DTS non adatto per il parlato?

Forum tecnico di carattere generale
Rispondi
Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio ago 08, 2002 12:07 pm

Ciao a tutti

Chissa' se qualcuno non e' al mare sotto un ombrellone... :-)

Ho visto che proiezionisti.com va avanti e si stanno aggiungendo nuove sezioni. Mi e' caduto l'occhio sulla sezione suono (ma va?!) e ho trovato questo trafiletto riguardo al DTS:
Per contro, il sistema DTS risulta poco adatto alla riproduzione del parlato perchè le frequenze armoniche nei dialoghi risultano lievemente distorte e sovramodulate.
Non ero a conoscenza di questa cosa. Qualcuno puo' spiegarmi di cosa si tratta esattamente e il perche' avviene questa cosa?

Riguardo poi la dinamica DolbyD/DTS, avevo seguito una discussione su Film-Tech qualche tempo fa. Non credo sia corretto definire 105dB a dinamica del Dolby e 95 (ca) quella del DTS. Mi pare di ricordare che la dinamica del Dolby e' un po' troppo teorica e in pratica si avvicina molto a quella del DTS (se non adirittura la sorpassava).

Comunque... parliamone!

Ciao!

Antonio Marcheselli
Firenze

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da giorgio » gio gen 30, 2003 3:19 am

mah... la superiorita' del dts e' tutt'altro che teorica: la compressione 3,75:1 del dts da' certo un maggior bitrate rispetto al 17:1 del DD. e' inutile che quelli del DOLBY A TUTTI I COSTI si inventino storie e storielle...
una volta (parlo dell'epoca dell'analogico) una specie di tecnico di una nota rivista di audio lanciava improperi su tutti quei sistemi cinematografici che non erano dolby (ultra stereo tra i piu' famosi) dicendo: "non capisco perche' la dolby non fa causa a questi impostori", dimenticandosi che il controfase non e' certo brevettabile, quindi un sistema che si basa su dei segnali in fase e in controfase non e' certo appannaggio di una sola ditta (mentre e' coperto da copyright la LOGICA -elettronica- applicata alla decodifica... se io faccio un decoder passivo posso commercializzarlo tranquillamente... anche se ci applico una logica differente!)...
piu' avanti, lo stesso tizio non parlava mai del dts, e quando lo faceva usava frasi del genere "la presunta superiorita' del DTS", mentre invece altre riviste portavano questa decodifica in primo piano, meravigliandosi del fatto che nessun produttore (fu cecchi gori il primo a editare un dvd in dts) avesse in cantiere un'edizione video in dts. per fortuna il tizio in questione e' stato allontanato dalla rivista!
in un libro che ho, edito poco dopo l'introduzione dei sistemi digitali in italia, si porta alle stelle il dolby digital (sistema multicanale a banda piena, ecc ecc evitando accuratamente di parlare di compressione) e affossa il dts (e qui parla ampiamente della compressione distruttiva a cui viene sottoposto il segnale audio in questo formato, senza specificare che nel dolby e' maggiore...).
diciamolo francamente:
il dolby digital e' un grande sistema sonoro, con tutti i suoi difetti, ma il dts gli e' superiore.
la direzionalita dei suoni e' maggiore nel dts (ho provato a proiettare minority report in dolby EX e in DTS e nel sistema su dischetto i rumori provenienti dall'ambiente erano piu' intellegibili); la dinamica anche se le dichiarazioni della dolby sono differenti, e' maggiore nel dts. QUando si passa dal solo dialogo ad un "pieno" dei canali, nel dts e' meno netto lo stacco (se provate ad abbassare un film in DD per portare il volume ad un livello piu' sopportabile, il parlato sparisce quasi, mentre questo fenomeno nel dts e' meno marcato)...
cmq, clientelismi (che altro non sono) a parte, la differenza, ad un orecchio non esperto (ovvero quello della maggior parte della clientela che affolla i cinema nostrani) non e' molta. tante persone non la notano neanche. quindi, trovo inutile incazzarsi <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>
saludos
un giorgio assonnato...

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Antonio Marcheselli » ven gen 31, 2003 4:27 pm

Ciao Giorgio

In effetti anche io ho avuto di queste "dicerie". Un tecnico che venne a rimontare il DTS dopo un viaggio in UK per una riparazione disse al suo assistente "controlla la parola". Io chiesi a cosa si riferisse e mi racconto' che alla prima prova in Italia del DTS le esplosioni, le scene violente erano belle ma il parlato non si capiva.
Io non ho replicato, ma ho potuto immaginare la situazione: il DTS ha le alte frequenze piu' brillanti del Dolby Digital. Se la sala e' acusticamente scadente questo puo' creare delle difficolta'. Il mio cinema aveva un'acustica discreta ma proprio sulle alte frequenze a volte riverberava un po' troppo. E infatti con tutti i film in DTS il problema si evidenziava facendo risultare il suono un po' troppo "brillante". In cinema dall'acustica migliore invece il DTS regala quella brillantezza che al Dolby manca proprio.

A me piace molto il DTS vuoi per la qualita' del suono vuoi per la quasi immunita' della lettura agli errori: sapete che se il timecode viene a mancare il lettore prosegue per 4.5 secondi "sulla fiducia" prima di passare in Dolby? Questo rende il sistema "error free", in pratica non sentirete mai passare le giunte, il cambio macchina ecc. ecc.
Non che il Dolby si comporti male ma il DTS lo preferisco decisamente!

I DVD Cecchi Gori sono esilaranti!!! Quando usci' "il nemico alle porte" in DTS 96Khz/24bit fecero sentire il DVD ad un responsabile DTS Italia che confermo come il DTS suonava identico al DD. venne poi fuori che la CG aveva usato un master a 16bit ricampionato a 24bit/96Khz per il DTS... Lasciamo perdere!!!

Riguardo alla maggior dinamica: in realta' quello che scrivi sarebbe indice di minor dinamica!!! Un sistema piu' dinamico e' capace di riprodurre suoni bassissimi e altissimi senza toccare il volume. Quello che scrivi lo attribuirei ad un altra cosa (e' capitato anche a me): avendo il DTS le alte frequenze piu' nette e brillanti ne risultano dei dialoghi piu' presenti e comprensibili. Questo porta a poter abbassare il volume al solito livello del DD senza pero' perdere l'intellegibillita' del parlato.

Questo presupponendo un'installazione corretta ovviamente!
Nel mio caso per motivi di disturbo alla quiete pubblica mi trovai a proiettare un film a 3.5 (sigh...) che in DD aveva seri problemi di comprensione dei dialoghi. Riuscii a procurarmi i CD del DTS e il solito film (che pur bassissimo era) non aveva piu' problemi di comprensione dei dialoghi. Questo con l'unita' tarata a 300mV come DTS raccomanda (ricordatevi che regolare il DTS con il rumore rosa non e' piu' raccomandato dalla DTS: con un tester e il nuovo disco di test fate prima e meglio).

Per il resto concordo che la differenza DD/DTS e' minima (per il pubblico medio). Io credo che se un cinema con il DTS non pubblicizza il sistema con trailer e/o poster non ha molto senso installarlo se non per soddisfazione personale!

Ciao
Antonio

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da giorgio » ven gen 31, 2003 11:48 pm

Io chiesi a cosa si riferisse e mi racconto' che alla prima prova in Italia del DTS le esplosioni, le scene violente erano belle ma il parlato non si capiva.
non diro' proprio tutto cio' che penso, in quanto bisognerebbe parlare male di qualche persona, ma il dts, agli albori, non era proprio curatissimo, sia dalla parte del mixaggio, che della trascrizione e della progettazione e taratura di sala....
ora il tutto sembra superato, grazie all'attuale consulente/rappresentante DTS italiano (Filippo Bussi)
Io non ho replicato, ma ho potuto immaginare la situazione: il DTS ha le alte frequenze piu' brillanti del Dolby Digital. Se la sala e' acusticamente scadente questo puo' creare delle difficolta'.
immaginiamo, quindi, se a tutto questo si somma quello che ho detto sopra...
A me piace molto il DTS vuoi per la qualita' del suono vuoi per la quasi immunita' della lettura agli errori: sapete che se il timecode viene a mancare il lettore prosegue per 4.5 secondi "sulla fiducia" prima di passare in Dolby? Questo rende il sistema "error free", in pratica non sentirete mai passare le giunte, il cambio macchina ecc. ecc.
qualcuno nel multiplex dove lavoro, non si e' accorto che la frizione inferiore di uno dei cinemeccanica Victoria 5 e' giunta alla fine. risultato: si e' irrigidito il trascinamento inferiore e in retromarcia il proiettore si e' mangiato 40 minuti del secondo tempo di un film in dts. grazie al dts gli spettatori hanno potuto sentire il film in digitale, visto che anche non stando fisso il led di lettura (si accendeva e spegneva a mo' di freccia di direzione) il cp500 non ha mai commutato in sr (in DD era impossibile viste le condizioni delle perforazioni)!
Non che il Dolby si comporti male ma il DTS lo preferisco decisamente!
non dirlo a me... ce l'ho anche in casa, nel mio impianto home theater, e ho una mezza intenzione di accattarmi un "vecchio" DTS6 (quello con i caddy, per intendersi) da applicare ad uno dei miei proiettori!!!!
I DVD Cecchi Gori sono esilaranti!!! Quando usci' "il nemico alle porte" in DTS 96Khz/24bit fecero sentire il DVD ad un responsabile DTS Italia
casomai AL responsabile DTS per l'italia, ovvero Filippo Bussi!
ricordo anche io l'articolo
che confermo come il DTS suonava identico al DD. venne poi fuori che la CG aveva usato un master a 16bit ricampionato a 24bit/96Khz per il DTS... Lasciamo perdere!!!
molti DVD in DTS (non solo cecchi gori) venduti come 24/96 sono ricampionati (ma non partendo dalla traccia DD, ma da una traccia multicanale non compressa), ma non definirei i DVD DTS CC (che accozzaglia di sigle!!!) esilaranti: non dimentichiamoci "paura e delirio a las vegas", in assoluto primo DVD DTS italiano, che suona magnificamente, cosi' come non bisogna scordarsi dell'ottimo lavoro svolto per la rimasterizzazione di "Terminator2" e di "atto di forza" (quest'ultimo leggermente inferiore, a causa di piccoli click presenti sul parlato ed effetti ambiente derivati dal deterioramento del vecchio mix Surround italiano). Ricordiamoci anche di "il mistero di Sleepy Hollow", se non erro primo DVD italiano in DTS ES, che, anche se è presente un piccolo sbilanciamento, credo minore ai 3db, nel livello degli effetti, suona magnificamente!
poi, purtroppo, ha editato anche cose con colonne audio deludenti, vedi terminator, con un sonoro "ibrido", ovvero: nelle scene movimentate il multicanale va a meraviglia, ma quando "entrano" i dialoghi italiani va tutto in mono (va solo il centrale, anche durante scene movimentate), Il silenzio degli innocenti e point break, dove cio' che esce dagli effetti e' un po' di riverbero dei frontali mentre il laserdisc ITALIANO del silenzio degli innocenti è qualcosa di strepitoso, e la pellicola in dolby A, da me piu' volte proiettata, di Point break e' veramente coinvolgente...
insomma, direi che la qualita' delle loro emissioni e' altalenante, ma non certo ridicola!!!
Riguardo alla maggior dinamica: in realta' quello che scrivi sarebbe indice di minor dinamica!!! Un sistema piu' dinamico e' capace di riprodurre suoni bassissimi e altissimi senza toccare il volume. Quello che scrivi lo attribuirei ad un altra cosa (e' capitato anche a me): avendo il DTS le alte frequenze piu' nette e brillanti ne risultano dei dialoghi piu' presenti e comprensibili. Questo porta a poter abbassare il volume al solito livello del DD senza pero' perdere l'intellegibillita' del parlato.
beh, un po' hai ragione: mi sono espresso male... volevo parlare proprio di intellegibilita'... ma anche di come il DTS sia piu' sopportabile (a volte mi infastidisce il Dolby Digital, proprio perche' molto spesso da un pianissimo a un "pieno d'rchestra" c'e' la differenza di un rincoglionimento!!!)
Questo presupponendo un'installazione corretta ovviamente!
Nel mio caso per motivi di disturbo alla quiete pubblica mi trovai a proiettare un film a 3.5 (sigh...) che in DD aveva seri problemi di comprensione dei dialoghi. Riuscii a procurarmi i CD del DTS e il solito film (che pur bassissimo era) non aveva piu' problemi di comprensione dei dialoghi.
non ti dico quando, in quel di massenzio (la manifestazione romana di cui sono stato proiezionista e tecnico per 15 anni, assieme a mio padre) ci veniva imposto di abbassare il volume (e dopo che loro, malgrado noi sconsigliassimo l'uso del digitale all'aperto con abitazioni nelle vicinanze, avevano preteso il dolby digital) mantenendo il digitale... sai quante volte ho messo in dolby A per far si che il tutto avesse un livello adeguato ma non si sentisse a piu' di 100 metri!
Io credo che se un cinema con il DTS non pubblicizza il sistema con trailer e/o poster non ha molto senso installarlo se non per soddisfazione personale!
beh, ovviamente non capisco chi mette il dts e non lo pubblicizza almeno con un adesivo... da quando sono entrato a lavorare al multisala dove sono, ho PRETESO dai miei colleghi che in testa ai film venisse montato il trailer relativo al formato sonoro... loro un po' mi odiano, pero' il pubblico quando legge la parola "digitale" gradisce e non nota gli eventuali difetti nell'audio!!!!!

ciao da giorgio

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab feb 01, 2003 1:23 pm

Ciao Giorgio

Avevo sentito dire che le prime edizioni DTS Italiane erano un po' pietose. Io purtroppo sono arrivato piu' tardi. Ma il DTS non e' un semplice riversamento con una compressione diversa? Oppure ti riferisci alle prime edizioni che erano solamente in DTS? E anche la taratura di sala non e' la stessa per Dolby Digital e per DTS? L'unica cosa da tarare sul DTS sono i livelli.

Sull'affidabilita' di un DTS concordo appieno, salvo che la testa sia correttamente installata. Moltissime volte ho trovato DTS che "non funzionavano" semplicemente perche' la testa era montata storta o comunque non ben allineata con il proiettore. Anche io ho lavorato un paio d'anni con due teste finite nelle barbe (1993 Jurassic Park!) che non ne volevano sapere di funzionare. Poi si decisero a farle rimettere. Quando tornarono non funzionavano molto bene e io ne rimasi molto sorpreso. Venne fuori che i rulli di guida delle teste (non originali DTS ma arrangiati Cinemeccanica) erano leggermente storti e facevano entrare la pellicola leggermente fuori asse. Tolti i rulli ho proiettato mesi e mesi di DTS senza mai il minimo problema.
Pensa che sul primo film che proiettai in DTS (Star Wars I) mi resi conto che la colonna sonora aveva delle continue microinterruzioni. Diventai matto per capire che la staffa su cui erano state montate le teste DTS non erano stabili (facevano come da molla ed oscillavano) e il DTS compensava continuamente! Mi resi conto che erano semplicemente montate al contrario e che quindi non avevano piu' bisogno della staffa ad "U" che avevano messo per distanziarla un po' dal proiettore. Bello accorgersene dopo 7 anni... :-)

Riguardo alle edizioni Cecchi Gori... Beh, se segui un po' i Newsgroup dedicati vedrai che il Sig. Vittorio non e' ben visto per le edizioni in DVD! Ok, e' stato il primo a tirare fuori il DTS ma di pasticci ne ha fatti eccome!!! Si comincia con i primi due DVD (mi pare Heat e Die Hard) che erano due riversamenti da videocassetta (pan et scan, audio Pro Logic solo italiano, nessun sottotitolo, nessun extra, qualita' immagine da VHS).
CG ha continuato a rieditare continuamente certe edizioni e ogni volta non ha saputo mai farne una "perfetta". Terminator 2 ce l'ho e l'ho visto. Il problema e' che mi assicurano che la riedizione USA e' di gran lunga superiore!!! Insomma, anche io ho le mie lamentele verso il mio concittadino... :-)

Anche io dove lavoravo prima mettevo sempre i vari trailer del suono in testa ai film. Trailer che trattavo come oggetti preziosissimi e rarissimi (la DTS te li manda gratis, la DOlby fa un bel pernacchio!). Nel mio modo di proiettare non era una proiezione se non c'era il trailer del suono in testa. Era un modo per avvisare le persone "ecco, ora comincia il film" (il trailer del suono lo inserivo dopo l'ultimo trailer in testa al film).
Ora purtroppo dove lavoro non viene usato, peccato.

"uno dei miei proiettori" cosa intendi? Hai un proiettore in casa?

Ciao
Antonio

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da giorgio » ven feb 07, 2003 11:50 pm

Avevo sentito dire che le prime edizioni DTS Italiane erano un po' pietose. Io purtroppo sono arrivato piu' tardi. Ma il DTS non e' un semplice riversamento con una compressione diversa? Oppure ti riferisci alle prime edizioni che erano solamente in DTS? E anche la taratura di sala non e' la stessa per Dolby Digital e per DTS? L'unica cosa da tarare sul DTS sono i livelli.
piu' che pietose, le prime edizioni DTS italiane per il cinema erano tarate piu' "come il pubblico è convinto vada sentito un impianto home theater", ovvero livelli surround e subwoofer leggermente piu' alti. molti cinema hanno ancora il sistema tarato in quel modo. un mesetto fa, quando e' stato chiamato L'ing. Orazio Battistini della Cinemeccanica per dei problemi ad una sala, è stata presa la palla al balzo per far riequalizzare le sale, ed io ho approfittato per far controllare i livelli anche del DTS, che sono risultati, come immaginavo, piu' alti! immagina chi ne capisce poco, che pensa, appunto, che i bassi e gli effetti "si devono sentire (intendendo che devono sovrastare gli altri!)" che valutazione sbagliata da' al sistema! cmq, devo dire che tarato in questa maniera, il dts da sempre dei punti al concorrente anglosassone! riesco ancora a percepire la direzione dei rumori ambientali nel surround meglio sul DTS 5.1 che nel dolby EX (stesso film!).
...e ripeto: riguardo al passato del DTS non posso dire, poiche' dovrei parlare di persone che non mi va di nominare in pubblico!!!
Riguardo alle edizioni Cecchi Gori... Beh, se segui un po' i Newsgroup dedicati vedrai che il Sig. Vittorio non e' ben visto per le edizioni in DVD! Ok, e' stato il primo a tirare fuori il DTS ma di pasticci ne ha fatti eccome!!! Si comincia con i primi due DVD (mi pare Heat e Die Hard) che erano due riversamenti da videocassetta (pan et scan, audio Pro Logic solo italiano, nessun sottotitolo, nessun extra, qualita' immagine da VHS).
la qualita' della produzione DVD CG è altalenante (ma pochissimi riescono a fare dei DVD impeccabili...)
è stato il primo a editare in DVD in italia: DIE HARD 3 e IL CICLONE furono i suoi primi DVD, contenuti in normalissime custodie "jewel box" (quelle dei cd, per intenderci) che crearono non poca confusione, proveniente dal master usato per le vhs (pan & scan, audio Dolby Surround ecc. ecc.), suscitando le ire (giustificate!) degli utenti curiosi che aspettavano il DVD!!!
dopo qualche anno di meditazione, ci riprovo' portando in DVD HEAT, avente video in 1:1,85 (il film e' in anamorfico 1:2,35) e, se non sbaglio, anche dei buchi nel sonoro (dolby digital 5.1).
Su Terminator 2 sono d'accordo con te solo a meta': L'edizione USA e' piu' completa rispetto a quella CG, che comunque rimane dignitosissima: oltretutto il master video usato e' lo stesso, a semtire la stampa del settore (una rivista, credo AFdigitale, mi sembra abbia fatto un confronto "al fotogramma"), e compete senza remore con la versione d'oltreoceano!
altro discorso meritano le edizioni da me menzionate nel mio precedente "intervento", ovvero i film DTS "tarocchi", ossia ottenuti smanettando con delay vari e codificandoli nel surround... che senso ha codificare in DTS se non si parte da un master multicanale all'altezza? il laserdisc de "il silenzio degli innocenti" e la copia 35 mm di "point break" avevano una colonna codificata surround (SR la prima, A la seconda) veramente niente male! come mai da una colonna sonora di un terminator 2, opportunamente rimaneggiata e mescolata con la versione multicanale americana, è venuto fuori un audio esaltante, e da una colonna sonora gia' esaltante in SR è venuta un audio che suonicchia, inferiore addirittura alla versione laserdisc?
mah!
Anche io dove lavoravo prima mettevo sempre i vari trailer del suono in testa ai film. Trailer che trattavo come oggetti preziosissimi e rarissimi (la DTS te li manda gratis, la DOlby fa un bel pernacchio!). Nel mio modo di proiettare non era una proiezione se non c'era il trailer del suono in testa. Era un modo per avvisare le persone "ecco, ora comincia il film" (il trailer del suono lo inserivo dopo l'ultimo trailer in testa al film).
è ovvio che si mette il trl DD o DTS prima del film, altrimenti che se mette a fa? a meno che qualche distributore non inizi a far stampare in testa al film dei trailer codificati in DTS (come in UK e USA, almeno!), ma credo che la mia sia un'utopia...
piu' che per avvisare che sta iniziare il film, io lo faccio per "condizionare psicologicamente" <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle> il pubblico: penso che in questo modo le persone non si azzardino neanche a pensare che ci sia qualche difetto nell'audio se tu presenti il tutto con qualche logo altisonante, non ti dico quando leggono che e' in digitale...
qualche annetto fa (credo 13...) lavoravo in un cinema il cui proprietario fece attrezzare il suo cinema per il 70mm (ho fatto giusto un paio di proiezioni di dimostrazione...) e con, a suo tempo, il non-plus-ultra dei decoder dolby: il CP200, e con altoparlati electrovoice e ampli cinemeccanica. poi commissiono' un cartellone con su scritto (vado a memoria) "(...) Proiettori Cinemeccanica Victoria 35/70mm Victoria 8, impianto audio con casse electrovoice, doppio subwoofer electrovoice, cp200, dolby SR (...) la qualita' della proiezione come rispetto del pubblico". detto pubblico, uscendo dal cinema, soddisfatto per la proiezione (che curavo nei minimi particolari, essendo il cinema in questione una monosala...) osservava (ne sono testimone!):" ah, ecco perche' si vedeva cosi' bene:era in 70mm!!!" pur non avendo mai fatto proiezioni per il pubblico in questo formato!!!
"uno dei miei proiettori" cosa intendi? Hai un proiettore in casa?
in casa no (ma ci sto lavorando...), pero' ho un portatile microcine (a cui ho messo la cellula dolby, ma entro la fine del mese conto di poterci montare un lettore laser - reverse scanning non e' possibile), un fisso Prevost P50, un fisso (a cui stiamo lavorando per modificarlo pesantemente) cinemeccanica VICTORIA 4 (?) e dovrei munirmi di 2 prevost P75. uso il tutto per lavoro (ho una piccola cooperativa), ma vorrei installare il microcine in casa....

Ciao
da Giorgio

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab feb 08, 2003 10:17 pm

Ciao Giorgio!
quando e' stato chiamato L'ing. Orazio Battistini della Cinemeccanica per dei problemi ad una sala, è stata presa la palla al balzo per far riequalizzare le sale, ed io ho approfittato per far controllare i livelli anche del DTS, che sono risultati, come immaginavo, piu' alti!
Per tutti: la DTS ha cambiato la regolazione del livello del subwoofer dal 1999 in poi. Tutti i film registrati DTS dal 99 portano la dicitura "RP200" sul CD che indentifica il livello del subwoofer. In tal modo anche il DTS andra' tarato come il Dolby Digital a +10dB rispetto ad un canale frontale su di un RTA. Prima veniva tarato a 88dB con un fonometro.

Da poco tempo la DTS raccomanda di tarare le proprie unita' utilizzando un disco DS3 (il nuovo disco di setup) e i toni di prova a 1000Hz e a 40Hz (sw) settando i livelli in modo tale che alle uscite del DTS ci siano 300mV (per il DOlby; per altri processori non lo so!) su tutti i canali misurati con un comune tester che misuri valori RMS. Ritengo questo metodo semplice e piu' affidabile del porre i microfoni in sala: con i 300mV il DTS si allinea alla taratura ed a i livelli del Dolby Digital.
riesco ancora a percepire la direzione dei rumori ambientali nel surround meglio sul DTS 5.1 che nel dolby EX (stesso film!).
Questo discorso mi fa pensare una cosa, io la dico magari la sanno tutti ma siccome ho trovato dei tecnici disinformati...

La codifica EX o ES che sia e' compatibile l'una con l'altra!! Nel senso: se avete un SA-10 (l'unita' per l'EX di casa Dolby) e un DTS potete benissimo proiettare il film in DTS e abilitare l'EX e il terzo canale surround viene fuori lo stesso. Vale il viceversa (con il DTS-ES di casa DTS). Questo perche' la codifica EX/ES e' matriciale (come il pro-logic) e quindi decodificabile da entrambi gli apparecchi. Anzi in realta' so che il DTS-ES e' meglio e costa meno... solo che nessuno lo compra perche' pensa che legga solo i film in DTS-ES e non quelli in DD-EX!

la qualita' della produzione DVD CG è altalenante (ma pochissimi riescono a fare dei DVD impeccabili...)
E' vero, ma nessuno ha mai fatto DVD pietosi come quelli CG. Inutile lo "specchietto delle allodole" del DTS se poi non si e' capaci di farlo per bene. Meglio un buon DD che un pessimo DTS tantopiu' che in casa per sentire le differenze ci vuole un bell'impianto...
che comunque rimane dignitosissima: oltretutto il master video usato e' lo stesso, a semtire la stampa del settore (una rivista, credo AFdigitale, mi sembra abbia fatto un confronto "al fotogramma"), e compete senza remore con la versione d'oltreoceano!
Ho smesso di leggere AFDigitale tempo fa quando cominciarono a scrivere cose di parte negando l'evidenza!!!
Comunque non metto in dubbio che l'edizione CG sia valida, solamente scoccia che come al solito in america sono riuisciti a fare meglio! Siamo noi meno bravi o loro piu' furbi? <img src=icon_smile_wink.gif border=0 align=middle>

è ovvio che si mette il trl DD o DTS prima del film, altrimenti che se mette a fa? a meno che qualche distributore non inizi a far stampare in testa al film dei trailer codificati in DTS (come in UK e USA, almeno!), ma credo che la mia sia un'utopia...
piu' che per avvisare che sta iniziare il film, io lo faccio per "condizionare psicologicamente" il pubblico: penso che in
Gia', il terzo drive del DTS6D serve proprio per questo!! pensate che in america la DTS recapita ai cinema dotati di DTS dei CD con l'audio di 20/30 trailer dentro... Devo dire pero' che forse e' un'esagerazione. Per chi non ha altro che DTS posso capire che qualche trailer abbia un buon suono e dispiaccia proiettarlo in SR... Ma mettere su tutta un'organizzazione per proiettare i TRAILER in dts mi pare forse eccessivo non credi? Io non sento la mancanza dei trailer in DTS!
Sul cartello che esponevate mi trovi completamente d'accordo. Se non dici al pubblico "ecco, noi siamo particolari, noi abbiamo il DTS e il THX" non serve neppure averli! Non che la gente non se ne accorga ma se glielo dici prima li impressioni e gli sembra di sentire chissa' cosa!!! :-)

Proiettore in casa: io mi accontentero' di un videoproiettore, $$$ o meglio €€€ permettendo!!! <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>

Ciao!
Antonio

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da giorgio » lun feb 10, 2003 5:34 am

Ciao Antonio!
La codifica EX o ES che sia e' compatibile l'una con l'altra!! Nel senso: se avete un SA-10 (l'unita' per l'EX di casa Dolby) e un DTS potete benissimo proiettare il film in DTS e abilitare l'EX e il terzo canale surround viene fuori lo stesso. Vale il viceversa (con il DTS-ES di casa DTS). Questo perche' la codifica EX/ES e' matriciale (come il pro-logic) e quindi decodificabile da entrambi gli apparecchi. Anzi in realta' so che il DTS-ES e' meglio e costa meno... solo che nessuno lo compra perche' pensa che legga solo i film in DTS-ES e non quelli in DD-EX!
l'unico problema e' che per abilitare l'sa-10 a decodificare il dts-es bisogna modificare non so quale cavetto. E penso che se un cinema e' attrezzato con un CP650 non possa usare la scheda di decodifica dell'EX in quanto interna.
CMQ il master multicanale di partenza e' lo stesso, per cui se un film e' DD EX probabilmente, anche se la colonna DTS non viene riportata come ES lo e' comunque!!!
e, per finire, il confronto l'ho fatto tra la colonna DD EX (6.1) e il DTS "normale" (5.1). infatti non abbiamo i cavetti modificati di cui sopra!

E' vero, ma nessuno ha mai fatto DVD pietosi come quelli CG. Inutile lo "specchietto delle allodole" del DTS se poi non si e' capaci di farlo per bene. Meglio un buon DD che un pessimo DTS tantopiu' che in casa per sentire le differenze ci vuole un bell'impianto...
Il mio impianto casalingo non è il non-plus-ultra, (Technics SA-DX900 come sintoampli-decoder DD-DTS -purtroppo solo 5.1, ma appena ho un po' di spazio e tempo a casa me lo automodifico... con tutti i decoder prologic che ho in casa!- altoparlanti frontali + subwoofer yoko, posteriori autocostruiti, tutto 120Wx canale!) ma la differenza si sente e come, e, continuo a dire, le colonne DTS di T2 e Total Recall sono fantastiche (anche se su total recall ogni tanto qualche scricchiolio, se ti avvicini ai frontali mentre c'e' il parlato italiano, lo senti), cosi' come quella di "paura e delirio a LV"!
Ho smesso di leggere AFDigitale tempo fa quando cominciarono a scrivere cose di parte negando l'evidenza!!!
Comunque non metto in dubbio che l'edizione CG sia valida, solamente scoccia che come al solito in america sono riuisciti a fare meglio! Siamo noi meno bravi o loro piu' furbi? <img src=icon_smile_wink.gif border=0 align=middle>
le edizioni americane, molto spesso, hanno contenuti in piu' (ma a volte anche le italiane hanno qualcosa che in USA manca...) piu' che altro per questioni di copyright (tipo specials di provenienza televisiva i cui diritti non sono disponibili per l'estero), anche se alle volte la loro mancanza è invece ingiustificata!
Per la stessa ragione che tu hai su AFdigitale, come ho gia' detto, ho smesso di leggere una famosa rivista di audio (una di quelle storiche) poiche' il redattore che si occupava dell'audio-video negava l'evidenza della validita' di sistemi simili al dolby stereo e, piu' recentemente, la superiorita' del DTS... ora il tizio e' stato licenziato (e da un bel po'!) ma non ho la stessa voglia di prima di leggerla!!!

Gia', il terzo drive del DTS6D serve proprio per questo!!
in realta' il terzo drive e' fruibile anche nel caso di un fault in uno dei drive principali...
pensate che in america la DTS recapita ai cinema dotati di DTS dei CD con l'audio di 20/30 trailer dentro...
Devo dire pero' che forse e' un'esagerazione.
perche'? capisco magari che in italia questo sentiero non e' praticabile (troppo oneroso), ma almeno i trailer che stampano in testa ai film in DTS, se sono dotati di colonna DTS potrebbero includerli nei dischetti che forniscono!
Ma mettere su tutta un'organizzazione per proiettare i TRAILER in dts mi pare forse eccessivo non credi?
no, credo che invece possa essere una buona pubblicita' al film...
Io non sento la mancanza dei trailer in DTS!
ma si fanno trl in DD e addirittura in SDDS, anche se gli impianti della SONY si contano sulle dita di una mano!!!
Sul cartello che esponevate mi trovi completamente d'accordo. Se non dici al pubblico "ecco, noi siamo particolari, noi abbiamo il DTS e il THX" non serve neppure averli! Non che la gente non se ne accorga ma se glielo dici prima li impressioni e gli sembra di sentire chissa' cosa!!! :-)
esattamente cio' che intendevo... se la qualita' e' gia' ottima, lo spettatore credera' che sia superlativa...
Proiettore in casa: io mi accontentero' di un videoproiettore, $$$ o meglio €€€ permettendo!!! <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>
io ho un videoproiettore Eiki, ma e' ingombrante... cmq ora si trovano dei proiettori a 2.500€ mica male.... fino all'altr'anno la sony commercializzava il CS1, un 600 ansi lumen che ho usato anche per lavoro... piccolo piccolo, ma capace di prestazioni di tutto rispetto!!!
Ciao!
alla prox!
Giorgio

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun feb 10, 2003 2:36 pm

l'unico problema e' che per abilitare l'sa-10 a decodificare il dts-es bisogna modificare non so quale cavetto. E penso che se un cinema e' attrezzato con un CP650 non possa usare la scheda di decodifica dell'EX in quanto interna.
CMQ il master multicanale di partenza e' lo stesso, per cui se un film e' DD EX probabilmente, anche se la colonna DTS non viene riportata come ES lo e' comunque!!!
e, per finire, il confronto l'ho fatto tra la colonna DD EX (6.1) e il DTS "normale" (5.1). infatti non abbiamo i cavetti modificati di cui sopra!
Giorgio,

Sono sicurissimo al 100% che non c'e' bisogno di alcun cavetto con l'SA10!! Solo da qualche settimana la DTS ha cambiato la procedura e indica come "DTS-ES" i CD dei film in DTS (vedi Il Signore degli anelli 2), ma anche prima i film con codice a 5 cifre erano in DTS-ES. Inoltre hai ragione: il master e' lo stesso per cui se il film e' in EX e' anche in ES, me lo ha confermato un tecnico dts california!!

La decodifica EX e' matriciale e funziona cosi': il DOlby decodifica il "classico" Dolby Digital, con i canali surround stereo. Il segnale in uscita dei surround viene intercettato dall'SA-10 (o dal DTS-ES) e passato per una ulteriore codifica che altro non e' che un Pro logic senza i surround, per estrarre il terzo canale surround (l'SA-10 non e' altro che un CP45 riverniciato!!!).
Quindi dal momento che il DTS entra a MONTE del CP il segnale del surround in uscita e' lo stesso del Dolby Digital e quindi puoi tranquillamente abilitare l'SA-10 anche con il DTS.
Piuttosto c'e' il fatto che con l'ultima release del CP500 selezionando il Dolby Digital su SK8 (l'ultimo tasto in basso a destra) abiliti automaticamente il funzionamento dell'SA-10; con il DTS devi farlo te a meno, oppure lo tieni sempre acceso anche sui trailer...
Ma vai pure tranquillo che l'SA-10 come il DTS-ES non fanno alcuna distinzione tra DD e DTS o anche SDDS (l'SDDS non ha una sua apparecchiatura, quindi ES e EX possono essere applicati anche all'SDDS!). L'unica cosa che cambia appunto e' l'automatismo.
Per esempio il DTS-ES ha come ingresso anche il timecode che gli serve esclusivamente per capire se il film e' codificato in ES o meno (e allora si attiva automaticamente mentre in casa Dolby solo il 650 e' automatico). Inoltre se ben ricordo il DTS-ES implementa due equalizzazioni diverse per le modalita' a tre surround o a due soli mentre per l'SA-10 l'equalizzazione e' unica.

Per quanto riguarda il 650 bisogna vedere se tra i formati personalizzati c'e' la possibilita' di impostare un "external 6 channel w/ex", non so dirti, controllero'! Mi pare strano che non sia possibile pero'.
Per la stessa ragione che tu hai su AFdigitale, come ho gia' detto, ho smesso di leggere una famosa rivista di audio (una di quelle storiche) poiche' il redattore che si occupava dell'audio-video negava l'evidenza della validita' di sistemi simili al dolby stereo e, piu' recentemente, la superiorita' del DTS... ora il tizio e' stato licenziato (e da un bel po'!) ma non ho la stessa voglia di prima di leggerla!!!
No no, su AF digitale cominciarono a raccontare scemenze, su recensioni di certi DVD comparivano commenti che poi non si risocntravano nella realta' nella maniera piu' assoluta... E interpellati si arrampicavano sugli specchi.
in realta' il terzo drive e' fruibile anche nel caso di un fault in uno dei drive principali...
Vero, ma e' l'unico utilizzabile con il "trailer disk"

Riguardo ai trailer in DTS e SDDS: se avessi l'SDDS non terrei certo le teste accese 10 ore al giorno per proiettare 1 solo trailer in SDDS!! (ammesso che le teste dell'SDDS facciano come quelle del DTS, non lo so perche' non l'ho mai usato!). Idem con patate per il DTS: terresti acceso il DTS tutti i giorni per proiettare solamente il film in DTS? Io no sinceramente, anche alla luce della qualita' di registrazione di certi trailer... :-)

Per quelli in testa al film sono d'accordo con te: gli unici che ho visto erano quelli in testa a star wars I. Anche se per chi usa il volume associato al formato (per proiettare i trailer ad u volume umano) ne risulta poi i trailer proiettati al solito volume del film.

Quindi ripeto: organizzare una struttura che fornisca i dischi dei trailer in tempo, conoscendo anche le abitudini di molte sale e multisale, considerando che comunque non tutti i trailer avrebbero il DTS stampato sopra... mi pare un po' inutile. E poi, ripeto, credo che il pubblico sentirebbe la differenza tra un trailer proiettato in DTS e uno proiettato in DD?
Per chi invece ha solamente il DTS come sistema digitale potrebbe essere una cosa interessante!!

Ciao!
Antonio

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun feb 10, 2003 10:50 pm

Come sospettavo, il formato 87 "External 6-Channel + Surround EX" serve allo scopo.

La conferma arriva direttamente dalla DTS california quindi possiamo stare tranquilli!! <img src=icon_smile_wink.gif border=0 align=middle>

Ciao
Antonio

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Antonio Marcheselli » mar feb 11, 2003 2:41 am

Aggiungo anche questa: e' vero, esiste questo cavetto modificato e serve per far si che l'EX funzioni con il DTS SOLAMENTE quando funziona il DTS. Se "forzi" l'EX dal pannello avrai l'EX abilitato SEMPRE, anche con l'analogico.

Io non la vedo una grande tragedia, personalmente ti consiglierei di proiettare tranquillamente i tuoi film in DTS-EX! :-)

Ciao!
Antonio

Lorenzo
Nuovo Utente
Messaggi: 52
Iscritto il: mar mag 28, 2002 11:24 pm
Località: Toscana

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Lorenzo » gio mar 06, 2003 12:43 am

proprio oggi è passato un ragazzo al cinema dove lavoro che si interessa di sistemi di proiezione e riproduzione del suono HF e tra le tante cose, gli ho detto di dare un occhiata a questo forum ma se legge questa discussione penso che gli prenderà paura.
Io monto sempre il logo del formato sonoro qualitativamente migliore in cui è stampato il film ( cioè, se è in DD e DTS metto solo il DTS, perchè è quello che uso e logicamente nello stesso formato video del film) e poi il logo THX. Se c'è una presentazione stampata im testa al film la sposto e metto i loghi. Dopo i loghi ci deve essere solo il film!
Adotto anche delle scelte stilistiche, se il film e tranquillo uso il logo DTS del pianoforte, se no il disco volante. Per quelli THX ho una scelta più ampia.
Se avrò l'onore di proiettare "DIE HARD 4" monterò tutti i loghi che ho a disposizione in testa al film, SR compresi.
Le presentazioni poi le metto sempre ad un volume più basso, non più di 5.

il pubblico apprezza.

ciao


Lorenzo

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

DTS non adatto per il parlato?

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio mar 06, 2003 2:13 am

Perche' pensi che dovrebbe prendergli male? :-)

Ciao!
Antonio

Rispondi