Cinerama

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
Andrea Rescigno
Utente 35mm
Messaggi: 629
Iscritto il: sab lug 26, 2003 8:05 pm
Località: Lazio

Cinerama

Messaggio da Andrea Rescigno » lun apr 23, 2007 1:26 am

Messaggio inserito da Matteo83
Ciao Andrea..
Nel primo filmato, nel momento in cui passano i motoscafi, si notano delle ombre dove ci sono i due angoli dello schermo in centro.
Ah, sono le giunzioni tra i pannelli (cioè i punti in cui si incontrano le immagini dei tre proiettori), rese molto più evidenti dalla cinepresa del cinegiornale. In realtà le linee di giunzione erano quasi invisibili, anche perché i proiettori avevano un sistema meccanico per sfocare i bordi estremi del quadro (una specie di seghetti vibranti) e fondere meglio le immagini.

Per A:

lo schermo era unico, composto da centinaia di strisce verticali di tessuto parallele ma non complanari. In questo modo lo schermo aveva una forma molto curva ma rifletteva la luce verso il pubblico evitando riflessioni incrociate. Ovviamente il pubblico non vedeva le singole strisce, perché la loro spaziatura era in senso longitudinale alla sala (quelle al centro dello schermo erano più lontane e quelle ai bordi più vicine al pubblico). Era una cosa piuttosto complicata.

I proiettori erano sincronizzati elettricamente, ora non so esattamente quale sistema venisse utilizzato, se SelSyn o interlock (da non confondere con l'interlock tra le sale di un multisala), ma comunque il risultato era che i proiettori e il lettore del sonoro partivano e giravano in sincronismo perfetto. Le pellicole e il magnetico del sonoro (era separato) venivano caricate piazzando lo start nello stesso punto per ciascuna macchina.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Cinerama

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun apr 23, 2007 1:29 am

Matteo

Immagino che a fare cose del genere c'era gente professionista che il fuori quadro manco sanno cosa sia!

Ad ogni modo penso bastasse rimettere a quadro! Era anche più facile, avevi il riferimento del quadro a fianco!

CiaoA


_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

Avatar utente
Matteo83
Moderatore
Messaggi: 1287
Iscritto il: ven ott 06, 2006 7:01 pm
Località: Mondo - Italia - Lombardia - Brescia

Cinerama

Messaggio da Matteo83 » lun apr 23, 2007 1:34 am

Wow non la sapevo quella della sfocatura dei bordi...geniale.
Per il fuoriquadro hai ragione Antonio..ma capita anche ai superprofessionisti...
Mi è capitato ultimantente una giunta a caldo di laboratorio fuori quadro...:(:(
Fortuna che sono sempre attaccato al finestrino di controllo....se nò erano guai e una brutta figuraccia...!!!
Grazie per le preziose curiosità sul cinerama...quasi quasi domani mi leggo il Patanè, il capitolo che parla del cinerama...
Ciaooo

---------------------------------------------------------------------------------------------------
Al mondo ci stanno tante donne, ma non tutte ci stanno. Starci è l'imperfetto del verbo pomiciare. (Toto' in "Totò, Eva e il pennello proibito")
Sono rimasto isolato: lei che hai il panfilo, me la darebbe una panfilata fino a Napoli? (Toto' in "Toto' le Moko'")

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Cinerama

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun apr 23, 2007 1:48 am

Eppure ero convinto di aver sentito qualcuno nei filmati dire che lo schermo era fatto da pannelli... Forse mi sono autoconvinto vedendo l'installazione iniziale, sinceramente sembrano tre pannelli diversi.

Matteo
Del resto in una delle tre cabine c'è un operatore che, a detta dello speaker, sta "framing and focusing"!!

Cia
A

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

Avatar utente
mbarsot
Utente 35mm
Messaggi: 484
Iscritto il: sab gen 21, 2006 4:32 pm
Località: Lombardia

Cinerama

Messaggio da mbarsot » lun apr 23, 2007 11:02 am

Alcuni commenti/domande... :

- Nessuno e' in grado di' confermare un mio ricordo "da piccolo" ovvero che a Milano esistesse il cinema "Alcione Cinerama" (e che avesse proiettato almento un film in cinerama!)

- How the west was won: guardando i'IMDB risulta che sia uno dei 13 (tredici) film realizzati in cinerama, e che la versione 70mm sia anche nel formato 2.75:1...immagino che nessuno schermo abbia questo rapporto base-altezza

- infine, i (bellissimi!) cinegiornali del passato sono tutti disponibili su youtube, o quelli che sono stati indicati sono stati caricati apposta ?

ciao mb

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

Cinerama

Messaggio da stivmen » lun apr 23, 2007 11:29 am

A Milano c'era anche l'Alcione di piazza Vetra ancora chiuso (sembra x beni confiscati alla mafia)e la cabina x il cinerama era stata messa tra la platea e la galleria
stiv

mario beltramo
Utente 35mm
Messaggi: 351
Iscritto il: mer dic 08, 2004 8:04 pm
Località: Piemonte

Cinerama

Messaggio da mario beltramo » lun apr 23, 2007 11:33 am

Ma secondo voi sarebbe impossibile OGGI installare una sala cosi in un multisala usandola per il 35mm normale e ogni tanto sfruttarla per eventi di questo tipo in Italia ? Le pellicole si troverebbero ancora ? Visto che due proiettori gia' ci sono aggiungerne un terzo e sincronizzarlo sarebbe cosi' dispendioso? Anche perche' da quello che ho letto in giro su internet pare che questi schermi poi in definitiva fossero circa 25x10 di grandezza a pensarci bene molte vostre sale hanno schermi di queste dimensioni e la Energia e' addirittura 32x16, gia' cosi non si presterebbe?
Scusate se ho detto castronerie ma l'argomente mi ha sempre affascinato e come alla fine l'imax in Italia e' arrivato sarebbe un sogno veder nascere un multisala con questa caratteristica che ne pensate ?


mario beltramo

Andrea Rescigno
Utente 35mm
Messaggi: 629
Iscritto il: sab lug 26, 2003 8:05 pm
Località: Lazio

Cinerama

Messaggio da Andrea Rescigno » lun apr 23, 2007 11:44 am

Messaggio inserito da Andrea Rescigno
Messaggio inserito da Antonio Marcheselli
Eppure ero convinto di aver sentito qualcuno nei filmati dire che lo schermo era fatto da pannelli... Forse mi sono autoconvinto vedendo l'installazione iniziale, sinceramente sembrano tre pannelli diversi.
Il cinema di Seattle ha lo schermo Cinerama divisto in tre sezioni scorrevoli per poterlo tenere dietro allo schermo normale, ma si tratta di sezioni fatte come ti ho indicato, non di schermi normali. Lo vedi (molto poco) quando dopo lo spettacolo la gente sale sul palco per vedere come è fatto lo schermo.

Per il cinema di Milano non posso aiutare, il nome non mi dice nulla.

I film in Cinerama non sono tutti identici, i primi erano rigorosamente ripresi con tre pellicole 35mm a scorrimento verticale a 26fps e fotogrammi alti sei perforazioni, poi per ragioni economiche si cominciarono ad usare sistemi più semplici: la velocità venne ridotta a 24fps (per poter ottenere copie in 35mm normale per i cinema non Cinerama), alcune parti erano girate in 65mm e poi convertite (HTWWW per esempio), positivi 70mm con fotogrammi corretti otticamente proiettati sullo schermo del Cinerama, ecc., fino all'abbandono definitivo. Quindi ogni film fa un po' storia a sè.

I cinegiornali qualche giorno fa non c'erano.

Riportare il Cinerama in Italia sarebbe difficile perché lo schermo è particolare e costoso, il sistema audio richiede un lettore speciale che andrebbe costruito su misura (oppure se ne dovrebbe trovare uno originale da qualche parte e restaurarlo) e i proiettori moderni non sono fatti per andare in sincrono perfetto (e soprattutto partire in sincrono perfetto) quindi bisognerebbe modificarli (=$$$$$). Infine, le copie dei film non esistono più, HTWWW è stato restaurato ed esistono nuove stampe (ma il sonoro è solo quello originale, non so se la versione italiana a sette canali esiste ancora), ma gli altri film sono tutti ridotti più o meno come l'inizio di Windjammer che ho indicato ieri.

Oggi il posto del Cinerama l'ha preso l'IMAX e le proiezioni digitali in 3D, che in USA vanno molto forte. Tutta roba sconosciuta in Italia, chiaramente, a parte l'unica sala IMAX (non so neanche se è IMAX 3D o solo 2D).


__________________________
Are you terminally stupid or just practicing for the week? [un regista americano al responsabile tecnico di un laboratorio italiano]

mario beltramo
Utente 35mm
Messaggi: 351
Iscritto il: mer dic 08, 2004 8:04 pm
Località: Piemonte

Cinerama

Messaggio da mario beltramo » lun apr 23, 2007 12:04 pm

Per cui da quello che dici neanche lo schermo della sala energia sarebbe adatto per il cinerama ? E' vero che le dimensioni degli schermi erano"solo" 25X10 ? Secondo te Andrea a livello di impatto spettacolare era meglio il cinerama o l'imax e tu hai avuto occasione di vederli entrambi visto che ne sai cosi tanto? Sono solo curiosita ho capito che commercialmente e tecnicamente non e' piu' possibile ma e' un argomento che mi ha sempre appassionato

mario beltramo

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Cinerama

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun apr 23, 2007 1:22 pm

lo schermo di sala energia è 30m per qualcosa e non 16x32, almeno è quello che so.

Comunque, mario, sia Arcadia sia Vimercate hanno provato con l'8/70, che ti assicuro dà una sensazione favolosa. E' stato snobbato, altro che file ai botteghini. A Melzo al posto del proiettore 8/70 trova posto un proiettore Digitale 2k, a Vimercate è ancora lì a prendere polvere.

Ciao
A

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

mario beltramo
Utente 35mm
Messaggi: 351
Iscritto il: mer dic 08, 2004 8:04 pm
Località: Piemonte

Cinerama

Messaggio da mario beltramo » lun apr 23, 2007 2:13 pm

Scusa non vorrei dire castronate ma lo schermo dell'energia e' 30 di larghezza e 16 di altezza quelli del cinerama dicono che fossero 29x10 o 12 m. e quello della sala imax di Riccione e' 29x22 a parte in altezza mi pare che con lo schermo dell' Arcadia si possa fare ben piu' del 35mm o del digitale ; poi e' ovvio che come gia' detto commercialmente in Italia non paga piu' il discorso ,le domande erano solo per una mia curiosita' e per capire se tecnicamente con uno schermo come quello si fosse potuto arrivare a proiettare eventualmente il cinerama o l'imax oppure se le caratteristiche degli schermi in tutte e due i casi cambiavano indipendentemente dalla grandezza, converrai con me che le differenze di grandezza sono addirittura inferiori nel cinerama e di poco superiori nell'imax al perlux dell'energia e scusa se uso come riferimento quello ma mi pare non ne esistano altri cosi.... per ora se non sbaglio

mario beltramo

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24023
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Cinerama

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun apr 23, 2007 2:58 pm

Probabilmente sarebbe in grado di rendere. Ma il Cinerama rispetto ai sistemi dell'epoca cosa offriva? Non c'era il 70mm? Non c'era il Cinemascope? Mica perché è un sistema curioso deve essere per forza migliore...

Ciao
A

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

Andrea Rescigno
Utente 35mm
Messaggi: 629
Iscritto il: sab lug 26, 2003 8:05 pm
Località: Lazio

Cinerama

Messaggio da Andrea Rescigno » lun apr 23, 2007 5:23 pm

No, Cinemascope e 70mm vennero dopo, e proprio in risposta al Cinerama. Inoltre, con tutti i difetti che aveva (linee di divisione tra i pannelli che non erano mai del tutto invisibili, complicazioni in ripresa, aberrazioni prospettiche, ecc.) il Cinerama aveva uno schermo luminosissimo (tre proiettori e tre lampade), curvo ma che non generava riflessioni incrociate (era fatto a strisce verticali) e il sonoro magnetico a sette canali. All'epoca era una tecnologia quasi da fantascienza, progettato da due dei migliori tecnici mai vissuti (Fred Waller per l'immagine e Hazard Reeves per il sonoro).

Oggi l'IMAX è superiore in tutto rispetto al Cinerama, ma ha gli stessi problemi: è un formato adatto principalmente ai documentari, e quelli non bastano a sostenerlo finanziariamente.

__________________________
Are you terminally stupid or just practicing for the week? [un regista americano al responsabile tecnico di un laboratorio italiano]

Avatar utente
mbarsot
Utente 35mm
Messaggi: 484
Iscritto il: sab gen 21, 2006 4:32 pm
Località: Lombardia

Cinerama

Messaggio da mbarsot » lun apr 23, 2007 5:58 pm

Beh, visto che in tutta la storia del cinema si fecero solo 13 release in cinerama chi mai potrebbe volere investire in una sala ?

Proviamo invece a spostare il discorso sul 70mm:
ci sono ancora sale in grado di proiettarlo (a Como ho scoperto ad esempio l'Astoria), ma non ci sono pellicole! Eppure guardando qui:

http://www.in70mm.com/now_showing/index.htm

c'e' un certo numero di appassionati che va a vedere i grandi classici del cinema nel "lo splendore del settantamillimetri". E parlo anche della germania, non solo di los angeles.

Anni fa a Melzo le proiezioni di questo tipo che ho visto personalmente (il the nel deserto, 2001, l'ultimo imperatore) sono sempre state piuttosto piene, pur essendo film visti e rivisti.

Quindi, ad esempio, una volta all'anno si potrebbe stampare (o rimettere in sesto) una copia di un classico in 70mm e farlo girare per le sale attrezzate.

Ci sarà pure un pubblico in italia sufficiente a ripagare il costo di (una) stampa!

Sogno ?

mario beltramo
Utente 35mm
Messaggi: 351
Iscritto il: mer dic 08, 2004 8:04 pm
Località: Piemonte

Cinerama

Messaggio da mario beltramo » lun apr 23, 2007 7:38 pm

Sicuramente avete ragione su tutto ma le mie curiosita' rimarranno tali

mario beltramo

Andrea Rescigno
Utente 35mm
Messaggi: 629
Iscritto il: sab lug 26, 2003 8:05 pm
Località: Lazio

Cinerama

Messaggio da Andrea Rescigno » dom apr 29, 2007 12:51 am

Eccovi un altro video interessante:

http://www.youtube.com/watch?v=wfMKz6bmCXc

Il Todd-AO doveva essere il successore del Cinerama senza però averne i difetti, e infatti la qualità era ottima anche a causa dei 30 fotogrammi al secondo al posto dei normali 24 (o 26 del Cinerama).

Notate l'inizio della proiezione con la sola musica, poi i primi loghi sul sipario chiuso che poi si apre prima del titolo.

Oggi invece chi va al cinema entra e vede lo schermo vuoto o con la pubblicità del mercatone della casa in video 4:3 con le scritte tagliate e l'audio da carretto del fruttarolo. Poi dice com'è che la gente non va più al cinema...


__________________________
Are you terminally stupid or just practicing for the week? [un regista americano al responsabile tecnico di un laboratorio italiano]

Virgilio
Utente 8mm
Messaggi: 112
Iscritto il: mer feb 07, 2007 2:21 pm
Località: Bari

Cinerama

Messaggio da Virgilio » dom apr 29, 2007 10:53 am

Ah ah ah, è vero!!! Audio da carretto del fruttarolo! Andai a vedere, presso l'Arena dello Stretto (il cinema che si tiene sul lungomare, d'estate, a Reggio Calabria), "Omicidio in diretta" di Brian De Palma (che avevo già visto in videocassetta)! Audio mono 1.0 con una cassa sul palco!!!! E dire che c'erano dei satelliti per il surround...forse non erano riusciti a configurare il processore Dolby, chissà...

Avatar utente
mbarsot
Utente 35mm
Messaggi: 484
Iscritto il: sab gen 21, 2006 4:32 pm
Località: Lombardia

Cinerama

Messaggio da mbarsot » dom apr 29, 2007 12:07 pm

Splendido l'effetto del sipario che si apre, da l'idea che il film sia "un evento".

Anche al vecchio centrale di Melzo c'era il "sipario" (tendaggio nero) chiuso quando si entrava in sala, poi si apriva e durante le pubblicità (che erano...Motel tal dei tali, pizzeria talaltra ecc) il masking si ridimensionava PER CIASCUNA PUBBLICITA' (!), poi per i trailer, poi per lo scope, e al termine del film si richiudeva sugli ultimi titoli.

....scusate se insisto, ma visto che a Melzo le ri-proiezioni di The nel Deserto e 2001 tre anni fa (dunque a film stagionati) in 70 mm attiravano comunque abbastanza pubblico per una sala piena al 50%, non si puo' ipotizzare un circuito di sale "70mm" che riproponga i grandi classici ? Neanche tentare ?

Andrea Rescigno
Utente 35mm
Messaggi: 629
Iscritto il: sab lug 26, 2003 8:05 pm
Località: Lazio

Cinerama

Messaggio da Andrea Rescigno » dom apr 29, 2007 1:04 pm

Messaggio inserito da mbarsot
attiravano comunque abbastanza pubblico per una sala piena al 50%, non si puo' ipotizzare un circuito di sale "70mm" che riproponga i grandi classici ? Neanche tentare ?
Guarda, anni fa io avevo pensato ad una cosa del genere, ma ci sono alcuni problemi: il primo è che le copie 70mm sono pochissime e spesso in pessime condizioni, farne di nuove ha un costo folle, soprattutto perché non è più possibile usare il sonoro magnetico (i solventi usati sono fuori legge perché troppo inquinanti) e il DTS ha un futuro incerto, quindi c'è il rischio di non sapere cosa proiettare. Poi i proiettori 70mm buoni (Norelco e Century) sono difficili da trovare se in buone condizioni, se no vanno in pratica ricostruiti, i Cinemeccanica non li considero neppure, e per giunta la Dolby non produce più le unità coi preamplificatori per il magnetico a sei canali, quindi anche ammesso di trovare vecchie stampe in buone condizioni non sapresti poi come proiettarle (e le testine magnetiche invecchiano, nessuno le produce più se non come ordine speciale e comunque non sono neanche sicuro che sia più possibile ordinarle), insomma è una faccenda molto complicata e dagli esiti incerti. Poi metteresti una copia 70mm d'archivio in mano al tipico proiezionista italiano che magari ci mangia un panino sopra?

Ah, tutto questo senza contare che i cinema eventualmente disposti a fare cose simili non ci sono, perché i multiplex non sono minimamente interessati (se lo fossero pagherebbero meglio i proiezionisti in modo da evitare almeno le righe, le giunte fatte male, i fuori fuoco, ecc.), le monosale non esistono praticamente più e quelle poche che ancora esistono non hanno certo i soldi per cose simili.

Quindi niente da fare, a meno di trovare qualche riccone con l'hobby del cinema disposto a finanziare il tutto... :(


__________________________
Are you terminally stupid or just practicing for the week? [un regista americano al responsabile tecnico di un laboratorio italiano]

Avatar utente
Matteo83
Moderatore
Messaggi: 1287
Iscritto il: ven ott 06, 2006 7:01 pm
Località: Mondo - Italia - Lombardia - Brescia

Cinerama

Messaggio da Matteo83 » dom apr 29, 2007 1:31 pm

Sono daccordo su quello che dici.
Oggi non sarebbe più fattibile una cosa del genere, purtroppo.
Non ci sono più i componenti per ricreare tutto l'ambiente 70mm...
Le macchine Cinemeccanica a 70mm a mio avviso mi sembrano buone macchine...V8 35.70MM una signora macchina..
Poi non generalizziamo che i proiezionisti italiani ci mangiano i panini sopra le pellicole...:evil::evil:
Come in tutte le cose ci sono i macellai e le persone col buon senso..
Io se avessi per le mani da proiettare una copia d'archivio, la tratterei come un neonato in fasce...con la massima cura possibile.

---------------------------------------------------------------------------------------------------
Al mondo ci stanno tante donne, ma non tutte ci stanno. Starci è l'imperfetto del verbo pomiciare. (Toto' in "Totò, Eva e il pennello proibito")
Sono rimasto isolato: lei che hai il panfilo, me la darebbe una panfilata fino a Napoli? (Toto' in "Toto' le Moko'")

Rispondi