è cominciata la discussione sul contratto

Il contratto nazionale dello spettacolo, discussioni e proposte
Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24298
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio mag 23, 2002 8:45 pm

Stiv

Il nostro tecnico Cinemeccanica ha il dinamometro integrato nel braccio.
Il suo strumento preferito per tutti i lavori che richiedono una pinza dinamometrica (come cambiare i diodi nel raddrizzatore) e' il pappagallo.

Cosa intendi per "distruggere le sale"?

Ciao

Antonio Marcheselli

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da stivmen » gio mag 23, 2002 8:53 pm

se prima erano decenti dopo la ristrutturazione peggiorano
stefano
provare per credere

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da stivmen » mar mag 28, 2002 9:11 pm

qualcuno ha qualche novità sul contratto?
mi sembra che i nostri sindacalisti si siano trovati a Roma per mettere giù le prime note
stefano

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Gio » sab giu 01, 2002 2:11 am

Mi permetto di fare una osservazione... umilmente... riguardo al concetto espresso da Elena:
Alcuni gestori di cinema erano (notate il passato) principalmente appassionati, stavano in cabina, erano praticamente dei proiezionisti proprietari di una sala cinematografica... (io sono così <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>) alcuni... altri guardavano al profitto, se ne infischiavano della tecnologia (tanto la gente viene lo stesso quando c'è il film).
Oggi i grossi gruppi guardano esclusivamente al profitto, spendono tanto in cabina convinti che sia automaticamente richiamo per il pubblico e, altrettanto automaticamente il grosso investimento tecnologico è un risparmio verso la risorsa umana: non serve un super operatore.
Premetto poi che per formare un operatore la cosa migliore è fargli fare una stage in cabina (ho bisogno di un nuovo operatore, non ce ne sono allora cerco qualcuno interessato, meglio se motivato, gli insegno come funziona la mia cabina e poi lo mando a fare il patentino) l'unica necessità è un bravo operatore in cabina che possa insegnare ai nuovi. Se ho bisogno subito anche del patentino per il nuovo operatore allora contatto la prefettura e chiedo di indire l'esame nel mio cinema (già funziona proprio così...)

Certo che fa tristezza vedere che chi gestisce una attività non la conosce...

Ah un'altra cosa: per me il direttore del cinema dovrebbe essere un operatore!

Quanti direttori consultano gli operatori prima di decidere gli orari del film?

Una curiosità più velleitaria... in un grosso complesso come il Kinepolis (se non erro è l'unico con 14 sale... numero strano... <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>) chi controlla che la proiezione sia a posto? Volgio dire chi va in sala a controllare che tutto sia come dovrebbe (volume in primis, messa a fuco, quadro ecc...)

Giovanni

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24298
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab giu 01, 2002 2:26 am

Giovanni,

Te dici che lo spendere miliardi in attrezzature e' quindi un "errore" ricorrente delle grandi gestioni?

Ciao

Antonio Marcheselli

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Gio » sab giu 01, 2002 12:30 pm

No no.assolutamente no, anzi ben venga l'investimento nella tecnologia (se non fossero state aperte le licenze e non fossero arrivati prima i Warner Village e poi gli altri, ci ritroveremmo con l'Arcadia e qualche multisala "per passione"... tutti gli altri mono -che tanto si sente uguale- <img src=icon_smile_angry.gif border=0 align=middle>)

Quello che contesto è il fatto che, per la gestione, l'avere materiale tecnologicamente avanzato voglia automaticamente significare un rilassamento sul fronte tecnologico che porta a trascurare il personale tecnico (tanto vanno da soli) e magari mandare gli operatori a fare le maschere!

Se chi dirige il locale è convinto che per fare uno spettacolo la figura dell'operatore è secondaria, allora sbaglia! Ragazzi: se non c'è l'operatore accanto al proiettore, che lo sistema, che lo controlla, che monta il film badando che tutto sia a posto, può essere il miglior film del mondo ma quella sarà la peggior proiezione mai vista anche se il proiettore è nuovo, lo schermo è gigantesco e se nel rack c'è un SDDS in triamplificazione!

Ah un'altra questione: le paghe... in città sono mediamente più alte che in provincia quindi nei multiplex un operatore guadagna meno di un suo collega in una monosala cittadina che incassa in un anno quello che la struttura plurisala incassa in un mese!
... forse andrebbe rivista la tabella delle paghe...

CIAOOOO <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>

Giovanni

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24298
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab giu 01, 2002 3:00 pm

Se chi dirige il locale è convinto che per fare uno spettacolo la figura dell'operatore è secondaria, allora sbaglia! Ragazzi: se non c'è l'operatore accanto al proiettore, che lo sistema, che lo controlla, che monta il film badando che tutto sia a posto, può essere il miglior film del mondo ma quella sarà la peggior proiezione mai vista anche se il proiettore è nuovo, lo schermo è gigantesco e se nel rack c'è un SDDS in triamplificazione!
Verissimo. Ma esistono decine e decine di multiplex. Possibile che nessuno se ne renda conto? Arcadia e' un estremo, per certi aspetti un eccesso, ma da quello che sento dire le altre multisale sono l'eccesso opposto...

Senza contare che, parere mio, moltissimi operatori non sono adeguatamente formati e non hanno idea di come funzioni tutta la baracca e quindi non sono oggettivamente in grado di capire se ci sia qualcosa che non vada o meno.
A titolo d'esempio conosco cinema dotati di Dolby EX e DTS ES. Il DTS ES, quando il film e' in DTS, si attiva da solo. Il Dolby EX (salvo le ultime copie che stanno implementando il riconoscimento automatico) deve essere selezionato in base al film.
Mica lo sanno loro! (In verita' ci sono alcuni tecnici che non lo sanno) E quindi l'EX sta perennemente spento o acceso...
Questi sono soldi buttati, e mi pare strano con l'attenzione che c'e' sul lato economico...

Mah!

Ciao

Antonio Marcheselli

andrea
Nuovo Utente
Messaggi: 82
Iscritto il: gio mag 09, 2002 11:18 pm
Località: Italy

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da andrea » dom giu 02, 2002 5:07 am

Spendo i miei due cent di opinione...
La spesa per le cabine mi sembra sia orientata soprattutto verso gli "automatismi", "....è tutto gestito dal computer...", si ma il comptuer non monta nè smonta i film e nemmeno i trailer o la pubblicità e neppure si accorge se il film è fuori fuoco e si si ferma il proiettore al massimo strilla il cicalino dell'allarme e stop. O no?
C'è questa idea che sia tutto automatico e che una volta partito il film (ma bisogna farlo partire) vada tutto da sé ma qualcuno deve pur rimettere in macchina...

Penso che la se esistono degli operatori non ben "formati" la colpa è di chi li fa lavorare comunque: non credo che in banca assumano impiegati senza formarli per bene per sbatterli in pasto al pubblico. Con che coraggio (eppure ne dimostrano) gli esercenti consegnano centinaia di milioni di investimento in mano a persone non in grado di garantire il corretto funzionamento della cabina...? Eppure questo succede, e spesso, a quanto leggo anche qui.

L'investimento sulle risorse umane sembra sia passato di moda. E ti credo, con le teorie della flessibilità del lavoro uno si ritrova nel giro di 10 anni a fare tre-quattro lavori diversi. Chi si prende la briga di investire sul personale che magari fra sei mesi ti molla (magari lo fa proprio perché non è stato formato, ahi il gatto che si morde la coda!!!!)?

Questione paghe. Il problema vero è che nel contratto (firmato nel 99) hanno fatto delle divisioni tra monosale, multisale e multiplex solo in base al numero di schermi (fino a 8 sono multisale oltre gli 8 sono multiplex), cosa che si è rivelata sbagliatissima (speriamo nel contratto nuovo). Praticamente in una multisala a 7 schermi (dove lavoro) si guadagna come nell'ultima monsala di provincia (con il suo bell'impianto mono e biglietti a mano, senza nulla togliere alla poesia!!!).

Ciao
Andrea-Mantova

P.S.= a proposito di investimenti gli esercenti non avrebbero dovuto rifiutarsi di proiettare Star Wars in DTS e DD perchè chissàchi non ha stampato le copie italiane anche in SDDS?

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24298
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom giu 02, 2002 12:45 pm

Andrea,

Mi viene in mente un aneddoto. Quest'estate in uno dei nostri cinema e' stato installato un automatismo comandato da un PC. Prima il semplice automatismo dentro il Cinemeccanica faceva tutto.
Quando il megadirettore e' stato informato della cosa ha subito detto "allora si puo' fare a meno dell'operatore"... :-)

Per quanto riguarda gli investimenti, sarei d'accordo con te se le moderne multisale investissero miliardi in automatismi, con bracci meccanici che rimettono in macchina ma lasciassero sale e il resto degli impianti a zero.

E invece molte moderne multisale si sprecano in sistemi sonori dell'ultima generazione, tonnellate di amplificatori, adirittura il 70mm e il THX. E questo non lo capisco.

Andrea, senza andare sulle multisale hai visto anche te Verona... <img src=icon_smile_sad.gif border=0 align=middle>

Star Wars: c'e' un motivo per cui non e' stato stampato l'SDDS? A me non ne viene granche' perche' l'SDDS non ce l'ho <img src=icon_smile_wink.gif border=0 align=middle> ma immagino che molti esercenti che hanno speso mooooooolti milioni per il decoder SDDS si siano un pochettino inviperiti, uno per tutti il Fumagalli!!! :-) Ed e' gia' tanto che ci hanno mandato i dischi in tempo...

Comunque, e qui devio ancora, se ancora si puo' deviare da una discussione sul contratto, non ho mai sentito parlare troppo bene dell'SDDS sia come affidabilita' che come qualita'...
In effetti se avessi un cinema vorrei senz'altro il DTS ma per l'SDDS avrei dei seri dubbi.

Ciao!

Antonio Marcheselli

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Gio » dom giu 02, 2002 1:03 pm

P.S.= a proposito di investimenti gli esercenti non avrebbero dovuto rifiutarsi di proiettare Star Wars in DTS e DD perchè chissàchi non ha stampato le copie italiane anche in SDDS?
E gli incassi dove li metti? <img src=icon_smile_tongue.gif border=0 align=middle>

Non so mica sai, con rispetto parlando, a quanti esercenti interessi il formato del film anche perché, cosa ci possono fare? Guarda Arcadia e il suo bel proiettore digitale... non avrà fatto la muffa da dicembre (Atlantis) e maggio (Star Wars)? <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>

In questo caso le padrone-tiranne sono le distribuzioni (non c'è più il contratto tra esercenti e distributori)!!

CIAOOO

Giovanni

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Gio » dom giu 02, 2002 1:07 pm

Comunque, e qui devio ancora, se ancora si puo' deviare da una discussione sul contratto, non ho mai sentito parlare troppo bene dell'SDDS sia come affidabilita' che come qualita'...
In effetti se avessi un cinema vorrei senz'altro il DTS ma per l'SDDS avrei dei seri dubbi.
CIAO Antonio!

Tecnicamente è il top, come compressione digitale forse dopo il DTS - utilizza la stessa dei minidisc Sony-, come gamma di frequenze (l'ho sentito in azione ad una anteprima Columbia -bellizzimo-) ma degli operatori che ci lavorano mi hanno confidato che è carente proprio nel suo punto forte: ad ogni giunta perde il segnale e passa in DD e, sinceramente non capisco il perché...

CIAO CIAOOO

Giovanni

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24298
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom giu 02, 2002 2:27 pm

Giovanni,

Arcadia: ho letto sul giornale dello spettacolo che Mosters & co. doveva essere fatto in digitale ma la Buena Vista voleva far pagare per intero il master al buon Fumagalli: 15.000 euro. Ma come? Prima si lamentano che gli esercenti non si adeguano, e poi?

SDDS: su Film-Tech ci sono state migliaia di discussioni. Chiaramente l'SDDS e' nel posto peggiore, ma pare che comunque il sistema sia un po' carente in affidabilita'. Ho letto pero' che prima di saltare in DD entra in funzione un sottosistema digitale, a prestazioni ridotte, ma molti lo ritengono inferiore all'SR... :-)

Che quando passi una giunta il sistema passi in DD... Lo fa a volte anche il DD (di andare in SR) su stampe non particolarmente brillanti, figurarsi l'SDDS se, come leggo, ha problemi di affidabiulita'.

Come compressione credo che il DTS (4:1) sia il migliore, poi c'e' da dire che quella del DTS e' fissa, il Dolby la varia a seconda dei canali usati e altre amenita' del genere.

Ma la cosa che apprezzo molto del DTS e' la sua virtuale completa affidabilita': se la testa e i CD funzionano bene il DTS non salta mai. Con i sui 4.5 secondi di "fiducia" in caso di mancanza di timecode e' un trattore, non si ferma davanti a niente.

Senza contare che essendo la testa DTS prima della proiezione in caso di giunta o di un pezzetto di film mancante la correzione con il video viene fatta nello stesso momento in cui passa la giunta (e' anche vero che lo fa anche il DD quando la testa e' montata prima e... anche l'SDDS? boh).

Una volta feci una prova con una vecchia pellicola in DTS, ne tolsi un pezzo, diversi metri e poi andai in sala a sentire "l'edit". Mi ritrovai in cabina a rimandare indietro le macchine perche' non avevo sentito niente... :-)

Un grosso pregio del DD/SDDS e' che la colonna sonora non si puo' staccare dal film e "dimenticarsela" nei magazzini... <img src=icon_smile_sad.gif border=0 align=middle>

Ciao

Antonio Marcheselli

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Gio » dom giu 02, 2002 2:41 pm

Proiezione digitale... sono moooolto perplesso... qualcuno l'ha vista?

150.000 dollarazzi per un proiettore e i vantaggi stanno tutti dalla parte dei distributori (non li vedo da parte dell'esercente tranne, forse, nel fatto che, non dovendo montare il film, si risparmia ancora di più sugli operatori...)


Sono convinto anch'io che il DTS sia il migliore e, pian piano, si sta riscattando! <img src=icon_smile_approve.gif border=0 align=middle>
http://www.dtsonline.com/cinema/products.html il 6AD CP dovrebbe essere un processore audio completo della DTS... Qualcuno ne ha mai sentito parlare?

l'SDDS con le due colonne sonore sfalsate di 16 fotogrammi l'una dall'altra dovrebbe avere il pregio di non perdere informazioni sulle giunte, oltre alla qualità audio... boh... <img src=icon_smile_sad.gif border=0 align=middle> Poi se il sistema "di scorta" è inferiore all'SR allora... meglio che vada in SR! <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>

Giovanni

andrea
Nuovo Utente
Messaggi: 82
Iscritto il: gio mag 09, 2002 11:18 pm
Località: Italy

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da andrea » dom giu 02, 2002 3:26 pm

Al di la di un discorso puramente qualitativo sull'SDDS (resto sempre dell'idea che bisogna sempre valutare tutta la catena audio+sala+proiezione), mi sembrava assurdo che un film GIA' IN SDDS IN ORIGINE non venisse stampato nella versione italiana.
Immagino che la Fox abbia risparmiato su diritti o qualche altro cavillo legale.
Pero' quando vedi certi filmacci stampati in SDDS un po' ti girano!!!

Andrea-Mantova

P.S.=In "Duetto a tre" (dio ce ne scampi!) ho intravisto nei titoli di coda il logo THX ma non ho capito il senso, oggi guarderò meglio...)

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24298
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom giu 02, 2002 8:53 pm

Vi scoccia se sposto questa discussione tecnica in "Area tecnica - Generale"?
Fatta sotto l'argomento "contratto" non e' facilmente raggiungibile...
Ci vediamo la'.

Ciao!

Antonio Marcheselli

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

è cominciata la discussione sul contratto

Messaggio da stivmen » lun giu 03, 2002 3:13 pm

dopo due giorni di riposo rispondo a gio
da noi ogni sala è collegata direttamente alla cabina da una doppia porta per cui il film oltre a vederlo dalle finestre di proiezione lo vediamo e ascoltiamo dalla porta che da in sala
una volta alla settimana facciamo anche il giro nelle sale ma poi il giro è sempre più di uno
per quanto riguarda ai direttori non gli interssa niente degli operatori li chiamano solo quando sono nella merda totale vedi mancanza di corrente o quando fanno le vaccate con gli orari e poi non ci stanno con la pubblicità
però si preoccupano quando qualche proiettore non digitale si ferma per il più banale dei guasti saltato il fusibile???
gli puoi raccontare tante balle quanto vuoi che tanto non capiscono niente il loro problema è vendere pop corn
stefano

per il digitale aspettate non il prossimo contratto di lavoro ma quello successivo forse si metteranno d'accordo sul formato da usare
quello in uso adesso consuma troppa luce le lampade da 7000 durano poco e costano tanto

Rispondi