Corsi di restauro macchine 35mm

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
Rispondi
FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 125
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Corsi di restauro macchine 35mm

Messaggio da FrancescoV » lun giu 29, 2020 3:39 pm

Buongiorno!
Approfitto di questo assolato pomeriggio per una passeggiata ai giardinetti sperando di incontrare qualche amico e scambiare due chiacchiere.
Reduce dal mio primo ripristino di un proiettore 35mm mi è balenata in testa un'idea.
Ricordo sin da bambino l'attrazione verso le macchine e la tecnologia riguardante il cinema. Spesso costringevo nonni e genitori ad accompagnarmi in via Pomba a Torino vicino al Conservatorio di musica (che più tardi avrei frequentato) per guardare dalle vetrine i grandi proiettori in riparazione dal signor Palladino (mi pare si chiamasse così) e ogni tanto, nei giorni di grande coraggio varcare la soglia chiedendo di poterli ammirare da vicino. All'epoca mi apparivano davvero come giganti oscuri in grado di prendere vita e regalare magia sotto forma di luce e suoni. Ero davvero piccolino, parliamo di fine anni Ottanta ma quel misto di timore e attraente curiosità mi ha accompagnato sino qui alla soglia dei quarant'anni.
Negli anni ho sempre chiesto di poter imparare il mestiere a varie persone e centri specializzati ma mi è sempre stato risposto di no. Una volta era troppo rischioso, un'altra volta non c'era tempo, l'assicurazione non lo permetteva...bla bla bla...ecc...ecc.
A furia di rompere le scatole intorno ai quindici/sedici anni sono riuscito ad entrare in cabina, al cinema grazie all'affetto delle due signore che gestivano le due sale di provincia vicino al paese in cui abito. Grazie a loro ho imparato a montare i film, a caricarli in macchina e a gestire una proiezione in modo professionale. Ho orgogliosamente preso il patentino e per qualche estate ho lavorato come operatore.
Insomma, lo sfizio di mettere le mani su un proiettore me l'ero tolto. Ma a parte la piccola manutenzione rimanevano ancora molti punti oscuri.
Come funzionava davvero quella macchina? Com'era fatta dentro? In che modo prendeva vita? E se si fosse rotto qualcosa come aggiustarla?
Risposte rimaste inevase finché testardissimo ho portato a casa la Victoria 8 di cui ho ampiamente parlato nell'apposita sezione.
Qualche risposta me la sono data, soprattutto grazie a voi qui sul forum. Ma molte altre attendono. Come spesso capita più impari e più comprendi quanto ancora ci sia da imparare!
Mi sono quindi chiesto: "Ma non sarebbe bellissimo tenere un corso teorico/pratico di restauro che riguardi i vecchi proiettori??? Qui c'è un sacco di gente preparatissima!!!".
Questa l'idea, ripeto, assolutamente buttata lì senza cognizione sulla fattibilità logistico/economica. Sarebbe secondo me un peccato che tante conoscenze andassero perse e non venissero tramandate. Qui ho trovato Antonio, Elia, Mauro, Francesco solo per citare qualche nome che sanno tutto!!!!!
Per me sarebbe davvero un sogno per cui sarei disposto a pagare e vedo che come me molti altri altri potrebbero essere interessati. Ho da poco letto un post qui sul forum di un ragazzo che voleva parlare del funzionamento di un proiettore 35mm nella sua tesina di scuola.
Ci sono molti corsi di restauro e digitalizzazione di film in pellicola (a numero chiusissimo e dove è praticamente impossibile entrare) ma non ho mai sentito di un corso di restauro per 35mm.
Magari un bel campus estivo di una settimana intensiva in qualche posto comodo per la penisola, emergenze permettendo ovviamente.
Insomma io l'ho buttata lì e mi candido come organizzatore se qualcuno più esperto di me volesse cogliere la proposta altrimenti rimarrà una chiacchiera qui sul forum e sarò felice comunque.
Come sempre mi sono fatto prendere la mano e ho scritto tantissimo.
Per ora vi saluto e aspetto riscontri. Non insultatemi :Prego: o almeno, fatelo gentilmente.
Buona serata a tutti!
Francesco

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Il caldo fa male alla testa...idee malsane di un afoso pomeriggio d'estate.

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun giu 29, 2020 4:19 pm

Ciao Francesco,

Intanto sposto questa discussione in "Cinema" - Giardinetti serve per argomenti fuori tema. Cambio anche il titolo che non aiuta nella navigazione :)

In effetti anche io ripristinando il vecchio Kinoton mi sono reso conto che stavo facendo cose che non molte persone conoscono - non perche' io sia un genio ma semplicemente perche' la tecnologia non esiste piu'.

Da qui a fare dei o anche "raduni" pero' non saprei: come vedi il forum e' abbastanza silenzioso e onestamente non credo vi sarebbero molte persone interessate a questo genere di argomenti. Magari mi sbaglio pero'.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 125
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Corsi di restauro macchine 35mm

Messaggio da FrancescoV » lun giu 29, 2020 6:01 pm

Ciao Antonio,
Grazie per aver spostato la discussione nell'area più consona.
Vedo anch'io che il forum non è vivacissimo in quanto a nuove attività. Penso però sia più per pigrizia nello scrivere che per disinteresse. Quando sono connesso butto sempre un'occhiata alle presenze e gli "ospiti" sono parecchi ad ogni ora del giorno e della notte. Probabilmente essendoci già tante discussioni e gli argomenti non siano infiniti a parte probabilmente qualche caso particolare riescono a trovare risposte alle loro domande senza un'iscrizione o il bisogno di scrivere un post. Penso invece che divulgando l'idea potrebbe interessare a qualcuno. Sarò mica l'unico svitato?!?!
A me personalmente interesserebbe molto conoscere l'uso corretto di un multimetro nella ricerca guasti legata ad un proiettore o ai suoi devices così come lo smontaggio della meccanica, la sua manutenzione e il suo ripristino. Come trattare una lanterna a carboni piuttosto che una xenon o adattare ad uso casalingo una macchina. Le differenze tra i principali modelli, leggere uno schema elettrico specifico, usare l'oscilloscopio per poter regolare una cellula solare o un led. Potrei andare avanti un chilometro. In particolare dopo aver visto il tuo modo di lavorare ad un ripristino insieme al lavoro di Francesco (Cinerama77) che ha riportato a nuovo delle splendide macchine facendole rivivere anche in pubblico e con cui mi sto sentendo, condividendo opinioni e ricevendo consigli utilissimi ho proprio pensato fosse una cosa bella da proporre.
Penso anche che siano gli anni migliori per gli appassionati qualora volessero intraprendere l'avventura di un restauro. Le macchine si trovano veramente a buon mercato se non gratis dopo la dismissione, alcune ancora messe benissimo e il rischio di perdere competenze e proiettori è altissimo e personalmente per me è un grande dispiacere.
Qualora non ci fosse interesse mi candido personalmente come vostro allievo. Non per rubare il lavoro a nessuno (anche perché ormai non credo più ci sia neanche un aspetto commerciale dietro il 35mm a parte il giro degli appassionati o dei collezionisti) non è mia intenzione lucrare su questo sia ben chiaro ma davvero per puro piacere, per conoscenza tecnica e umana e amore verso un mondo sempre più lontano del quale forse non resterà grande traccia se qualcuno non se ne curerà.
Sarei onorato di imparare i vostri trucchi e magari prendere qualche altra macchina abbandonata e farla rivivere con più competenza suol come/dove mettere le mani con più sicurezza e IN SICUREZZA. So che sono mestieri per cui ci vogliono tempo, pratica e a volte ci vogliono anni per acquisire conoscenza e manualità. Nel mio piccolo lo farei davvero volentieri.
Purtroppo Antonio sei al di là della Manica ma se qualcuno volesse io sono qui pronto e volenteroso per imparare, automunito e bella presenza :hahaha: astenersi perditempo.
Aspetto feedback!

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Corsi di restauro macchine 35mm

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun giu 29, 2020 10:31 pm

Ho la sensazione che gli "ospiti" siano BOT: Google ha il suo utente predefinito ma ti sei mai chiesto perche' se pubblichi la tua email online ti ritrovi la casella della posta piena di spam dopo poco? Perche' ci sono societa' che raccolgono dati personali da internet. E per farlo hanno dei software per accedere a pagine e forum - ecco i sei ospiti che sono online in questo momento.

Mi spiace essere negativo; in ogni caso non sto dicendo che non sia fattibile ne' impossibile. Se vi fosse interesse, io ci sono! :)
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

FrancescoV
Utente 8mm
Messaggi: 125
Iscritto il: ven set 13, 2019 2:44 pm

Re: Corsi di restauro macchine 35mm

Messaggio da FrancescoV » lun giu 29, 2020 11:23 pm

Ah...che delusione! E quanta ignoranza internettistica anche.
Beh Antonio, siamo già in due!!!
Un docente e un allievo...è un inizio dai!

Rispondi