motore cinemeccanica victoria iv

Rimessa in funzione delle "Vecchie Signore"
Rispondi
fabio2oo3
Messaggi: 30
Iscritto il: lun mar 09, 2009 10:35 pm

motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da fabio2oo3 » mar feb 14, 2012 2:47 pm

salve a tutti chiedo a voi esperti alcuni consigli inerenti un proiettore cinemeccnica victoria 4.
il motore e un motore trifase pero funziona a 260 volt, quindi attaccato a 220v gira ma si mangia quei 3 / 4 fotogrammi. sapreste darmi de consigli pe rrisolver eil problema? esiste qualcosa che elevi la corrente? devo cambiare motore? ed eventualmente ocn quale? grazie mille

Avatar utente
Paoloz
Utente 35mm
Messaggi: 300
Iscritto il: ven nov 11, 2005 7:41 am
Skype: paolo.zambarbieri
Località: Lombardia - Varese
Contatta:

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da Paoloz » mar feb 14, 2012 3:42 pm

Ciao l'unica possibilità è far riavvolgere il motore da 260 trifase in 220 monofase con il classico condensatore, costa intorno ai 100 euro.

Luciano Pecoraro
Utente 8mm
Messaggi: 133
Iscritto il: mar gen 12, 2010 4:42 pm
Skype: luciano16

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da Luciano Pecoraro » mar feb 14, 2012 4:52 pm

Se vuoi sostituire il motore, devi trovarne uno con la stessa potenza, o anche maggiore, il numero
dei giri per minuto deve essere uguale all'originale.
Se l'attuale motore è rifasabile con un condensatore per funzionare anche in monofase, puoi farti fare un autotrasformatore da 230 volt a 260 volt (di potenza adeguata al motore).

Avatar utente
Paoloz
Utente 35mm
Messaggi: 300
Iscritto il: ven nov 11, 2005 7:41 am
Skype: paolo.zambarbieri
Località: Lombardia - Varese
Contatta:

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da Paoloz » mar feb 14, 2012 5:08 pm

Perdonami ma farsi fare un autotrasformatore da 400 500 Va costerà 50 60 euro?? .
Avevo lo stesso problema con un pion , motore da 260 v 3fasi con 100 euro mi hanno anche cambiato i cuscinetti, hai il motore originale funzionante e senza ammennicoli in giro, e soprattutto con la potenza sufficiente, e soprattutto nuovo che non ti darà nessun problema.

Luciano Pecoraro
Utente 8mm
Messaggi: 133
Iscritto il: mar gen 12, 2010 4:42 pm
Skype: luciano16

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da Luciano Pecoraro » mar feb 14, 2012 5:32 pm

Un autotrasformatore costa meno di un trasformatore, inquanto, ha solo un avvogimento primario.
Il trasformatore ha anche l'avvolgimento di filo di rame smaltato per il secondario.
Il costo, dovrebbe essere all incirca lo stesso (produttore permettendo) per riavvolgere il motore.
Comunque, è una alternativa al riavvolgimento del motore.

Avatar utente
Paoloz
Utente 35mm
Messaggi: 300
Iscritto il: ven nov 11, 2005 7:41 am
Skype: paolo.zambarbieri
Località: Lombardia - Varese
Contatta:

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da Paoloz » mar feb 14, 2012 5:43 pm

Probabilmente ma risparmiare 50 euro e avere un motore comunque vecchio non mi sembra un grosso risparmio.
Mi è capitato con motori in giro da qualche decina d'anni che marciscono gli isolamenti sotto la morsettiera, risultato un bel momento fanno una bella fumata.
Se sei fortunato tutto finisce li, lo smonti e riprestini gli isolanti e tutto funziona, se sei meno fortunato fa una bella fiammata ti brucia lo smalto e addio avvolgimento ti va in corto qualche spira e torniamo al punto di partenza.
Poi dipende se uno il proiettore lo vuole usare per giochicchiare allora può accrocchiare qualcosa tanto che vada, se vuole fare qualcosa di affidabile bisogna spenderci qualche soldino....
se la viii

Luciano Pecoraro
Utente 8mm
Messaggi: 133
Iscritto il: mar gen 12, 2010 4:42 pm
Skype: luciano16

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da Luciano Pecoraro » mar feb 14, 2012 5:53 pm

Su questo sono daccordo. Se il motore è malmesso conviene seguire il tuo consiglio.
Per quanto riguarda gli avvogimenti che vanno in corto, capita spesso su fili molto vecchi.
La vernice si cristalizza e con il caldo/freddo della temperatura di lavoro, il rame perde l'isolamento
e incomincia ad andare in corto qualche spira e presto, fuma...

fabio2oo3
Messaggi: 30
Iscritto il: lun mar 09, 2009 10:35 pm

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da fabio2oo3 » mer feb 15, 2012 2:03 am

bene ragazzi intanto grazie mille pe le risposte. deduco quindi che le vie sono le due vostre indicate. per entrambi i casi, a chi potrei rivolgermi avete consigli in merito?

Avatar utente
Paoloz
Utente 35mm
Messaggi: 300
Iscritto il: ven nov 11, 2005 7:41 am
Skype: paolo.zambarbieri
Località: Lombardia - Varese
Contatta:

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da Paoloz » mer feb 15, 2012 7:12 am

Non so di dove sei ma ditte che riavvolgono motori ci sono dappertutto , per quanto riguarda fare l'autotrasformatore è un po pou difficile.

fabio2oo3
Messaggi: 30
Iscritto il: lun mar 09, 2009 10:35 pm

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da fabio2oo3 » mer feb 15, 2012 9:46 am

ho trovato questo dite che puo andare bene?
http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?Vie ... TQ:IT:1123

Luciano Pecoraro
Utente 8mm
Messaggi: 133
Iscritto il: mar gen 12, 2010 4:42 pm
Skype: luciano16

Re: motore cinemeccanica victoria iv

Messaggio da Luciano Pecoraro » mer feb 15, 2012 10:04 am

Ho visto il trasformatore, ha una uscita a 160V e una "entrata a 220v. Oggi c'è il 230v quindi avrai
una uscita a un poco di più di 160. Per il tuo utilizzo va bene.
Quello che devi vedere è se il tuo motore può funzionare anche in monofase con condensatore di rifasamento.
Per info: solitamente chi fa riavvolgimenti fa anche trasformatori. Oppure informarsi su un negozio di
materiale elettrico se c'è qualche artigiano che costruisce trasformatori, o trovare qualcosa di pronto
con le tensioni che vadino bene.

Rispondi