Victoria 8r

Rimessa in funzione delle "Vecchie Signore"
FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » ven nov 29, 2019 7:33 pm

Buonasera a tutti!
Ringraziando Silma a cui ho scritto privatamente, approfitto per fare alcune domande.
Ho avuto tempo di aprire e ripulire la lanterna. Sembra tutto in ordine. Ho smontato con tutte le cautele del caso la lampada e vi chiedo:
- Quale modello è esattamente? La mia recita "Osram XBO 1600w HSC OFR". Cercando in rete per avere idea di quanto costasse una nuova (e costa una fucilata!!!), digitando l'esatto modello ne compaiono diverse. Può essere che le immagini pubblicate sui vari siti non corrispondano esattamente alla descrizione??
- Qualcuno sa dirmi quale tipo e quale range di Watt di lampada può ospitare la mia lanterna? Purtroppo non ho il suo manuale e sono solo riuscito a trovarne uno di una sua sorella minore ma non si parla di modelli e potenza delle lampade utilizzabili. Si tratta di una CX20H. Nel caso vorrei scendere di Watt se possibile sia per prezzo che per consumi.
- Non ho idea di quante ore abbia sul groppone la lampada che ho. Smontandola ho solo visto che è leggermente scurita in un punto sulla parte superiore del bulbo. Per il resto sembra tutto pulito e a posto. Quando avrò ricablato e verificato che tutte le tensioni siano regolari sarà possibile continuare ad usarla e portarla a fine vita o è già a fine vita?
Posto qualche foto che spero possa fornire qualche dettaglio in più.
Grazie mille a chi vorrà rispondermi e aiutarmi.
Buona serata a tuttti!
Allegati
Totale_Lampada.JPG
Totale_Lampada.JPG (131.38 KiB) Visto 1158 volte
Particolare_Lampada_02.JPG
Particolare_Lampada_02.JPG (210.07 KiB) Visto 1158 volte
Particolare_Lampada.JPG
Particolare_Lampada.JPG (164.71 KiB) Visto 1158 volte

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24261
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Victoria 8r

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab nov 30, 2019 12:17 am

Ciao,

La tua lanterna dovrebbe ospitare fino alle 2000W (il 20 nel modello). Non saprei quale possa essere la lampada più piccola che possa ospitare però. Temo che 1600W a suo tempo fosse considerata una lampada "piccola", non ricordo di un cinema che avesse lampade più piccole. Non ne sono sicuro ma ho idea che sotto le 1600W si vada su dimensioni differenti - magari però esiste un adattatore.

Le 1600W Osram sono garantite 2500 ore - il che probabilmente vuol dire che un 4000/4500 ore potevano farle tranquillamente. L'anodo della tua lampada - la parte piatta - sembra in buone condizioni ma l'ampolla sembra un po' scura. Difficile dire quante ore possa avere.
Nessuno può dirti se sia sicuro usare quella lampada. Quello che può succedere è che può scoppiare. Se scoppia manda in frantumi lo specchio - se è di vetro - o lo danneggia - se è metallico. A vederla così non sembra messa così male ma non posso garantirti niente e chiaramente ti assumi tutte le responsabilità del caso - perdona il disclaimer!

Film-Tech ha il manuale per la versione più piccola, magari può servirti http://www.film-tech.com/warehouse/manuals/CX16H.pdf
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » sab nov 30, 2019 12:54 am

Grazie Antonio!
Avevo trovato anch’io proprio quel manuale. In effetti differiscono di poco i 2 modelli di lanterna.
Non avevo collegato il 20 sulla targhetta a 2000w...sono proprio un’aquila in quanto a deduzioni!!!
L’ampolla è in realtà molto meno scura di quanto appare in fotografia, appena brunita sulla parte rivolta verso l’alto. Ho letto proprio qui sul forum una discussione a proposito di una eventuale rotazione per un consumo più omogeneo ma credo non mi arrischierò anche perché per com’è l’attacco nella lanterna non sembrerebbe molto sicuro e non ci sono adattatori che permettano di girarla di 180 gradi in sicurezza. Se faccio fede (ma anche qui non posso esserne sicuro) ai dati scritti a mano dall’operatore che usava la macchina all’esterno della lanterna e li confronto con il conta ore la lampada dovrebbe aver appena superato le 2000 ore. Ovviamente a mio rischio e pericolo decidere se usarla...lo specchio è di vetro e non vorrei distruggerlo alla prima accensione!!!
Chiedo ancora. A parte tenere d’occhio la sezione vendo qui sul forum, ci sono posti in cui acquistare lampade usate con un tempo vita certo a prezzi un po’ più accessibili rispetto al nuovo? O qualcuno di voi che sia fidato ne ha una di cui si vuole disfare? Preferirei non avventurarmi su Ebay per un oggetto del genere...
Ancora grazie mille!

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24261
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Victoria 8r

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab nov 30, 2019 11:32 am

Mi vengono solo in mente i cinema - magari multiplex - che buttano via le loro vecchie lampade "fuori garanzia ma ancora utilizzabili" (vedi disclaimer precedente!!). Però dubito che ti possano permettere di prendere una vecchia lampada per questioni di responsabilità verso di te.

Dico "multiplex" perché in genere il piccolo cinema userà la lampada finché è nera mentre il multiplex in genere la cambierà ad ore garanzia o quasi. Poi dipende dai multiplex! :)
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » sab nov 30, 2019 11:43 am

Grazie Antonio, ottimo suggerimento!!!
Proverò battendo a tappeto i multiplex di Torino e provincia memore del disclaimer. Sempre meglio sentirselo ripetere una volta in più. Diversamente inizierò a riempire di monete il salvadanaio per una lampada nuova...😢
Ancora grazie!
Buon weekend e W Cinematech!!!

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24261
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Victoria 8r

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab nov 30, 2019 12:52 pm

Penso che una lampada usata possa andare più che bene. Certo, c'è il rischio esplosione ma non è una cosa che capita così spesso se ti assicuri che l'estrazione sia ok e la lampada non sia contaminata con impronte digitali o sporco vario - puoi pulire l'ampolla con alcool isopropilico e, credo, del cotone idrofilo. Ma anche lì c'è il rischio di graffiare il quarzo e creare dei potenziali punti di rottura. Il mio consiglio è quello di ispezionarla in riflesso e assicurarsi che non vi siano impronte o sporco 'grasso' - la polvere va bene.

E ribadisco il disclaimer di cui sopra: indossa sempre protezione "full body", maschera e guanti quando maneggi la lampada.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » sab nov 30, 2019 1:26 pm

Assolutamete. Tutti i DPI del caso: guantoni, berretto, maschera in plexigass a protezione totale del viso e giubbottone pesante. La sicurezza prima di tutto!!! Proprio per questo mi rivolgo sempre a voi e ai vostri consigli preziosi da esperti qui sul forum. Sulla mia lampada c'era solo polvere, nessuna impronta o tracce di graffi e incrinature del vetro...la ispezionerò comunque meglio alla luce di questo tuo ulteriore post che terrò presente anche per la ricerca e la valutazione di altre lampade.
Grazie!

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » dom dic 08, 2019 1:18 am

Buonasera! Vi aggiorno sui progressi e vi chiedo aiuto.
Durante l'ultima settimana ho avuto modo di lavorare, grazie all'intervento di un amico ingegnere elettronico, sul raddrizzatore. Mi spiaceva scartare l'ipotesi di abbandonarlo a priori per passare ad altre soluzioni (anche perchè comunque non ne ho trovate al momento) senza neanche provare a vedere se fosse fattibile la conversione a monofase. I risultati sono stati incoraggianti. Dopo quattro ore di lavoro siamo riusciti a farlo funzionare ottenendo l'uscita 220v per i servizi e spremendogli 50v a vuoto dall'uscita verso l'accenditore/lampada. La corrente misurata con strumenti appropriati sembra essere stabile e di buona qualità. Il problema è che dobbiamo arrivare a 78v a vuoto...ma sono fiducioso, con qualche messa a punto o modifica ulteriore ce la faremo e prometto che ottenuta la procedura di conversione mi farò spiegare per bene e la condividerò con voi passo passo visto che pare essere oggetto di domanda molto frequente qui sul forum a cui nessuno, stando a quello che ho letto, ha ancora dato risposte esaurienti purtroppo e il modello di raddrizzatore mi sembra uno dei più diffusi anche a casa degli appassionati che se lo ritrovano sul groppone senza riuscire ad utilizzarlo.
Sarebbe un piacere poter aiutare qualcun'altro nell'impresa di recupero!!!
Domanda della domenica:
- Qualcuno di voi saprebbe indicarmi il modello di accenditore montato nella mia lanterna (foto allegate)?
Nella targhetta non si legge non so se per usura del tempo o se non fosse stato stampato in origine...più che altro per capire di quanti Volt necessiti effettivamente per innescare l'arco, magari sono meno di 78, prima di passare ai 23 di crociera. Ho trovato una tabella pdf in un'altra discussione qui sol forum ma non sapendo il modello non so se il mio sia presente.
Nel caso qualcuno potesse condividere esperienze, dati e procedure per aiutarmi a convertire il raddrizzatore trifase/monofase sveltendo la pratica gli sarei molto grato.
Grazie comunque a tutti per le risposte e gli aiuti che sono sicuro arriveranno!
A presto, buona festa! :festa:
Allegati
Accenditore_Irem.JPG
Accenditore_Irem.JPG (253.92 KiB) Visto 1063 volte
Accenditore Irem_2.JPG
Accenditore Irem_2.JPG (170.85 KiB) Visto 1063 volte
Lanterna_03.JPG
Lanterna_03.JPG (176.68 KiB) Visto 1063 volte

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24261
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Victoria 8r

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun dic 09, 2019 11:05 am

è passato tanto tempo... E' uno "standard", quasi tutte le macchine lo avevano.

Ma non c'era la possibilità di innescare l'arco manualmente? Se troviamo modello e manuale secondo me c'era un modo di cablarlo ad un pulsante per poter attivare l'arco senza bisogno che lo facesse l'accenditore in automatico quando una certa tensione a vuoto venisse rilevata.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » lun dic 09, 2019 11:45 am

Buongiorno Antonio!
Sarebbe utilissimo poter trovare il manuale. Credo comunque, parlando sempre da ignorante, che l'arco sia innescato manualmente tramite il pulsantone rosso sul retro della lanterna. Si dovrebbe vedere nelle foto postate in precedenza. Nella foto appena sopra è quello sulla sinistra in basso sotto il contaore, in questo caso visto dall'interno. Non è quindi detto che per forza servano tutti i 78v a vuioto che in condizioni "normali" il raddrizzatore dovrebbe erogare?

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24261
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Victoria 8r

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun dic 09, 2019 2:59 pm

sulle mie Victoria 5 il pulsante non era operativo. Ma vediamo se si trova il manuale - ricordo di averlo da qualche parte.

edit: questo dovrebbe portarti da qualche parte http://www.film-tech.com/warehouse/manu ... 0_1000.pdf

Secondo il manuale il connettore 2 è da collegare alla fase. Prova a vedere dove va a finire ciò che hai collegato a quel connettore.
Però può darsi che quel pusante funzioni comunque solo quando c'è una tensione a vuoto soddisfacente - in pratica per prevenire accensioni automatiche.
Allegati
irem.JPG
irem.JPG (77.61 KiB) Visto 1028 volte
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » lun dic 09, 2019 3:22 pm

Antonio grazie!!!!
Sempre più che gentile e prezioso. Giro subito all’amico ingegnere che spero sappia trarne utili conclusioni. Appena ho novità ti e vi aggiorno intanto verifico i fili in uscita dalla lanterna e nel caso ve li sottopongo sotto forma di fotografia per ulteriore sicurezza!
Grazie mille!

Maxvit
Nuovo Utente
Messaggi: 77
Iscritto il: mar gen 22, 2008 8:37 pm
Località: Umbria

Re: Victoria 8r

Messaggio da Maxvit » mar feb 18, 2020 6:00 pm

quanto tempo è passato...non pensavo ci fosse qualcuno che ancora bisigava dietro i proiettori....
....
il motore di quel proiettore puoi farlo funzionare con un condensatore....devi collegarlo a triangolo e poi metti un condensatore per la terza fase e vedi come va...se scalda troppo lascia perdere ma se non scalda per una proiezione casalinga va più che bene..sicuramente non lavorerà come quando era al cinema
c'erano dei post di Alvaro su come collegare un motore trifase in monofase
se usi un inverter va bene un qualsiasi inverter che esca trifase con 500 watt di potenza.....con quello regoli i 50hz per la giusta velocità
se riesci a far funzionare il raddrizzatore in monofase sei a posto, tieni conto che in totale avrai un assorbimento di 2 kw per lampada e motore proiettore e l'aspiratore. Aspiratore e estrattore sono vitali per la lampada tantochè nei cinema l'aspiratore della lanterna spesso era sempre in funzione e quando accendevi il raddrizzatore entrava in funzione il ventilatore della lampada.
non farti tante paranoie per la lampada.....per un uso casalingo andrà benissimo anche se un pò scura...magari farà fatica ad accendersi ma poi non ci saranno problemi e su uno schermo piccolo casalingo sarà anche troppo luninosa.
Molto bello quel V8 ultima produzione, complimenti
Max

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » mer feb 19, 2020 12:51 am

Buonasera a tutti e buonasera Maxvit. Grazie per il tuo post da cui colgo l'occasione per aggiornarvi sullo stato di avanzamento lavori.
In questi quasi tre mesi non sono stato con le mani in mano. Anzitutto ho finito di ripulire il proiettore e gli accessori come si deve...ce n'era bisogno!
Ho rinunciato a malincuore (per il momento) all'idea della xenon. Difficilissimo, costoso (forse anche pericoloso) e sconsigliato un po' da tutti gli esperti con cui ho avuto modo di confrontarmi l'adattamento del raddrizzatore da trifase a monofase. Impossibile trovare un monofase usato in tutto il mondo (almeno per me sinora). Per ora il caro vecchio N3 rimane un bel soprammobile da 90kg che tengo lì. Magari in futuro potrà servire a qualcuno. Ho optato come consigliato da molti per una lampada ad alogenuri metallici che tramite accrocchio autocostruito sfrutta l'attacco filettato della xenon (che non potev essere se non in pollici, giusto per facilitare la ricerca di una barra filettata adeguata. Per fortuna la grandi ferramenta di Torino non hanno deluso) e lo specchio originale della lanterna (allego foto in coda). Sono in attesa del suo reattorino per testarla e fare le eventuali regolazioni. Il motore, smontato ieri, è adesso nelle esperte mani di una ditta in zona che si occupa esclusivamente di revisioni, rifasamenti e riavvolgimento motori elettrici e produzione trasformatori. Mi hanno sconsigiato, vista l'età e il tipo di motore, sia il riavvolgimento (sarebbe complesso e costoso) sia il rifasamento a condensatori (il motore funzionerebbe al 50/60% scaldando mostruosamente...così mi hanno asicurato). Per cui sarà totalmente revisionato (cuscinetti, avvolgimento, ecc..) e testato così com'è e fuonzionerà con un inverter proporzionato così da rendere dolce e rilassata la sua nuova vita da anziano motore. Appena tornerà a casa mi farò affiancare da un elettricista per un ricablaggio dei componenti macchina ad hoc eliminando il superfluo. Si potrà ancora utilizzare il suo comando di avviamento a tre scatti (?!?!?!)...spero proprio di sì! Altrimenti pulsantone luminoso e via!
Nel frattempo andrò in cerca di cinghie. Smontando il motore mi sono accorto che quella che sembrava una cinghia in forma in realtà ad un'analisi più attenta e ravvicinata è risultata essere un po' secchina e logora per i miei gusti. Penso un qualsiasi grande rivenditore in città le abbia entrambe (motore/meccanica e meccanica/bobina ricevente).
Farò anche un bel cambio olio. Ho già ripulito il magnete collocato in prossimità della spia olio superiore (fortunatamente già pulitissimo e senza residui ferrosi attaccati) senza smontare la testa, non mi sono fidato ad aprirla. Ho ancora dubbi su quale olio prendere...ne ho sentite e lette tante che ho un po' di confuzione in testa. Chiedere a Cinemeccanica mi spaventa per via dei prezzi mostruosi ma proverò anche lì.
Questo è più o meno tutto per ora. C'è ancora molto da fare ma arriverò in fondo a questa avventura!!! Avrò un lungo elenco di ringraziamenti da fare qui sul forum e direttamente a tante persone che mi hanno e mi stanno consigliando e sostenendo moralmente e preticamente nell'impresa!!! Da Antonio sempre qui presente ad Andrea che da Venezia quasi quatidianamente mi contatta per sapere come vanno i progressi. Spero presto di vedere anch'io il mio proiettore come il suo (anche lui ha restaurato uno splendido Victoria 8r) fare le fusa e tornare a regalare felcità!
A presto, buona serata!
Allegati
Accrocchio.jpg
Accrocchio.jpg (60.97 KiB) Visto 888 volte
Accrocchio_montato.jpg
Accrocchio_montato.jpg (72.58 KiB) Visto 888 volte

Avatar utente
Elia Orselli
Moderatore da Baskerville
Messaggi: 1039
Iscritto il: dom nov 18, 2007 9:31 am
Località: Imola, Bologna
Contatta:

Re: Victoria 8r

Messaggio da Elia Orselli » mer feb 19, 2020 9:15 am

Si potrà ancora utilizzare il suo comando di avviamento a tre scatti (?!?!?!)...spero proprio di sì! Altrimenti pulsantone luminoso e via!
Si può usare con l'inverter, anche se lo collegherai come semplice contatto pulito: lo scatto intermedio sarà solamente estetico.
Ho ancora dubbi su quale olio prendere...ne ho sentite e lette tante che ho un po' di confuzione in testa.
Se cerchi nel forum già tempo fa Matticosez rivelava quale fosse l'olio venduto da Cinemeccanica per i propri proiettori... ;)
Elia

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » mer feb 19, 2020 9:27 am

Grande Elia! Grazie!

Maxvit
Nuovo Utente
Messaggi: 77
Iscritto il: mar gen 22, 2008 8:37 pm
Località: Umbria

Re: Victoria 8r

Messaggio da Maxvit » mer feb 19, 2020 3:25 pm

non ti spaventare troppo.....
riavvolgere un motore e rifasarlo costa circa 300 euro, cosa consigliata solo in caso uno non voglia usare inverter, condensatori oppure nel caso il motore fosse danneggiato o cotto ma sinceramente un mulo come il V8r oltretutto di ultima produzione non penso abbia di questi problemi, certo che una bella pulita, un controllo degli avvolgimenti e la sostituzione dei cuscinetti male non gli fa anzi.

Per quanto riguarda il sistema a condensatore.....sono stati scritti fiumi di post ma per esperienza personale tutti i proiettori che ho avuto nel garage li ho fatti funzionare con condensatore senza avere il minimo problema; capisco se devi tenere una macchina in un cinema che proietta 8 pre al giorno ma per un uso casalingo va più che bene a patto che il motore non scaldi...io sul prevost magnus prima serie "nuovo cinema paradiso" che sto restaurando ho predisposto il collegamento a triangolo con condensatore e il funzionamento è ottimo e il motore resta freddo anche dopo 2 or di funzionamento continuo. Sicuramente non è la soluzione migliore dal punto di vista elettrico e meccanico ma per un uso limitato danni non ne fa.
L'inverter è sicuramente la soluzione ottimale per tenere la macchina con i cablaggi originali.....nella morsettiera di collegamento troverai i morsetti con le tre fasi....basta che colleghi l'uscita trifase dell'inverter alla morsettiera e terrai la macchina come in origine con l0avviamento a resistenze e i due scatti del commutatore. Bisogna vedere poi come sono i collegamenti nel bancale perchè se il proiettore è stato utilizzato fino a poco tempo fa può essere che abbiano fatto modifiche per metterlo a norma o altro.
Il V8 era considerata la Rolls dei poiettori ed era un altra storia rispetto alle scatolette di tonno delle V5mi dei vari multiplex
tanti hanno optato per rinunciare allo xenon per via dei problemi con i raddrizzatori e per gli assorbimenti di corrente esagerati per un utenza casalinga, la soluzione della lampada a scarica è buona per una proiezione casalinga....già con 500/600w hai uno schermo decente, dovrasi solo curare molto il centraggio della lampada rispetto allo specchio
per il resto........buon divertimento
Max

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 123
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Victoria 8r

Messaggio da FrancescoV » mer feb 19, 2020 3:39 pm

Grazie Maxvit! Consigli preziosissimi. Sì, la macchia è sicuramente stata modificata e usata fino a cinque anni fa.
La parte motori però direi che è rimasta, vedendo i cablaggi come in origine. Stessi numeri nella morsettiera per Motore principale e motore/ventola raffreddamento finestra quadro. Penso anch'io come avete scritto sia tu che Elia che sarà sufficiente prendere l'uscita dall'inverter e riconnettere i vecchi fili...ho molti più dubbi sul riallacciamento del dispositivo Mascarini e dei fili che escono dallo shutter (perdonate il poco tecnicismo). In teoria anche loro dovrebbero, se riallacciati in morsettiera ai numeri corrispondenti tornare a funzionare di nuovo...o no?
Ho letto il manuale e guardato i disegni ma ho capito poco soprattutto come lo shutter faccia a rimanere aperto col motore in funzione. In modo elettromeccanico?
Se qualcuno volesse darmi ripetizioni in merito accetterei volentieri!
Buona serata a tutti!

Maxvit
Nuovo Utente
Messaggi: 77
Iscritto il: mar gen 22, 2008 8:37 pm
Località: Umbria

Re: Victoria 8r

Messaggio da Maxvit » gio feb 20, 2020 3:45 pm

oddio son passati tanti anni...vado a memoria storica
il dispositivo mascarini è collegato ad un commutatore a molla e a un solenoide elettromagnetico. Quando l'archetto sopra lo sportello viene spostato dal riccio superiore che si ingrandisce chiude un contatto che alimenta il solenoide che a sua volta fa scattare il commutatore.....al commutatore sono in genere collegati:
Raddrizzatore
Motore proiettore
Luci della sala
Quando scatta il commutatore apre tutti i contatti spegnendo la lampada, arrestando il proiettore e accendendo le luci della sala. Il solenoide prende alimentazione di solito dal trasformatore che alimenta la lampada eccitatrice
se il cablaggio sotto è originale dovrebbe essere tutto predisposto per il funzionamento...sicuramente per quanto riguarda il cablaggio del motore
Per quanto riguarda la tagliola dell'otturatore.....su alcne macchine era ad azionamento centrifugo ovvero quando l'otturatore raggiungeva la velocità la serrandina si poteva alzare e restava alzata per poi scendere quando la velocitàscendeva o si arrestava il motore
In alcune l'azionamento in posizione lavoro era manuale e trattenuta da un gancio collegato ad un magnete che quando azionato sganciava la serrandina che per gravità si chiudeva, in altre macchine era ad azionamento elettromeccanico in entrambi i sensi ma in questo caso aveva solo funzione di serranda per cambio macchina e non funzioni di sicurezza
Tieno conto che tutti gli otturatori anche quelli a disco hanno delle alette di sicurezza centrifughe che si abbassano quando la velocità non è idonea
ora mi riguardo le foto della tua e vedo di essere più preciso ma sulle V8 ho lavorato 30 anni fa e solo per pochi turni
Max

Maxvit
Nuovo Utente
Messaggi: 77
Iscritto il: mar gen 22, 2008 8:37 pm
Località: Umbria

Re: Victoria 8r

Messaggio da Maxvit » gio feb 20, 2020 3:56 pm

ho riguardato le foto......la tua macchina è davvero bella, versione con bancale corto
se tu guardi dentro il bancale vedrai il commutatore collegato alla manopola gialla con scritto releè sicurezza
quello che mi sembra non originale è il commutatore per la partenza ma potrei anche sbagliarmi....probabilmente è un adattamento
dalle foto mi sembra di vedere il chiodo per il cambio macchina
Max

Rispondi