Sempre sull'educazione

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Sempre sull'educazione

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab gen 27, 2007 11:12 pm

... o meglio la maleducazione.

Stasera scendo un po' nelle sale a dare un'occhiatina "dal vivo".

Sono entrato nella sala che proietta "Blood Diamond", all'ultimo trailer. Poi c'è il nostro logo aziendale, il logo DTS e il film.

Fino a film iniziato continuavano ad entrare persone che, ovviamente, finché non avevano trovato il loro posto facevano i comodi loro. Una persona, sicuramente molto intima con l'etichetta, entrando ha urlato "BOIAAAAA", dopo qualche minuto, ormai a luci spente, presumo un amico del nostro nobile, entrando ha urlato un nome ad alta voce, per sentirsi rispondere da qualcuno, sempre ad alta voce. Riconosco che sia un ottimo metodo per trovarsi al buio. Ma forse le altre 333 persone non hanno gradito molto.

Questo senza contare cellulari e gente che continuava ad uscire con chili di popcorn e bibite in mano.

Io ho sempre percosso i miei amici che continuavano a chiacchierare a trailer dolby iniziato (:D) figuriamoci in una situazione del genere. Sono anni che non vado al cinema il w-e perché tanto è sempre così (e tanto lavoro!).

Ma sarà che la fetta di persone che vuole vedersi un film in santa pace si stufa un po' di questa situazione? Il cinema ha parte della colpa, ok, ma quando hai 20 persone in sala che fanno chiasso che cosa puoi fare...

Personalmente la cosa mi darebbe molto fastidio.

Ciao
A

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

pietrollo
Messaggi: 8
Iscritto il: sab gen 27, 2007 2:20 am
Località: Trentino - Alto Adige

Sempre sull'educazione

Messaggio da pietrollo » sab gen 27, 2007 11:24 pm

guarda io sono molto amareggiato del fatto che le sale quando terminano i film siano delle porcilaie...
Non so se negli altri stati sia diverso ma per quanto riguarda l'italia,la maleducazione oltrepassa il limite della tolleranza..
E nonostante la nostra multisala sia ben servita di bidoni per la mondezza chi vede il film sembra che faccia di tutto per dimenticare gli avnzi in sala......che schifo .....

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Sempre sull'educazione

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab gen 27, 2007 11:43 pm

fosse quello il problema principale...

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

pietrollo
Messaggi: 8
Iscritto il: sab gen 27, 2007 2:20 am
Località: Trentino - Alto Adige

Sempre sull'educazione

Messaggio da pietrollo » sab gen 27, 2007 11:45 pm

si a me da assai fastidio sto fatto e ogni giorno ne vedo di tutti i colori

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Sempre sull'educazione

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab gen 27, 2007 11:52 pm

Non ne dubito. Ma se il pubblico fosse più educato, e sporcasse per terra, penso che per il resto dei clienti (che poi è la cosa che conta di più) sarebbe un altro paio di maniche!!

Poi concordo che vedere le sale ridotte a dei porcili dia veramente fastidio.

Ciao
A

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

Pacc
Utente 35mm
Messaggi: 491
Iscritto il: lun dic 01, 2003 3:05 pm
Skype: matteo.pacchioni
Località: Lombardia

Sempre sull'educazione

Messaggio da Pacc » dom gen 28, 2007 1:16 pm

Da noi l'estate scorsa c'è stata per un periodo la moda di rompere gli anelli portabicchiere che ci sono sulle poltrone, all'estremità del bracciolo. Sono di gomma abbastanza morbida, se ti ci attacchi in due si rompe. Potete solo vagamente immaginare la mia rabbia nel trovare questi scempi, sapevo a grandi linee chi era il gruppo di ragazzi che faceva ste str***ate, ma non ho mai avuto la soddisfazione di beccarne uno sul fatto per farlo volare fuori a pedate e denunciarlo. Fortunatamente hanno smesso di farsi vedere, probabilmente anche questo è uno sport tra le giovani generazioni è passato di moda perchè non dà più emozione. [:49]

Ciao


Pacc

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

Sempre sull'educazione

Messaggio da Gio » dom gen 28, 2007 2:01 pm

Utopisticamente l'esperienza in una sala cinematografica è, ancor prima del film proiettato, lo stare assieme, l'avere gente attorno che condividerà quello che si presenterà sullo schermo, è una sensazione intima, basta poco per rovinarla come basta pochissimo per evitare di rovinarla pensando agli altri.

Utopisticamente perché, nel grosso numero è difficile che tutti mantengano un atteggiamento di rispetto.

Rispetto: non disturbare gli altri in alcun modo, non dico stare immobili e in silenzio; uno può alzarsi e uscire, in modo discreto, uno può anche far cadere dei pop corn a terra, capita...

Sogni?

E la cosa che mi da più fastidio quando pulisco le sale tra uno spettacolo e l'altro, non sono tanto i bicchieri lasciati sui portabicchieri, ma quelli nascosti sotto le poltrone, che mi tocca ripassare 2 volte ogni fila per tirarli fuori...
Non è che se vedo il bicchiere dul podto D6 vado a cercare quello che c'era seduto eh!

E la raccolta differenziata? Al'ingresso di ogni sala ci sono 3 bidoni: umido, carta e plastica, con le spiegazioni
unido=popcorn
carta=bicchieri della coca e dei pop corn (vuoti) e altri involucri
plastica=coperchi e cannucce
... non funziona: tocca riseparare poi tutto, oltre che svuotare i bicchieroni di coca ancora mezzi pieni (ma cosa compri il grande che lo lasci praticamente tutto là?)

Giovanni Zampieri
La petite Lumière cinemultisala - Belluno
www.cinemalumiere.it

dan
Utente 35mm
Messaggi: 907
Iscritto il: mar feb 25, 2003 7:11 pm
Località: Lombardia

Sempre sull'educazione

Messaggio da dan » dom gen 28, 2007 2:19 pm

Complimenti Giò! Non pensavo che ci fosse qualche cinema che azzardasse la raccolta differenziata, complimenti davvero.:)

Ma sei sicuro che la carta dei bicchieri sia riciclabile con la carta normale?

Ciao,
Daniele -- Free your mind

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Sempre sull'educazione

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom gen 28, 2007 2:38 pm

Io invece penso una cosa: in questo periodo di magra, visto che siamo in crisi e tutti piangiamo miseria, per un ragazzino dovrebbe essere una spesa non indifferente andare al cinema. Sono 7 euri e rotti + schifezze varie, senza contare il resto della serata, motorino, birra ecc. ecc.

Se io avessi in tasca i soldi precisi probabilmente mi godrei lo spettacolo più attentamente, non credete?

Invece sento di ragazzi che percepiscono paghe da nababbi ogni settimana, roba che ai miei tempi non se ne parlava nemmeno, anche se io ero uno dei pochi che la paga... proprio non la percepiva!!!

Sarà anche questo il motivo?

"facciamo pure chiasso, tanto me lo rivedo su sky, oppure mi compro il DVD"

Forse l'educazione che danno ai loro figli (parlo in terza persona, non avendone) non è sufficiente, sempre ovviamente pensando che sono ragazzi e che quindi è normale che facciano un po' di chiasso.

Ciao
A

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

Avatar utente
weeping willow
Utente 35mm
Messaggi: 248
Iscritto il: sab nov 05, 2005 1:59 pm
Skype: matteoserena1

Sempre sull'educazione

Messaggio da weeping willow » dom gen 28, 2007 2:41 pm

noi la raccolta differenziata la facciamo a mano, dopo lo spettacolo.
Abbiamo optato a questa soluzione da quando dovevamo svuotare i bidoni del vetro della plastica e del secco e riseparare tutto, perchè la gente se ne fregava!

è sempre una questione di educazione come ha detto giustamente Antonio
il rispetto in sala durante lo spettacolo dovrebbe essere la prima regola, se non vuoi vedere il film cosa paghi a fare 7.50€! abbi rispetto almeno di quelli che si vogliono guardare lo spettacolo!

per la porcilaia lasciata dopo lo spettacolo, bhe, credo che lo fanno dicendosi "tanto ci sono quelli che puliscono, che cmq devono farlo, per cui tanto vale che abbiano qualcosa da raccogliere"


ciao!
Matteo
www.saladellacomunita.com

Avatar utente
weeping willow
Utente 35mm
Messaggi: 248
Iscritto il: sab nov 05, 2005 1:59 pm
Skype: matteoserena1

Sempre sull'educazione

Messaggio da weeping willow » dom gen 28, 2007 9:58 pm

proprio nello spettacolo di oggi ho scoperto come mai ci sono pop corn ovunque in sala...
i ragazzi si divertono a lanciarle lungo il fascio di luce del proiettore, per vedere l'effetto sullo schermo e poi per colpire il malcapitato amico...
gli stessi, una volta richiamati hanno negato tutto di fronte l'evidenza
gli ho ammoniti minacciandoli di farli rimanere a fine spetacolo per pulire la sala, nonchè ho piantato picchetto e non mi sono mosso da dietro per tutto il film....
le S.S. potrebbero assumermi...:D:D:D

ciao!
Matteo
www.saladellacomunita.com

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Sempre sull'educazione

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom gen 28, 2007 10:52 pm

Facevo certi picchetti io al Vittoria quando c'era qualcuno che faceva chiasso... :twisted::(

Ciao
A

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

Sempre sull'educazione

Messaggio da Gio » lun gen 29, 2007 1:05 am

Messaggio inserito da dan
Complimenti Giò! Non pensavo che ci fosse qualche cinema che azzardasse la raccolta differenziata, complimenti davvero.:)

Ma sei sicuro che la carta dei bicchieri sia riciclabile con la carta normale?

Ciao,
Daniele -- Free your mind
La raccolta differenziata è imposta dal Comune. I bicchieri di carta sono reciclabili con la carta, -gioco di parole- carta alla mano: abbiamo richiesto la certificazione alla ditta che li produce ;)

Questo va oltre il cinema: stamattina passeggiando con il mio carissimo cagnolino in centro storico ho visto i bidoni del "secco non riciclabile" strabordanti di sacchi contenenti di tutto (si intravedevano bottiglie, lattine e quant'altro) ma si può???
Il comune ha organizzato i giorni di raccolta per secco e umido, basta mettere la sera il sacchetto fuori dalla porta e la mattina presto viene raccolto, vetro, plastica e alluminio hanno i loro contenitori... Invece si continua a buttare tutto in un sacco e poi a scaricarlo dove capita :evil:
Anche nel piazzale del cinema vi sono i contenitori: quelli del cartone sono sempre pieni, ma di tutto! Credo che ci sia gente che va al supermercato a far la spesa e si porta le immondizie da casa e poi le butta là, poiché i bidoni sono grandi ci passa tutto il sacchetto... Na rabbia... noi perdiamo mezz'ore intere al cinema a scaricare i sacchi di carta e delle bottiglie! :x

Giovanni Zampieri
La petite Lumière cinemultisala - Belluno
www.cinemalumiere.it

Avatar utente
Bonturo
Utente 35mm
Messaggi: 250
Iscritto il: lun apr 03, 2006 4:24 pm
Località: Emilia Romagna

Sempre sull'educazione

Messaggio da Bonturo » lun gen 29, 2007 2:41 am

Cari miei.
E' vero... i cinema sono diventati degli immondezzai.
E' incredibile, malgrado tu metta dei bidoni ogni due metri e mezzo, la gente non vuol sentir ragioni ... butta tutto per terra.
La cosa pazzesca è che è più ciò che cade per terra che quel che viene mangiato..
Non capisco... quando vado al cinema io il bicchiere di pop corn lo finisco completamente, tanto da raschiare il fondo alla disperata ricerca dell'ultimo pezzo..
Forse i ragazzi hanno gli occhi più grandi del loro appetito e si spingono a prendere sempre le dosi maxi che non riescono poi a finire....
:(
Non credo che il comportamento di chi mangia in quel modo possa essere disgiunto dall'atteggiamento di chi usa il cellulare al buio per messaggiarsi con gli amici di tre file più avanti oppure di chi urla il nome dell'amico andato al bar al buio per indicargli la strada del ritorno o anche che fa squillare il telefono mentre il film è in onda o, infine, di chi addirittura usa la telecamera del cellulare per rubare le scene....

Penso che siano sempre le stesse persone... con la solita indole ed atteggiamento di chi non ha mai preso due sonori sberloni...
:twisted:

Gli altri ormai sono abituati a venire al cinema nei giorni lavorativi della settimana
Ciao
;)

Bonturo

bottaisingh
Utente 8mm
Messaggi: 147
Iscritto il: mar mag 04, 2004 9:07 am
Località: Lazio

Sempre sull'educazione

Messaggio da bottaisingh » lun gen 29, 2007 9:17 am

Da spettatore posso solamente concordare sulla maleducazione della gente che frequenta le sale cinematografiche. Oltretutto l'uso dei cellulari ha amplificato in modo esponenziale la maleducazione e l'arroganza delle persone (e non solo al cinema...).
Personalmente evito come la peste gli spettacoli del fine settimana e dei periodi festivi. Un po' meglio va durante le prime dei film molto attesi, in quanto se i biglietti vanno in vendita con molto anticipo di solito i primi a comprarseli sono proprio le persone che sono interessate al film e che quindi non fiateranno per tutto il tempo. Ho visto diversi film in questa situazione, con sale stracolme ed era come stare da soli.

Comunque credo che la maleducazione non risieda solamente nei ragazzi ma molto spesso la colpa è dell'ignoranza (nel peggior senso del termine) degli stessi genitori. Mio figlio oggi ha 15 anni e non ha MAI parlato al cinema perchè gli ho sempre detto di non farlo e si incavola se qualcuno gli parlotta vicino per tutto il tempo. Che esempio può avere un ragazzo se va al cinema con il genitore vicino che sta tutto il tempo con cellulare acceso in mano per rispondere ai messaggi (se va bene...)? O peggio ancora come può imparare un ragazzo a stare in silenzio in sala se quando decide di dire qualcosa alla madre questa gli risponde tranquillamente ad alta voce come se esistessero solo loro? Avete mai provato a chiedere a certa gente di non disturbare? Se va bene ci litighi... e con i tempi che corrono...
Ciao
Luca

Avatar utente
Mauro
Moderatore
Messaggi: 4223
Iscritto il: mer mag 28, 2003 11:58 am
Località: Milano

Sempre sull'educazione

Messaggio da Mauro » lun gen 29, 2007 9:35 am

Da noi ho visto una famigliola in galleria, poche settimane fa, in cui il figlio si divertiva ad alzarsi in piedi e far passare la mano davanti al fascio di luce del proiettore e i genitori non dire niente.
Con molta gentilezza li preghi di far smettere il bambino perchè disturba la proiezione del film e cosa ti rispondono:
chi è lei per dirmi cosa devo fare, mio figlio si sta stufando e non posso obbligarlo a stare seduto [:49]
In quei casi se avessi un randello glielo spaccherei volentieri in testa

Mauro
"Only the projectionist gets final cut" (W.Friedkin)

Avatar utente
Orsoluca
Utente 35mm
Messaggi: 800
Iscritto il: gio gen 06, 2005 11:01 pm
Località: Lazio

Sempre sull'educazione

Messaggio da Orsoluca » lun gen 29, 2007 10:11 am

Io ho un figlio di 8 anni e giuro che non è affatto difficile insegnare a un bambino come stare al cinema.

Se poi manca completamente nei genitori la cultura dello stare insieme agli altri in modo educato e, più in esteso, manca quello che si chiama "senso civico"; se spedire e ricevere SMS conta di più che guaradre lo spettacolo costato (al netto di pop corn e coca) circa 14.000 lire non si può sperare che a questi illuminati educatori passi per la mente di insegnare ai pargoli che "al-cinema-si-sta-zitti".

Ci stupiamo della maleducazione nelle sale ma come inquadrare quello che avviene più o meno quotidianamente nelle scuole della penisola e che diviene evidente quando grazie alle riprese video dei telefoni ed alla diffusione dei flimati su internet, diventa di pubblico dominio?

Comne sono stati educati dei ragazzi che nel torinese picchiano un compagno Down, filmano la scena e la mettono in rete?
A quali principi morali sono stati educati i due ragazzi che hanno ben pensato di organizzare uno spettacolino porno ispirato alla vicenda Clinton-Lewinski davanti a tutta la classe (anche questo peraltro filmato dagli onnipresenti e mefitici videofonini)?

Gli esempi potrebbero continuare a lungo.

Che tristezza...:(



Luca Bellomonte
No audience should be expected to pay too see what looks like a second-hand product.

alessandro
Utente 16mm
Messaggi: 199
Iscritto il: dom gen 01, 2006 1:31 pm
Località: Emilia Romagna

Sempre sull'educazione

Messaggio da alessandro » lun gen 29, 2007 11:20 am

mauro, a me è successa la stessa cosa proprio due giorni fa. sono andato dai genitori, ho fatto presente la cosa, mi hanno risposto allo stesso modo. Io ho ribattuto che, se loro erano dei genitori incapaci di educare, non era un mio problema, ma lo era nel momento in cui il marmocchio disturbava. Essendo io in servizio e responsabile dell'andamento del locale, non potevo tollerare che qualcuno disturbasse la proiezione per cui avevo due alternative: o sbatterli fuori, o chiamare i carabinieri. questi, per tutta risposta, se ne sono andati dicendo che il mio non era il modo di trattare la gente. Ho risposto loro che il modo con cui tratto la gente è direttamente proporzionale al loro grado di civiltà. non avranno capito niente, ma almeno credo di aver dato loro una mini lezione. ciao ciao

alessandro

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Sempre sull'educazione

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun gen 29, 2007 12:02 pm

l'umiltà proprio non esiste eh...

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

alessandro
Utente 16mm
Messaggi: 199
Iscritto il: dom gen 01, 2006 1:31 pm
Località: Emilia Romagna

Sempre sull'educazione

Messaggio da alessandro » mar gen 30, 2007 9:47 am

non si tratta di umiltà, ma di non essere prevaricati dai buzzurri. se non li si frena e si sta zitti, gli si lascia credere di avere ragione. nulla è più irritante della maleducazione

alessandro

Rispondi