ritorno al passato

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
Rispondi
vincent6
Messaggi: 1
Iscritto il: dom ott 13, 2002 10:09 pm

ritorno al passato

Messaggio da vincent6 » dom ott 13, 2002 10:12 pm

odio il digitale!
ho paura che porti via tutta la magia del cinema..
ho paura degli effetti speciali..ho paura che gli attori non siano attori..
ho paura che i film diventino sempre piu frenetici..e che non ci sia spazio per le panoramiche..
fatemi sapere!

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

ritorno al passato

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun ott 14, 2002 1:40 am

Intanto ti sposto nel forum piu' adatto per una discussione del genere! Tra l'altro se non erro non e' la prima che viene cominciata!
Benvenuto Vincent.

La tua paura per il digitale e' comune a molti. Io non sono la persona piu' adatta per offrire un'opinione, sono un amante delle tecnologie del cinema e quindi non sento questa paura ma posso senz'altro capirti.

Lascio quindi la parola a qualcuno piu' adatto di me ad intervenire sull'argomento!

Ciao



Antonio Marcheselli
Vis-Pathé Campi Bisenzio
Firenze

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

ritorno al passato

Messaggio da Gio » ven nov 01, 2002 3:46 am

eh eh eh parlavo pochi giorni fa del digitale... come era emerso nel forum, stiamo tranquilli per almeno 10 annetti, tatno i proiettori oggi sono meno definiti del 35mm, costano un'enormità e dopo 1000 ore gli LCD cominciano a dare fortait e vanno cambiati (e non costano poco...) Quindi, Vincent6 vai pure tranquillo, almeno nell'immediato futuro la pellicola la farà ancora da padrona <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>

CIAOOOO

Giovanni

Lorenzo
Nuovo Utente
Messaggi: 52
Iscritto il: mar mag 28, 2002 11:24 pm
Località: Toscana

ritorno al passato

Messaggio da Lorenzo » mar nov 05, 2002 11:53 pm

Io non mi preoccupo, da un po' di tempo a questa parte guardo solo
B-movie,comunque credo che l'avvento del digitale ti preoccupi molto di più di quanto siano preoccupati i fratelli Coen, Emir Custurica, tutti i registi del "Dogma", John Carpenter, Alex de la Iglesias e molti altri registi che fanno film anche per pasione per il loro lavoro oltre che per i soldi.
Vedi, se si mettessero a vendere Coka Cola ed cheeseburger a tutti gli angloli dovrei fare solo qualche passo in più per mangiarmi un panino con il lampredotto, ma non credo che smetteranno mai di venderlo finchè qualcuno ne vorrà.

ciao

Lorenzo

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

ritorno al passato

Messaggio da Antonio Marcheselli » mer nov 06, 2002 12:26 am

Si ma qui i soldi in gioco sono moooooooolti. pensate ai costi in meno di una installazione digitale: il film arriva via satellite e magari l'impianto e' programmato da remoto.

In un multiplex come il mio significherebbe risparmiare su svariate persone, senza contare i laboratori di stampa, i trasporti, lo stoccaggio.

Un panino e un cheesburger costano piu' o mneo uguale a noi e al gestore!

Ciao


Antonio Marcheselli
Vis-Pathé Campi Bisenzio
Firenze

Lorenzo
Nuovo Utente
Messaggi: 52
Iscritto il: mar mag 28, 2002 11:24 pm
Località: Toscana

ritorno al passato

Messaggio da Lorenzo » mer nov 06, 2002 9:42 pm

si va bene ma come la mettete con un tipo come Woody Hallen che circa due anni fa ha fatto un film in mono ("Accordi e disaccordi" per me Fantastico) o con i fratelli Coen che l'anno scorso hanno fatto un film in bianco e nero ("L'uomo che non c'era" anche quello molto carino). Provateci voi a convincerli a fare un film con una videocamera digitale.

Ciao

Lorenzo

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

ritorno al passato

Messaggio da stivmen » mer nov 06, 2002 11:17 pm

provate ha vedere il film l'uomo che non c'era in digitale con il sistema attualmente disponibile
avremo i neri neri e i bianchi bianchi?
stefano

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

ritorno al passato

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio nov 07, 2002 2:10 am

Stiv,

D'accordo con te... Il problema e': esistono sale sufficientemente buie per godere dei neri-neri? Poche, pochissime. E esistono stampe sufficientemente valide che hanno i neri veramente neri? Poche....

Per Lorenzo: Hollywood... non mi ricordo (l'ultimo film di Allen) e' in MONO. Per decenza il logo Dreamworks in testa al film e' MONO! Da sempre Woody Allen fa film MONO. Anche la maledizione dello scorpione di giada era mono.

Ciao


Antonio Marcheselli
Vis-Pathé Campi Bisenzio
Firenze

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

ritorno al passato

Messaggio da giorgio » mar nov 19, 2002 1:31 am

Vi racconto una cosa.
una decina di anni fa, al palazzo delle esposizioni di roma, dove io lavoravo come proiezionista /tecnico audio / tecnico video, fecero una dimostrazione tutta italiana (mi sembra ci entrasse la Seleco) con 2 proiettori 4 tubi sovrapposti per aumentare la luminosita' (a quei tempi non proprio elevata rispetto a quello che si puo' fare oggi con uno scatolotto di videoprooiettore). l'ingegnere che illustrava il progetto, con un entusiasmo tale di chi sta dicendo verita' incontestabili, asseriva che di li a poco tempo si sarebbero cambiati tutti i proiettori in pellicola nei cinema a favore dei "migliori" proiettori video, che la pellicola sarebbe diventata obsoleta, e che una regia in remoto, situata a chissa' quale distanza dal cinema, avrebbe deciso a che ora far partire il film, a che ora fare intervallo ecc. io, dalla sala regia, mi stavo facendo un sacco di risate, preoccupandomi poco o nulla di quei cretini che si entusiasmavano a sentire delle simili baggianate.
ma ora che un regista come Lucas comincia ad affermare le stesse cose, appoggiato da altri della sua cricca, sono veramente preoccupato... ricordiamoci che grazie a lucas il dolby stereo si e' affermato come standard (grazie a "guerre stellari"), Spielberg ha fatto non poca pubblicita' all'ottimo DTS col primo capitolo di "Jurassic Park" e che ancora lucas ha voluto ed imposto ai cinema il nuovo sistema Dolby EX con l'ep 1 di Star Wars e la ripresa digitale con Ep2...
aggiungete che, per le persone "medie" digitale e' sinonimo di migliore e possedere un qualsiasi aggeggio digitale ti fa sentire "in" (sono convinto che se mettessero la parola digitale sui sacchetti di patatine fritte ne venderebbero di piu'...), pensate che la maggior parte di utenti casalinghi ha un dvd a casa, ma e' collegato tramite una scart scadente al televisore, a volte anche mono, e qualcuno magari ci usa un televisore 14"... ed e' convinto di essere uno al passo coi tempi perche' ha comprato una cosa "digitale"!!!
fate questi calcoli e adesso pensate se e' veramente fantascienza che il cinema cambiera' totalmente oppure una massa di pecoroni seguira' una persona come Lucas solamente perche' lo dice lui e perche' comunque visto che il proiettore e il film sono digitali allora per questo migliori....

stivmen
Utente 35mm
Messaggi: 1625
Iscritto il: gio mag 09, 2002 9:13 pm
Località: Lombardia

ritorno al passato

Messaggio da stivmen » mar nov 19, 2002 7:26 pm

Il grosso problema per le proiezioni digitali è ancora il proiettore.
Non solo hai il costo della lampada (se usi uno schermo dai 15 mt in su parti già con una bella lampada da 6000w) e il resto che si deteriora (dlp)non costa come un rocchetto della croce di malta
bisogna fare anche il controllo luce colori (gli strumenti costano e non si può fare con i nostri semplici occhi) prova a centrare una lampada con gli occhi e centrarla con lo strumento il risultato si vede subito.
Nella mia ditta ne hanno due e adesso incominciano i problemi chi paga i pezzi di ricambio e i master chi li paga?
non parliamo poi dei server ogni film usa il suo chi paga?
stefano

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

ritorno al passato

Messaggio da Antonio Marcheselli » mar nov 19, 2002 8:59 pm

Giorgio,

Non per nulla la Christie americana ha cambiato nome in "Christie - Digital Systems"!!!
E' vero, "Digitale" significa alta qualita' per la persona media. Ma occorre dire che spesso lo e'. O almeno il digitale ha portato una qualita' che prima era raggiungibile solo con costose apparecchiature analogiche! Il fatto e' che spesso molti se ne approfittano e ti vendono lo scatolozzo con scritto "digital" pieno di schifezze.

Tornando al Cinema: purtroppo il cinema e' un business e il costo che c'e' dietro la gestione delle pellicole impone l'adozione di un sistema digitale. Io mi auguro che (vista anche la pignoleria di certi registi) comunque la proiezione digitale cinematografica non si fermi mai qualitativamente. Probabilmente tra qualche anno troveremo cinema con proiettori ad elevatissima risoluzione in grado di equiparare e anche di superare la pellicola. Occhio, parlo della pellicola come abbiamo sottomano tutti oggi (quella stampata a 24.000 fotogrammi al secondo) e non la potenzialita' della Pellicola.

Ciao


Antonio Marcheselli
Vis-Pathé Campi Bisenzio
Firenze

Rispondi