informazione su kinoton

Forum tecnico di carattere generale
mattia
Messaggi: 49
Iscritto il: lun lug 22, 2002 3:52 pm

informazione su kinoton

Messaggio da mattia » sab mag 10, 2003 11:08 am

salve a tutti vorrei sapere se conoscete il sito per visualizzare il funzionamento dei macchinari della kinoton e se sapete se il funzionamento è piu facile della cinemeccanica vittoria 5.Intendo con funzionamento automatico grazie e a presto8)

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

informazione su kinoton

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab mag 10, 2003 11:37 am

Te cerchi un manuale d'uso!

Purtroppo non avendo mai lavorato sui kinoton non so aiutarti. per quanto riguarda l'utilizzo dell'automatico il sistema a "diodi" è piuttosto semplice ma di piu' non so dirti!

Ciao
A

GV
Utente 8mm
Messaggi: 100
Iscritto il: dom nov 03, 2002 2:30 pm
Località: Caracas - Venezuela

informazione su kinoton

Messaggio da GV » sab mag 10, 2003 3:03 pm

Hola Mattia,

puoi trovare informazioni in
http://www.kinoton.com/automation.htm
o scrivere (in tedesco o inglese) a:
Lutz Schmidt
schmidt@kinoton.de

Saluti,
Giorgio.

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

informazione su kinoton

Messaggio da giorgio » dom mag 11, 2003 3:43 pm

Non ho ben capito il senso della domanda!!!
per quanto riguarda la programmazione automatica prima dovresti specificare che tipo di programmazione userebbe quest'impianto Kinoton di cui vuoi sapere.
Sono un po' di parte (in quanto sono stato tecnico per la Kinoton) dicendo che, mio avviso, i Kinoton sono tra i migliori proiettori mai costruiti, contraddistinti da una facilita' d'uso che ha pochi precedenti, e costruiti proprio con la testa!!!!
Massimo rispetto per la pellicola (basti pensare al pattino e contropattino in teflon, plastica morbidissima: se, per errore si regolerebbe una pressione troppo elevata, si consumerebbe prima il gruppo pressore pattino-contropattino della pellicola, cosa che con i pattini e contropattini metallici non succede...), ridotta manutenzione (basta un compressore: i contropattini, tranne rarissimi casi, non fanno mai formare scorie che compromettono la focalita', con i victoria 5 questa evenienza è quasi giornaliera) e, non guasta mai, sono silenziosissimi!!!
SOno stati i primi ad adottare il meccanismo di scatto senza "croce di malta", usando una sorta di motore passo-passo, rendendo piu' stabile la proiezione (che gia' con i Kinoton era piu' stabile e luminosa di qualsiasi altra macchina!).
Sono qui se avete bisogno di altri consigli sulle macchine Kinoton (per l'assistenza tecnica, invece, rivolgetevi al personale autorizzato :D)

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

informazione su kinoton

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom mag 11, 2003 4:16 pm

A proposito delle scorie dei V5... Ma non esiste un sistema per minimizzare il problema?? :(

I pattini curvi non avevano questo problema o almeno era minimo.

Ciao
A

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

informazione su kinoton

Messaggio da giorgio » lun mag 12, 2003 3:26 am

L'unico rimedio è tenere i due dadini che stringono i contropattini in modo che esercitino una pari pressione sugli stessi, tenendo il tutto al limite "se allento di una caccola balla l'immagine". il tutto va pulito cmq spesso, e il gruppo pattino-contropattino deve lavorare in questo modo dall'inizio!!!
invece, il mio ex capo degli operatori dove lavoravo fino a qualche mese fa (e che marco conosce benissimo!!!) diceva che "un suo amico proiezionista" gli aveva consigliato di passare un po' d'olio di vaselina sui bordi della copia... l'ho fermato in tempo spiegandogli cosa sarebbe successo alla traccia Dolby digital e anche alla traccia ottica... oltre che alla proiezione... chissa' magari ora che me ne sono andato, come ha gia fatto per i raddrizzatori che li ha rialzati appena ho girato l'angolo dopo che mi sono dimesso (notizia recente: lampade da 1600W a 80/90a e lampada da 4000 trovata a 145 e+ ampere!!!!) avra' cominciato ad oliare le pellicole!!!
BTW i pattini Kinoton, oltre ad essere in teflon, sono curvati!!!

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

informazione su kinoton

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun mag 12, 2003 10:31 am

Molto negativa l'idea di oliare le pellicole... :evil:

Ho sempre tenuto i pattini al minimo della pressione ma devo dire che con quelli nuovi con cui mi trovo adesso il problema e' notevole (della sporcizia).

Ricordo che dove lavoravo prima provai a passare un po' di lubrificante al silicone sul pattino dopo averlo pulito, giusto un velo senza lasciare residui se non un velo "scivoloso"...

Provero'.

Comunque i pattini vengono puliti ogni giorno, ma spesso l'incrostazione e' comunque notevole.

Ciao
A

mattia
Messaggi: 49
Iscritto il: lun lug 22, 2002 3:52 pm

informazione su kinoton

Messaggio da mattia » sab mag 17, 2003 10:57 pm

Salve, grazie per la risposta, vorrei sapere se qualcuno di voi puo' spiegarmi come posso mettere a quadro con la kinoton perchè ho avuto difficoltà avendo lavorato sempre con la cinemeccanica. Grazie 8)

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

informazione su kinoton

Messaggio da giorgio » sab mag 17, 2003 11:48 pm

o c'e' una manopola in basso, sotto la croce di malta, o (specialmente se sono i modelli senza croce di malta) ci sono dei pulsanti raffiguranti una cornice con una doppia bordatura superiore, ed una freccia che va verso l'alto, e una cornice con una doppia bordatura inferiore, con una freccia che va verso il basso.... piu' facile di cosi'...
cmq, come dire... RTFM!!!!

mattia
Messaggi: 49
Iscritto il: lun lug 22, 2002 3:52 pm

informazione su kinoton

Messaggio da mattia » lun mag 19, 2003 1:45 pm

Ciao Giorgio la manopola in basso c'è,quella dell'otturatore,ma quando metto in macchina e arrivo al corridoio mi è difficile capire come fare a mettere a quadro, puoi spiegarmi meglio???grazie

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

informazione su kinoton

Messaggio da Gio » mar mag 20, 2003 7:43 pm

Ciao belli!!!

Ho letto solo ora il topic... :)

Rispondo io?? Spero che Giorgio non se ne abbia a male, ma sinceramente ho riscontrato in lui lo stesso amore per queste macchine che ho trovato in tutti gli installatori e proiezionisti che le utilizzano (me compreso :D)!

Allora, a macchina ferma si accende una luce nel corridoio di proiezione che ti permette di vedere la posizione dell'otturatore; appena la croce di malta ha eseguito il suo scatto e l'otturatore risulta aperto, puoi posizionare il fotogramma sul mascherino, analogalmente agli altri proiettori!



Giovanni - Multisala Lumière

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

informazione su kinoton

Messaggio da giorgio » ven mag 23, 2003 2:23 am

noooooooooooooooooo
hai risposto al mio postoooooooooooooooo!!!! :D
...ma hai risposto bene!!!
cmq mettere a quadro mette si mette in macchina non è diverso dai proiettori di altre marche... basta far fare lo scatto alla croce di malta e mettere la pellicola... questo in caso di proiettore meccanico, in caso di proiettore elettronico non c'e' neanche bisogno di fargli completare lo scatto, in quanto non avendo meccanismo di scatto, ma un motore simile al passo-passo che non si ferma mai a metà ma anche da fermo scatta completamente.

mattia
Messaggi: 49
Iscritto il: lun lug 22, 2002 3:52 pm

informazione su kinoton

Messaggio da mattia » sab mag 24, 2003 2:25 pm

Grazie per le risposte, volevo chiedere secondo voi in quanto tempo potro' apprendere il funzionamento dei proiettori Kinoton con tutti i passaggi e sopratutto per formare l'anello? E del piatto automatico? Mi spiegate un po' come posso formare l'anello in modo piu' semplice?
`La pubblicità come la togliete dall'automatico per smontarla? Per aggiungere una pubblicità o un trailer come fate?:mrgreen:Grazie ragazzi

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

informazione su kinoton

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab mag 24, 2003 5:07 pm

L'automatico non si presta a cambi cosi' facilmente come il semiautomatico... Comunque con un po' d'ingegno si riesce sempre.

Lorenzo, intervieni te che io gia' non me lo ricordo piu'! :D

Ciao
A

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

informazione su kinoton

Messaggio da Gio » sab mag 24, 2003 6:48 pm

Ecchime che belllllllo

Guarda ti dico solo che è talmente semplice il tutto che ieri, 23 maggio, ho ringraziato a voce i miei FP30D e mi sono complimentato con loro (oramai sono pazzo, irrecuperabile... me lo dicono tutti qui in cinema ;))
Perché? Semplice: sto dando MATRIX RELOADED in 2 sale, in interlock partendo e tornando nello stesso piatto continuo ST2000 ciò vuol dire che devo solo dare il coando di RUN-DOWN all'inizio della proiezione, il resto lo gestisce la matrice!!!

Il sistema è talmente semplice e intuitivo che ti ci abituerai molto velocemente (se poi vuoi tornare indietro e cambiare marca allora la vedo mooolto più dura 8))

Chiudere l'anello dell'ST2000 è uno scherzo, l'unico accorgimento che uso io è quello di far caso alla posizione del bilanciere quando si ferma il piatto al caricamento e, chiudere in modo da riportarlo nello stesso punto (così non ho problemi con l'ansa di scorta)

Ecco, quando cambio la pubblicità allora svolgo il film dal continuo e mi comporto come per i piatti tradizionali (mai variare la quantità di pellicola che hai caricato sull'ST2000) Questo è forse un piccolo difetto ma credimi, si fa ripagare dal resto del sistema!

Spero di aver risposto bene! :D

CIAOOOO!!!

Giovanni - Multisala Lumière

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

informazione su kinoton

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom mag 25, 2003 3:48 am

Gia', non avevo mai pensato che con l'ST200 si puo' fare l'interlock in automatico!!!

Mai avriare la quantita' di pellicola che carichi sull'ST200? Che singnifica?

Ciao
A

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

informazione su kinoton

Messaggio da Gio » dom mag 25, 2003 4:39 pm

EH eh eh

Voglio solo dire che ST2000 non da problemi ma basta che non ci si inventi di togliergli ad esempio un trailer o di aggiungere della pubblicità, per farlo bisona sempre usare i piatti normali!

Ciao Ciao

Giovanni - Multisala Lumière

mattia
Messaggi: 49
Iscritto il: lun lug 22, 2002 3:52 pm

informazione su kinoton

Messaggio da mattia » lun mag 26, 2003 11:12 am

Scusami ma per quanto riguarda l'anello non ho capito bene per bilanciere cosa intendi?Il polmone? Se volessi aggiungere un trailer o una pubblicita'posso far passare tutta la pubblicita e quando passa la giunta al centro del piatto la lego con il trailer?

Lorenzo
Nuovo Utente
Messaggi: 52
Iscritto il: mar mag 28, 2002 11:24 pm
Località: Toscana

informazione su kinoton

Messaggio da Lorenzo » lun mag 26, 2003 10:24 pm

Io lavoro in un cinema monosala munito del sistema di piatti Kinoton sia semiautomatici che a loop chiusa ma è il secondo che mi trovo ad usare più spesso poiché sono impegnato anche ne lavoro di maschera e responsabile di sala, ma degli accorgimenti di Gio non comprendo il significato.

Il bilancere, oltre che tenere in trazione la pellicola tra l'ultimo rocchetto di trazione del proiettore ed il primo del piatto, e funzionare come meccanismo di innesco dell'emergenza del proiettore (se si rompe la pellicola il bilancere cade a fondo corsa e fa scattare uno switch) ha lo scopo di funzionare come compensatore (mi sembra che la Kinoton lo chiami proprio così) per la differenza di pellicola che si può trovare "fuori dal piatto" cioè tra il suo ultimo rocchetto di trazione in uscita ed il primo in entrata. Questa funzione è molto utile perché non si è costretti a misurare la pellicola da tenere al di fuori del piatto al momento della chiusura dell'anello, se non che con un buon margine di errore (+ o - 1.5m) che sarà compensato dal bilancere. Se si somma questa lunghezza alla differenza di pellicola nelle due posizioni estreme possibili in entrata nel centro-piatto, circa 90° (forse per chi non ha mai visto un piatto a loop chiusa il tutto non sarà chiarissimo), che è l'angolo tra le due posizione estreme possibili dell'ansa della pellicola a destra e a sinistra dell'entrata nel centro-piatto, senza che lo tocchino, se no dopo un po' il film si graffia, si ottiene un margine sufficiente per poter chiudere l'anello in qualunque situazione. Io sfrutto spesso questa opzione perché uso sempre le stesse code per la partenza e l'arresto del film e non essendo tutti i film della stessa lunghezza (che novità eh!) non mi trovo costretto a tagliuzzare le mie preziose code nere solo per tenere il bilancere sempre alla stessa altezza.
Anche quello di non cambiare mai la quantità di pellicola da caricare nel piatto per me è un punto un po' nebuloso: grazie al bilancere-compensatore posso metterne fuori dal piatto più o meno quanta pellicola voglia senza problemi mentre sopra il piatto ci devo mettere per forza tutto il film e non mi è certo passato per la testa di togliere una pizza al "Miglio verde" (anzi per qualche attimo si) perché era troppo lungo, comunque mi aspetto chiarimenti.

Per cambiare la pubblicità io faccio cosi: rompo l'anello, metto tutta la coda a valle della giunta che ho rotto intorno al piatto e blocco il bilancere in alto, (vi ricordate? Se non c'è pellicola in entrata del piatto, cade e ferma tutto), rompo la giunta, cercandola in mezzo al piatto, all'inizio di quello che non voglio togliere, di solito il logo del formato sonoro, blocco la sicurezza del rocchetto che tiene in trazione l'ultima spira esterna (chi usa il piatto sa di cosa parlo), e proietto la pubblicità avvolgendola in una bobina da 1800 m. Quando la pubblicità, o tutto quello che devo togliere, è finita, la ritrovo nella bobina ed il resto e sempre in mezzo al piatto senza che sia entrato nel centro-piatto, avendo preventivamente rotto la giunta.
Poi prendo la pubblicità nuova e, o proiettandola o mettendo il piatto automatico in funzione manuale, (cioè facendolo girare senza che il proiettore sia in moto) metto la pubblicità nuova nel piatto attaccata alla fine del film.
Io in verità sono riuscito a fare tutte e due le cose contemporaneamente cioè, dopo aver rotto l'anello, mentre facevo andare la pubblicità vecchia su una bobina e sfruttando la capacità di trazione del piatto, ho mandato quella nuova, messa in una bobina con la fine verso l'interno, nel piatto attaccata alla fine del film e poi ho richiuso l'anello.
Comunque Mattia, almeno a me, spiegare come si chiude l'anello passo per passo qui nel forum sembra un po' dura, con un piatto davanti è decisamente più facile. Ma se hai ( o avete) domande fai pure.

ciao

Lorenzo

Lorenzo
Nuovo Utente
Messaggi: 52
Iscritto il: mar mag 28, 2002 11:24 pm
Località: Toscana

informazione su kinoton

Messaggio da Lorenzo » lun mag 26, 2003 10:32 pm

sono intervenuto senza realizzare che la discussione era in due pagine comunque ho implicitamente risposto anche ad un intervento che non avevo letto: si può cambiare la pubblicità o qualunque parte del film, se non è troppo lunga, anche senza usare i piatti semiautomatici, cioè, io lo faccio senza problemi ed in dei casi risparmio tempo.

ciao

Lorenzo

Rispondi