il proiezionista

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
mattia
Messaggi: 49
Iscritto il: lun lug 22, 2002 3:52 pm

il proiezionista

Messaggio da mattia » sab apr 05, 2003 1:15 pm

Salve a tutti e a te Antonio,ogni tanto mi faccio vivo anch'io volevo un attimo parlare del ruolo del proiezionista.Io credo che ormai non è più un "mestiere" difficile da trovare,nel senso che ormai ho notato che i grossi mutiplex selezionano persona anche senza patentino e li formano senza nemeno esperienza per cui una persona nel giro di uno due mesi dice di essere PROIEZIONISTA.Ho mandato non so quanti curriculum presso multiplex ma risposte.....zero.Allora per fare un lavoro che per me è piacevole cosa si può fare???:?:Un abbraccio a tutti

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

il proiezionista

Messaggio da Gio » sab apr 05, 2003 8:35 pm

Beh, se certa gente è disposta ad affidare macchinari da centinaia di miliaia di Euro al primo che capita, magari per risparmiare 50 euro in busta paga, faccia pure, spero solo se ne pentino :evil:

Alcuni non hanno ancora capito che questo, più che un lavoro, è una passione! ;)

Non conosci nessun operatore che già lavora in una struttura delle tue zone? Sarebbe la migliore raccomandazione!

Ciao!

Giovanni - Multisala Lumière

mattia
Messaggi: 49
Iscritto il: lun lug 22, 2002 3:52 pm

il proiezionista

Messaggio da mattia » lun apr 07, 2003 6:32 pm

Da come vedo leggete il messaggio ma solo giovanni ha risposto ,mi sarebbe piaciuto che ci fosse stata qualche altra risposta mahhh grazie lo stesso evidentemente nessuno la pensa come noi!!!!!!!!!!;);)[:0][:0]:(

Avatar utente
Walter
Amministratore
Messaggi: 3808
Iscritto il: sab giu 29, 2002 10:50 am
Località: BG
Contatta:

il proiezionista

Messaggio da Walter » lun apr 07, 2003 10:07 pm

Mattia, io leggo solo ora il tuo messaggio, non posso far altro che darti ragione ma io non ho molta voce in capitolo: io lo faccio per passione come volontario, quindi non conosco bene come sia il "giro" dei proiezionisti professionisti.

CIAO

WALTER

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

il proiezionista

Messaggio da stivmen » lun apr 07, 2003 11:28 pm

Salve Mattia ti potrei aiutare ma non so dove stai la mia ditta apre in Italia dei multiplex
saluti stefano

mattia
Messaggi: 49
Iscritto il: lun lug 22, 2002 3:52 pm

il proiezionista

Messaggio da mattia » mar apr 08, 2003 1:21 am

Ciao stivmen ti ho mandato un messaggio al tuo indirizzo email se cortesemante mi puoi far sapere e mi rispondi al mio email ti ringrazio infinitamente Un saluto a tutti

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

il proiezionista

Messaggio da giorgio » mar apr 08, 2003 2:54 pm

Il discorso è lungo.
Qui a Roma, fino a qualche anno fa, i proiezionisti percepivano uno stipendio che oscillava intorno ai 3.000.000 delle vecchie lire.
l'oscillazione era dovuta da parecchi fattori: anzianita' di servizio, particolari accordi sindacali integrativi sul CCN spettacolo, diversi da azienda ad azienda.
qualcuno, ad un certo punto, vista anche quanta gente si presentava agli esami di proiezionista (per la maggior parte di essi fare il proiezionista è un lavoro come un altro...) ha pensato bene di far cambiare il CCN, per far abbassare la paga, e annullare tutti i bonus derivati dai precedenti accordi.
E' sempre così, con l'aumento delle persone che cercano lavoro in quel campo, diminuisce la paga...
Contemporaneamente, si è andato anche ad abbassare il livello di conoscenza tecnica richiesta al proiezionista. In pratica, cio' che si chiede oggi ad un proiezionista è saper montare un film (ma anche qui ben pochi lo sanno fare correttamente...), saper mettere in macchina (una volta a settimana...), premere un pulsante per far partire il programma della macchina automatica, e saper comporre un numero di telefono per chiamare l'assistenza tecnica in caso di non funzionamento corretto della macchina!
allo stesso modo, si preferiscono ragazzi che hanno appena preso il patentino a persone con un minimo di professionalita', proprio per fargli un contratto a tempo determinato (che regala un sacco di vantaggi al datore di lavoro, e praticamente nessuno al dipendente!), e per poter tranquillamente fare mobbing, minacce e quanto altro nei confronti del lavoratore (non vuoi andare a sturare i cessi? bene, me ne ricorderò quando scade il tuo contratto...)...
qualche mese fa ho avuto una amichevole discussione con un mio ex datore di lavoro, che si lamentava della poca conoscenza tecnica degli altri miei colleghi (avevo individuato vari problemi negli impianti audio delle sue sale - lavoravo in un multiplex) ed io gli risposi che tutto cio' era colpa dei datori di lavoro (anche se lui non c'entrava direttamente) per le ragioni di cui ho scritto sopra.. alla fine lui mi ha dato ragione...
per cui, cari datori di lavoro, non domandatevi che fine hanno fatto "i bravi operatori di una volta"... siete voi che state contribuendo alla loro estinzione!!!!

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

il proiezionista

Messaggio da giorgio » gio apr 10, 2003 3:21 pm

volevo precisare che il tetto dei 3.000.000 di lire veniva raggiunto e a volte sfondato da chi aveva parecchia anzianita' di servizio, e insieme godeva di particolari accordi aziendali. certo non tutti arrivavano a questo livello di paga.
cmq anche una "capra", appena preso il patentino, arrivava a prendere sopra i 2.000.000. in particolare, in determinate aziende, non era difficile che un nuovo proiezionista andasse a toccare i 2.300.000...

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

il proiezionista

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab apr 12, 2003 12:28 pm

L'argomento e' molto vasto...

Che dire, sono completamente d'accordo sul fatto che i gestori non spendono nel personale. E questo non lo capisco: mi investi miliardi in tecnologia e poi la dai in mano a persone che non la sanno adoperare. Mi metti il DTS e poi non ti interessa se viene usato o meno. Mi metti impianti fantastici e poi il tuo personale non e' in grado di farli funzionare al meglio o di capire se c'e' qualcosa che non va o meno.
Non capisco proprio.

Sul fatto di assumere proiezionisti "esperti" o meno pero' devo andare un po' controcorrente. Spesso e volentieri il proiezionista "esperto" che ha lavorato nel cinema xyz e' un proiezionista che sa montare alla svelta un film... e basta! Voglio dire che troppo spesso il proiezionista si limita a premere una sequenza di pulsanti e stop.
Se quella e' l'esperienza che dovrei pagare cara allora tanto meglio un proiezionista senza esperienza che io posso formare "a modo" in breve tempo. tantopiu' che, ovviamente, un proiezionista esperto avra' difficolta' a cambiare i suoi metodi.
Quindi e' vero che da una parte molti, troppi gestori non si interessano del personale tecnico. Ma e' anche vero che molti, troppi proiezionisti non fanno granche' per meritarsi un certo trattamento.

Io la penso cosi', vista la situazione reale. E' chiaro che esistono anche proiezionisti interessati che conoscono bene il loro lavoro. In quel caso il ragionamento non si puo' applicare!!

Ciao a tutti
A

Lorenzo
Nuovo Utente
Messaggi: 52
Iscritto il: mar mag 28, 2002 11:24 pm
Località: Toscana

il proiezionista

Messaggio da Lorenzo » dom apr 27, 2003 12:17 am

Io, informalmente, nel senso che non sono pagato per farlo ma se non lo faccio io non lo fa nessuno, mi sono scelto il mio operatore scambio,e di tutti gli "esperti" che si sono presentati ( uno diceva, cito testualmete, che il miglior formato sonoro per i dialoghi è il mono, un'altro sedicente esperto sulla proiezione a piatti non sapeva a cosa serve il banchino, ATTENZIONE!! non come si usa ma a cosa serve!!! E tra quelli che non sapevano come si resetta un computer, trovavano inutile chiudere la serranda durante il cambio obbiettivo o cambiare volume per le pubblicità, presentazioni, loghi e film ci avrei potuto fare una nuotata) ho scelto un ragazzo senza esperienza ma evidentemente interessato a fare bene il suo lavoro, mediamente esperto di computer, elettrotecnica e meccanica tantochè, quando è venuto il momento di spiegargli come si usa un proiettore, non gli abbia dovuto dire -tu premi questo bottone e spera che vada tutto bene- ma, spiegare il più chiaramente posssibile, nei miei limiti, il funzionamento del proiettore e del sistema di diffusione sonora cercando di fargli capire tutto ad un livello di conoscenza maggiore di quello necerssario per l'uso di un frullatore.
Non che questa esperienza ponga dei muri tra me ed un operatore esperto, se uno se ne intende veramente, per me ben venga.

ciao

Lorenzo

Avatar utente
Walter
Amministratore
Messaggi: 3808
Iscritto il: sab giu 29, 2002 10:50 am
Località: BG
Contatta:

il proiezionista

Messaggio da Walter » dom apr 27, 2003 5:42 pm

Scusa Lorenzo ma di secondo nome fai Brad Pitt? Il tuo Avatar ha un volto noto... :D
Sono comunque daccordo con te nel fatto che non è sufficente spiegare "premi il bottone....", io per fortuna ho avuto una persona in gamba che mi ha portato alla conoscenza dei fantastici prodigi della proiezione spiegandomi tutto nei minimi particolari (abbiamo addirittura aperto il proiettore per vedere com funzionava dentro) e tuttora collaborando con lui riusciamo a mandare avanti un cinema con impianti degli anni 60 che di tanto in tanto mostrano qualche acciacco.

CIAO A TUTTI

WALTER

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

il proiezionista

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun apr 28, 2003 4:22 am

Walter,

Sorrido all' "abbiamo addirittura aperto il proiettore"...

E' vero che molti proiezionisti non han mai visto un proiettore dentro ma nella mia idea di proiezionista l'interno del proiettore e' una delle prime cose da vedere, senno' fai tutto alla cieca... :)

Ciao!!
A

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

il proiezionista

Messaggio da stivmen » lun apr 28, 2003 10:41 am

Finchè si aprono i proiettori a secco (victoria 5) no problem il problema è quando si aprono quelli a bagno d'olio attenzioni alle guarnizioni(l'olio appena può,sfugge dappertutto)8)
stefano

Lorenzo
Nuovo Utente
Messaggi: 52
Iscritto il: mar mag 28, 2002 11:24 pm
Località: Toscana

il proiezionista

Messaggio da Lorenzo » lun apr 28, 2003 11:49 pm

beh! uno dei motivi principali per i quali spesso mi sono avventurato in riparazioni autonome è stato il fatto che in caso di successo non avrei dovuto svegliarmi presto la mattina seguente per presenziare ad una riparazione della cinemeccanica.
Gli interventi che ho eseguito con successo in ordine di difficoltà sono: sostituzione e riallineamento lampada (usate sempre una maschera di sicurezza e fatelo sempre quando è bella fredda che dentro ci saranno 30 atmosfere),trasformatore SR, cinghie, motore, diodi, sostituzione supporto obbiettivi, ricostruzione e sostituzione di una barra filettata per l'innesco della rotazione della torretta e proprio poco tempo fa ho sostituito il riduttore dell'otturatore. Proprio in quell'occasione stavo spiegando come funziona un proiettore ad un neofita e solo quando si è trovato l'otturatore in mano ha esordito con- Ora ho capito come funziona!!!-
Non ho mai smontato il blocco della croce di malta ma non lo smonterò certo per spiegare a qualcuno come funziona.

ciao a tutti

Lorenzo

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

il proiezionista

Messaggio da Antonio Marcheselli » mar apr 29, 2003 3:21 am

Beh, Walter ha scritto "abbiamo aperto il proiettore" e io ho inteso come "abbiamo aperto lo chassis del proiettore", non so se avete aperto i meccanismi piu' intimi della macchina!!!

Io ovviamente intendo che per far capire bene come funziona un proiettore... bisogna vedere come e' fatto dentro, la lanterna, il raddrizzatore, la circuiteria, le cinghie ecc. ecc.

Altrimenti si resta troppo sul vago e sul teorico!!

Ciao
A

Avatar utente
Walter
Amministratore
Messaggi: 3808
Iscritto il: sab giu 29, 2002 10:50 am
Località: BG
Contatta:

il proiezionista

Messaggio da Walter » mar apr 29, 2003 11:35 am

Stivmen ha capito giusto: abbiamo proprio aperto il proiettore per scoprirne i piu reconditi ingranaggi (ovviamente prima abbiamo tolto l'olio e quando l'abbiamo richiuso l'abbiamo sigillato con la pasta rossa che usano i meccanici per le guarnizioni), ma questo è avvenuto quando già proiettavo da qualche anno perchè c'era un' alberino di un rochetto storto che volevamo provare a raddrizzare o sostituire!
Ho smontato anche il blocco croce di malta di un proiettore inservibile giusto per il gusto di farlo girare a mano e vedere come si comportava!! Forse di professione anzichè il programmatore dovrei fare il meccanico.

CIAO

WALTER

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

il proiezionista

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio mag 01, 2003 12:42 am

Walter

Mi cospargo il capo di cenere allora... :D:D

Io non ho mai "aperto" un proiettore!!

Ciao
A

Avatar utente
Walter
Amministratore
Messaggi: 3808
Iscritto il: sab giu 29, 2002 10:50 am
Località: BG
Contatta:

il proiezionista

Messaggio da Walter » ven mag 02, 2003 4:22 pm

Antonio, forse perchè hai la fortuna con proiettoi "recenti" e ben funzionanti, e il tuo gestore per qualunque problema meccanico forse si rivolge a tecnici specializzati. Io sono in un cinema parrocchiale, e il risparmio è di primaria importanza (sopratutto adesso che dobbiamo risparmiare per costruire una bella sala nuova!!) quindi facciamo di persona interventi a cuore aperto :D

CIAO



WALTER

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24297
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

il proiezionista

Messaggio da Antonio Marcheselli » sab mag 03, 2003 12:40 am

Tecnici specializzati per adesso non ne conosco o ne conosco ben pochi... :D

Diciamo che il grosso dell'esperienza me lo sono fatto quando lavoravo al monosala, ma per mia "s"fortuna l'impianto era particolarmente affidabile e non ho avuto modo di "sventrarlo" troppo se non per mia iniziativa. Un altri impianto invece ho avuto modo di aprirlo spesso anche se sinceramente non mi sono mai posto l'idea di aprire un riduttore di un otturatore o un blocco di croce di malta!!

C'e' anche da dire che i moderni proiettori hanno molta elettronica al loro interno. Nei vecchi elettromeccanici bastava seguire i fili e si trovava il problema, adesso si va avanti a "cambiare schede". Ma, soprattutto in cinemeccanica, le care vecchie magagne meccaniche ci sono sempre, sembra che ci vogliano regalare un po' di passato anche nella "modernita'" delle nuove macchine...:)

Comunque tornando al principio, io credo che ci siano ben troppi proiezionisti che non hanno idea di come sia fatta una lanterna al suo interno e che non vengono considerati quando i cosidetti "tecnici specializzati" effettuano qualche manutenzione...

Ciao
A

udo
Messaggi: 13
Iscritto il: sab lug 05, 2003 11:55 am
Località: Emilia Romagna

il proiezionista

Messaggio da udo » sab lug 05, 2003 12:34 pm

<font face="Arial Black"></font id="Arial Black"><font color="black"></font id="black">caro mattia è un disastro faccio l'operatore da 12 anni e stiamo andando verso l'estinzione di questo lavoro danno patentini come fare una multa il risultato è che ti ritrovi persone in cabina che rovinano copie per disattenzione, non sanno montare un film, tirano crpe impossibili sui vari formati da usare ma fondamentalmente è gente che non giele frega nulla ne della cabina ne del suo collega che dovrà riparare alle sue cazzato, comunque continuiamo a tener duro perchè se si blocca il proiezionista si blocca il cinema,e dopo voglio vedere la cassiera che và a fare una giunta
ciao udo:twisted:

udo

Rispondi