Sensurround e Cinerama

Forum tecnico di carattere generale
Rispondi
mario beltramo
Utente 35mm
Messaggi: 351
Iscritto il: mer dic 08, 2004 8:04 pm
Località: Piemonte

Sensurround e Cinerama

Messaggio da mario beltramo » sab gen 26, 2008 5:29 pm

Mi piacerebbe sentire qualcuno che ai tempi riusci' ad assistere ad una proiezione in Cinerama o con impianto montato in sala in sensurround; emozioni critiche o cosa e' rimasto di quella esperienza. Credo che noi non avremo mai piu' una possibilita' del genere,o sbaglio ?????:evil:

mario beltramo

Avatar utente
Orsoluca
Utente 35mm
Messaggi: 800
Iscritto il: gio gen 06, 2005 11:01 pm
Località: Lazio

Sensurround e Cinerama

Messaggio da Orsoluca » dom gen 27, 2008 12:04 am

Ciao una discussione sul sensurround la trovi su:

http://www.cinematech.it/forum/viewtopic.php?t=1037

Io col sensurround vidi "La battaglia di Midway" ai Ritz di Roma e ancora me lo ricordo :)

Ciao


Luca Bellomonte
No audience should be expected to pay too see what looks like a second-hand product.

Avatar utente
Matteo83
Moderatore
Messaggi: 1287
Iscritto il: ven ott 06, 2006 7:01 pm
Località: Mondo - Italia - Lombardia - Brescia

Sensurround e Cinerama

Messaggio da Matteo83 » dom gen 27, 2008 1:56 am

Io tra l'immensità di materiale cinematografico, ho un amplificatore per il sensurround, e devo dire che in due non si sposta...saranno circa 60 kili di impianto
Monta oltre 40 valvole, e i trasformatori di uscita sono a dir poco mostruosi.
Matteo83

---------------------------------------------------------------------------------------------------
Al mondo ci stanno tante donne, ma non tutte ci stanno. Starci è l'imperfetto del verbo pomiciare. (Toto' in "Totò, Eva e il pennello proibito")
Sono rimasto isolato: lei che hai il panfilo, me la darebbe una panfilata fino a Napoli? (Toto' in "Toto' le Moko'")

mario beltramo
Utente 35mm
Messaggi: 351
Iscritto il: mer dic 08, 2004 8:04 pm
Località: Piemonte

Sensurround e Cinerama

Messaggio da mario beltramo » lun gen 28, 2008 5:47 pm

Letto tutto molto interessante ,ma volete dire che con quegli impianti ai tempi l'impianto era piu' devastante che con gli attuali ?
E il Cinerama ? Volete dire che nessuno nel forum ha avuto occasione di vederlo,mi piacerebbe proprio sapere dalla viva voce di qualche proiezionista come funzionava l'impianto che aveva,i cinema che lo avevano usato, i problemi che dava lavorativamente parlando ed infine se fosse mai ai nostri giorni possibile rimetterlo in funzione in qualche sala

mario beltramo

Avatar utente
Mauro
Moderatore
Messaggi: 4219
Iscritto il: mer mag 28, 2003 11:58 am
Località: Milano

Sensurround e Cinerama

Messaggio da Mauro » lun gen 28, 2008 6:07 pm

Uno dei miei proiezionisti ha provato ad assistere ad una proiezione in cinerama al cinema Manzoni di Milano...ma non mi ha mai raccontato nulla di particolare se non la spettacolarità del film su questo immenso schermo curvo.

Mauro
Est modus in rebus, sunt certi denique fines quos ultra citraque nequit consistere rectum
Immagine

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24152
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Sensurround e Cinerama

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun gen 28, 2008 7:03 pm

Qualche tempo fa un mio collega proiezionista è venuto nel mio Home Theater e abbiamo visto un film. Si portò dietro Suspiria perché si ricordava il favoloso effetto surround della copia dell'epoca. In realtà non era niente di che.

Il problema è che 20 anni fa se al cinema sentivi un po' di basse frequenze pareva che fosse chissà cosa. Al giorno d'oggi con le basse frequenze dei sistemi Digitali siamo "abituati male" e molto probabilmente oggi il sensurround non avrebbe nulla di particolare da offrire, senza togliere nulla al fascino della cosa.

L'ampli da 60Kg magari erogava 500W, con le valvole non mi stupirei. Oggi ci sono amplificatori switching del peso di 10 Kg che erogano anche 10.000 Watt in una botta sola!!! :)

Ciao
A

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

mario beltramo
Utente 35mm
Messaggi: 351
Iscritto il: mer dic 08, 2004 8:04 pm
Località: Piemonte

Sensurround e Cinerama

Messaggio da mario beltramo » lun gen 28, 2008 8:39 pm

Lo credo non fosse nulla di che' Argento ha sempre avuto la cattiva abitudine di registrare le sue colonne sonore o in mono;o in stereo da inferno in poi sul genere di Woody Allen, non vorrei sbagliarmi ma Suspiria e' da poco stato rimasterizzato come altre sue opere con il risultato facilmente immaginabile " purtroppo"
Nessuno dei suoi film ha mai eccelso nella parte audio

mario beltramo

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24152
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Sensurround e Cinerama

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun gen 28, 2008 9:00 pm

Forse mi sbaglio con il titolo del film...

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

click61
Messaggi: 31
Iscritto il: gio apr 17, 2008 3:44 pm
Skype: click61

Re: Sensurround e Cinerama

Messaggio da click61 » mer feb 01, 2017 1:36 am

io ho visto terremoto quando uscì al cinema Modernissimo ( ora teatro della compagnia), avevano montato degli enormi altoparlanti in sala, che sparavano solo basse frequenza, vi giuro che scappai prima della fine del film, ci tornai dopo qualche giorno a rivederlo :) . pensate che mia zia abitava dalla parte opposta della strada di dove era il cinema , lei stava all'ultimo piano e sentiva le vibrazioni della parte finale del film quando cade la diga di hollywood. ho visto anche la battaglia di midway, ma terremoto aveva degli effetti molto più potenti e prolungati nel tempo. per suspiria come già scritto su altri post aveva il sonoro inciso su 4 piste magnetiche e in sala furono montati altoparlanti abbastanza grandi, diciamo la metà di quelli di terremoto. Io non ho mai più sentito un effetto pioggia/temporale come quello. Suspiria meglio vederlo su dvd con un ottimo home theatre ma niente a che vedere con il film al cinema 40 anni fa.
Aggiungo anche quì che penso che il restauro di suspiria sia stato fatto da pellicole con audio mono, destinate ai cinema di seconda visione, o per cinema piccoli di paese dove non era possibile montare gli altoparlanti in sala, poi consideriamo che in prima visione i film potevano rimanere anche due o tre mesi e in periferia anche solo un weekend, quindi improponibile anche economicamente

OverOverClockGear
Nuovo Utente
Messaggi: 99
Iscritto il: sab dic 19, 2015 10:10 pm

Re: Sensurround e Cinerama

Messaggio da OverOverClockGear » dom feb 05, 2017 6:41 am

Leggendo le specifiche del sensurround c'è qualcosa che non mi torna, davvero si arrivava a quei livelli di pressione sonora E discesa o c'era l'inghippo? Non c'erano neanche lontanamente gli altoparlanti di oggi.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24152
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Sensurround e Cinerama

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom feb 05, 2017 11:58 am

intendi il posti di orsoluca
Funzionava mediante l'impiego di una traccia ottica (in aggiunta alle tracce audio magnetiche) che aveva l'esclusivo compito di pilotare un gruppo di sei monumentali altoparlanti Cerwin-Vega! progettati per produrre una pressione di 120 dB in un range di ferquenze comreso tra 5 e 40 Hz. Gli altoparlanti erano progettati con la tecnica "folded hgorn" Ogni altoparlante era pilotato da un ampli da 1000 W che riceveva il segnale da un controller.
Immagino che vi siano delle controindicazioni tecniche nel progettare diffusori di questo tipo altrimenti li produrrebbero tutti. Però non saprei proprio.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

minuted
Messaggi: 29
Iscritto il: mar gen 09, 2007 4:25 pm

Re: Sensurround e Cinerama

Messaggio da minuted » lun feb 06, 2017 4:20 pm

mario beltramo ha scritto:Mi piacerebbe sentire qualcuno che ai tempi riusci' ad assistere ad una proiezione in Cinerama o con impianto montato in sala in sensurround; emozioni critiche o cosa e' rimasto di quella esperienza. Credo che noi non avremo mai piu' una possibilita' del genere,o sbaglio ?????:evil:

mario beltramo
Credo che ormai sia molto difficile se non impossibile trovare qualcuno che abbia assistito di persona ad una proiezione in Cinerama (per giunta in Italia dove mi pare che furono fatte solo 2 installazioni a Milano al Manzoni e a Roma e venne proiettato solamente un film "La conquista del west").
io personalmente, che non ho una così veneranda età, ho conosciuto un signore (oggi deceduto da parecchi anni) che presenziò alla proiezione di Milano proprio in Cinerama ed al quale ho voluto rivolgere alcune domande per soddisfare la mia enorme curiosità da appassionato di tecniche di proiezione e cinema in generale; beh di tutto il lavoro che c'era dietro per poter proiettare un film in Cinerama l'unica cosa che mi ha saputo dire fu che :" era un bel film ... anche se un po' lunghetto! A tre quarti mi sono addormentato! Io naturalmente non andai oltre a chiedere avendo capito che di tutto l'enorme comparto tecnico legato al film ed alla proiezione non gli era arrivato assolutamente niente.

mario beltramo
Utente 35mm
Messaggi: 351
Iscritto il: mer dic 08, 2004 8:04 pm
Località: Piemonte

Re: Sensurround e Cinerama

Messaggio da mario beltramo » mar feb 07, 2017 4:08 pm

Ci fu un installazione anche all Ambrosio di Torino ma dalle specifiche degli schermi mi pare che le misure erano addiruttura inferiori a quelle dello schermo dell energia ecco perche' forse a fronte degli enormi problemi derivanti dall installazione la spettacolarita' in fondo nn valeva la candela. A proposito del sensurround invece credo che se oggi si facessero film con colonne dedicate sul genere catastrofico sopra menzionato alcuni ( pochi ma ci sono) impianti gia' installati nn deluderebbero e a un volume ovviamente piu elevato :wowo!!: farebbero accapponare la pelle senza altri aggiunte. Tipo il nuovo impianto Arcadia o il megaimpianto della sala Imax del multiplex a Sesto S Giovanni che devo ammettere essere notevole.
mario beltramo

OverOverClockGear
Nuovo Utente
Messaggi: 99
Iscritto il: sab dic 19, 2015 10:10 pm

Re: Sensurround e Cinerama

Messaggio da OverOverClockGear » gio feb 09, 2017 12:10 pm

Sì ma l'estensione non è per niente paragonabile, l'impianto dell'arcadia sotto i 20 Hz si ammutolisce presto, nonostante usi 20 woofer da 45 cm.

Proprio per questo ho qualche dubbio sulle specifiche del sensurround. Non conosco il caricamento folded e cosa ci vorrebbe per scendere a 5 Hz ma in generale bassa frequenza = tromba lunghissima = volumi assurdi. Si pensi al sub del filarmonico di verona.

Avatar utente
matticosez
Utente 35mm
Messaggi: 254
Iscritto il: lun apr 15, 2013 10:43 am
Località: Milano

Re: Sensurround e Cinerama

Messaggio da matticosez » gio ago 17, 2017 6:55 am

Avevo visto Terremoto a Milano ed effettivamente era abbastanza impressionante, anche qui avevo saputo di lamentele del vicinato, ora sono in vacanza ma quando torno a Milano vi posto un articolo su un quotidiano dell' epoca che ne parlava.
Comunque l'impianto era effettivamente MOSTRUOSO, i sub Cervin Wega erano stati progettati e costruiti apposta per il sensurround, erano dei cassoni grandi forse più di una volta e mezza un doppio 18" tripla camera, erano pilotati da finali BGW da 1000 W RMS, non ricordo quante unità
erano ma sicuramente tipo 6 o 8. La sensazione di "polverone" e di impatto fisiologico sulla persona si sentiva. La qualità e la linearità sulle basse frequenze non esisteva proprio, il problema di progettare un sub a tromba ripiegata ( dalla dimensione potevano anche essere più di 4 metri di percorso ) è proprio quello della linearità, e per questo che questa tecnica è stata praticamente abbandonata. Sicuramente comunque a giudicare il tipo di vibrazione che producevano il sistema scendeva ben sotto i 20Hz.
Da piccolo ho visto anche il Cinerama a tre macchine al Manzoni di Milano, ero molto piccolo per cui i ricordi sono relativi, però essendo già all'epoca intrippato su tutto quello che era tecnica per il cinema e il teatro ricordo una proiezione veramente impressionante e luminosissima, il suono era potente e di qualità, anche se all'epoca girava ancora parecchio 35 e 70 magnetico dove comunque sentivi una differenza abissale con l'ottico anche se non capivi nulla.

Rispondi