno sa dirmi qualcosa a riguardo. grazie a tutti per l'attenzione. buona giornata

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: quanti operatori con il digitale

Messaggio da Antonio Marcheselli » mar gen 29, 2013 5:39 pm

Ciao,

Non ho mai sentito dire di questa normativa sinceramente, hai dei riferimenti a proposito?
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Rispondi