Un saluto ad Enrico Gimondo

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » gio mar 03, 2005 1:42 am

Ragazzi veramente non credevo ci fosse tutto questo affetto per Enrico. Devo essere onesto e dire con non lo conoscevo da molto, circa 6 mesi ma subito ho capito che persona era.... Ineguagliabile, certo a volte alzava un po la voce ma poi era sempre il primo a darti una mano!!! Lo conosciuto a Vimercate in quanto lavoro nel locoale all'interno del warner e lui era sempre lì, mezzogiorno e sera a farsi fare il suo averna doppio.. Ci mancherà. Utimamente poi ci capitava spesso di cenare assieme o di prenderci semplicemente un caffe insieme e si parlava del più e del meno. Non c'era mai stata vera confidenza fra noi, il tutto stavainiziando ora, infatti ricordo che lunedì sra prima della partenza per Roma (di martedì) ha aspettato che finissi di lavorare (era quasi mezzanotte e lui era ancora lì al Warner....) per offrirmi da bere per ricambiare di un averna doppio ofero qualche ora prima e facendomi la promessa che quando sarebbe tornato da Roma mi avrebbe dato un biglietto per andare a vedermi "Shark tale" film che insisteva per farmi vedere anche se non mi convinceva mlto. Beh non ha mantenuto la promessa ma quel film andrò a vedermelo in suo ricordo!!!

Ciao ENRICO!!!!

michele giordano
Messaggi: 1
Iscritto il: ven mar 04, 2005 5:37 pm
Località: Lombardia

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da michele giordano » ven mar 04, 2005 5:55 pm

Salve, sono michele giordano, direttore della rivista di cinema NOCTURNO. Ho saputo dall'amico proiezionista Maurizio Moro della Multiplex Warner di Vimercate della scomparsa di Enrico Gimondo e mi è sembrato giusto dedicare il mio editoriale del numero che uscirà a metà marzo alla figura del proiezionista, spesso ignorato dalle nostre riviste e alla figura di Gimondo di cui mi ha detto Moro. Complimenti per il sito che non conoscevo e di cui diverrò un utente.

michele giordano

Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » dom mar 06, 2005 3:37 am

Enrico lo conoscevo da quasi sei anni, da quando ho cominciato a lavorare per la WVC, nella cabina di Parco de' Medici, a Roma. La prima volta l'ho visto nel corridoio 1-9, non ricordo bene cosa facesse. Già si è detto della "soggezione" che incuteva in chi non lo conosceva, come me allora. Già qualche minuto dopo, però, e poi nei giorni, nei mesi, negli anni in cui è stato quasi sempre a Roma ed anche più di recente, quando tornava abbastanza spesso per aiutarci a risolvere qualche problema, ho imparato davvero chi era Enrico Gimondo: un "superiore", un amico, estremamente corretto, disponibile, simpatico, prontissimo ad aiutare e sostenere, sempre e contro tutti, i "suoi" ragazzi della proiezione. Scherzando, gridando un "cambio obbiettivo!!!" che riecheggiava in tutta la cabina, mandandoci a prendere l'amato "Averna" doppio, o in qualunque altra quantità, pagandoci il pranzo o la cena con i suoi buoni pasto, imprecando, apostrofandoci bonariamente "teroni", passando giornate intere vicino ai rack audio da controllare o in sala per "rifare i masking". Qualche volta mi chiamava per un problema con il computer, per un software particolare, per qualche comando che non trovava o non ricordava, per quel palmare che aveva appena comprato ed usava come navigatore. Ora mi mancano quelle grida, le e-mail "operative", le telefonate in cerca di qualcuno di noi, sempre gli stessi, e quelle per scendere ad aprirgli la sbarra del parcheggio o la porta della "delivery" e dargli una mano a scaricare del materiale. Ora quelle grida, quelle confidenze, quelle battute e quell'aiuto mi mancano: resta con me il ricordo di un maestro ed un caro amico, di un gigante che buono lo era veramente.
Di aneddoti ne avrei un'infinità, ne racconto uno su tutti: qualche anno fa squillò il telefono in cabina, era il "suo" numero, non ricordo chi di noi in cabina rispose ma al solito disse "Proiezione...". E dall'altro lato, "Sì vabbè...".


Grazie davvero “Gimmi”, per l'amicizia, la fiducia e la stima che mi hai riservato; perché nelle "tue" sale (lo erano sul serio!, lo sono e lo saranno) ho visto tanti film nel miglior modo possibile, perché sei sempre stato dalla mia parte e da quella di tutti i tuoi operatori, perché sei stato un collega raro ed un prezioso punto di riferimento, ma soprattutto un amico, vero.

Ciao Enrico.

Carlo

Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » mar mar 08, 2005 9:58 am

Anche a nome di mamma e papà desidero ringraziare Voi tutti per l'affetto e l'amicizia che ci avete dimostrato in questo drammatico evento. Negli ultimi anni Enrico entrava ed usciva dalle nostre vite con la velocità di un uragano, ci travolgeva con la sua energia, i suoi telefoni, gli occhiali, i mazzi di chiavi, la tracolla pesantissima, i gadget per papà, le "battutine" per me, l'amore per mamma. Poi raccoglieva tutto e spariva con la stessa velocità con cui era arrivato, lasciandoci inebetiti ma già in attesa dell'incontro successivo per ascoltare una nuova puntata della sua vita.
E invece, quella stessa velocità, se l'è portato via.
Ho letto e riletto quanto tutti Voi avete scritto su mio fratello e voglio ringraziarVi ancora una volta per aver saputo cogliere, nascosta da quel particolare modo di essere unico, la pura essenza della sua anima.
Giovanna

Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » mer mar 09, 2005 3:23 am

CIAO ENRICO
Ecco... posso dire solo questo...
Non sono un "collega" operatore ma ho conosciuto Enrico ormai 6 anni fa quando ero una semplice maschera al WVC Parco de Medici, l'ho conosciuto che mi urlava dietro perche' avevo dimenticato di avvertirlo per una sala che partiva vuota e la sera stessa l'ho conosciuto meglio dietro ad un averna a parlare di musica e vecchi sintetizzatori fino alle 6 del mattino.
Poi lui tra i suoi proiettori ( e si perche' erano sue creature!) e io giu' a fare biglietti, e sentirlo bestemmiare per le luci di pulzia accese e vederlo prendere una scopetta per aiutare lo staff a pulire una sala...
Non lavoro piu' li,ora, ma la notizia mi e' arrivata dagli amici che ancora ho in WVC... e per molti minuti c'e' stato solo il silenzio.
Ciao Enrico...ciao...

Fabio

valeria
Messaggi: 2
Iscritto il: mar mar 08, 2005 10:02 am
Località: Veneto

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da valeria » gio mar 10, 2005 7:48 pm

--------------------------------------------------------------------------------

caro me zio Enrico Sigismondo(par chi ke leze ke non ga lavorà co Enrico a warner de Torri de Q.lo, specifico ke là se ciamavino tutti zio o zia),solo 27 anni, nel suo abito della prima comunione...e qua tutti i vicentini sa a cosa me riferiso;se tanti giorni k voio scriverte par saudarte e finalmente uncò go catà el corajo..e te scrivo da padovana a padovan (te ricordito zio, quando k toevino pal cueo i vicentini?)!se un saudo k voio darte, un grazie e un arrivederci,par aver condiviso e esere parte de alcuni dei più bei ricordi de a me vita!1 grazie anca par l'altra sera, co te me si vegnu catare in sogno, sicuramente par rassicurarme ke dove ke te si deso, te si contento e sereno!te voio ben zio, adeso e par sempre...dai ke presto o tardi se catemo tutti danovo insieme par magnare el saame...tua Valeria

Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » lun mar 14, 2005 12:05 am

Un abbraccio al nostro maestro che non c'è più.
Un saluto all'uomo che parlava di digitale ma il suo cuore era nato e si è fermato col ticchettio della pellicola che scorre nel proiettore cinematografico. Ci manca immensamente: l'uomo, il professionista... i suoi insulti e le sue e-mail corrosive, le sue telefonate notturne...ci mancherà l'uomo che credeva nel mestiere delle emozioni...nella fabbrica dei sogni eterni:il cinema.

WVC CASAMASSIMA

Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » mer mar 16, 2005 6:32 pm

...e come non ricordare le sue telefonate notture per ricordarti il passaggio dall'ora legale a quella solare e viceversa per controllare l'orario del vector.

Ciao Enrico!!

C.

pea
Messaggi: 2
Iscritto il: gio apr 14, 2005 7:52 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da pea » gio apr 14, 2005 8:31 pm

Salve a tutti, ho saputo solo ieri della scomparsa di Enrico Gimondo.

Io non l'ho conosciuto dentro ad un cinema, ho avuto la fortuna di averlo come insegnante durante un corso della regione.

Ho ancora tutti i suoi apppunti di principi di elettrica e di proiezione davanti a me e li consulto spesso.

Forse nessuno di questo forum l'ha conosciuto come docente d'aula. Era un insegnante paziente , cortese,divertente capace di rendere semplici dei concetti complicati e di trasmettere la magia della cabina. Non faceva distinzione fra ragazzi e ragazze, cosa che spesso succede quando si trattano argomenti tecnici.
Anche nell'insegnamento ha messo grande passione. Le sue lezioni erano sempre curate, in un minuto allestiva la squallida classe della scuola con il suo portatile, proiettori, casse. Mi ricordo che arrivava sempre un pò prima e si addormentava in macchina.

Con me è sempre stato squisito, mi ha trasmesso tutta la sua passione. E' una persona che ha lasciato una forte traccia dentro me. Non lo dimenticherò, e credo che tutti gli amanti del cinema abbiano subito una grave perdita.

Grazie di tutto

Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » lun apr 18, 2005 2:41 pm

Ciao Enrico, solo oggi ho saputo..
Ho conosciuto Enrico quando avevamo 14/15 anni, quando esisteva il cinema Marconi a Padova e ci frequentavamo alla Giovane Montagna.
Quante bei momenti passati insieme ad Enrico, sua sorella e tutti i ragazzi della compagnia, feste, pizze, gite sulla neve con i suoi sci sterminati o soggiorni in montagna quando i letti a castello erano sempre troppo piccoli e gli stipiti delle porte troppo bassi.
Da allora sono passati più di vent’anni e ci siamo persi di vista, ma sono sicuro che se ci fossimo incontrati ancora l’affetto e l’amicizia sarebbero tornati quelli di allora e avremmo ricordato insieme quel bel periodo e i tanti “ti ricordi di quella volta che …” o le battute che facevamo sulla sua altezza “che tempo fa lassù”.
Un grazie di cuore per tutto cio.
Ciao ENRICO

Giuseppe

e un grosso abbraccio a Giovanna anche da Alberto, Gabriele, Enrico, Davide, Silvia, Francesca, Marta, Kety, Mariacristina, Lucia, Marco, Emanuele, Cristina, Patrizia, Giovanni, Elisabetta, Franco e tutti gli amici della Giovane Montagna

Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » sab feb 11, 2006 3:29 pm

La vita a volte è veramente molto strana.
Con Enrico abbiamo fatto il militare assieme a San Giorgio a Cremano (NA). I ricordi di allora sono veramente tantissimi, lui era in cabina di proiezione ed io a fare i biglietti nel cinema della caserma. Era il 1982. Eravamo tra discussioni e litigi veramente molto molto amici, lui di Padova alto m. 2,05 per 76 kg ed io di Modena alto circa 180 cm per 70 kg. Gli scherzi, la noia, la nostalgia ognuno di casa propria, il rispetto reciproco, le gare di corsa, la gioventù. Gli aneddoti ed i ricordi sarebbero veramente tanti. Il giorno del congedo in treno abbiamo avuto il coraggio ancora una volta di discutere e litigare. Ci siamo rivisti un paio di volte negli anni successivi in occasione di miei viaggi a Padova promettendoci di rimanere in contatto, ma non ci siamo più rivisti o sentiti. Soltanto oggi, per un puro caso, mi sono imbattuto su Internet nella notizia del suo fatale incidente.
Ed anche se qui ed in ritardo ti voglio salutare una ultima volta.
Ciao Gimondo
--Paolo Botti

pea
Messaggi: 2
Iscritto il: gio apr 14, 2005 7:52 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da pea » gio feb 23, 2006 1:15 pm

E' passato un anno dalla morte di Enrico Gimondo.

Ciao Enrico

Valeria

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24284
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio feb 23, 2006 2:10 pm

Già.

Nonostante il tempo lo ricordo quotidianamente, forse perché lavoro ancora nei suoi impianti...
Quando faccio qualche ca%%ata dico sempre "Enrico guarda da qualche altra parte"!!

Ciao
A

Visitatore
Messaggi: 17
Iscritto il: ven feb 25, 2005 7:59 pm

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Visitatore » gio feb 23, 2006 10:57 pm

E' passato un anno. Ho fatto le superiori con lui,e dopo abbiamo continuato a vederci e sentirci.Enrico, eri veramente una persona speciale.Non ti dimenticherò mai.Da chi lo conosceva bene,grazie a tutti per le belle cose che avete scritto.Michele

Lucaplex
Utente 35mm
Messaggi: 404
Iscritto il: ven feb 25, 2005 6:12 pm
Località: Lazio

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Lucaplex » ven feb 23, 2007 1:19 am

Sono passati 2 anni dalla morte di Enrico.

Un saluto Enrico.

Luca

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24284
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Antonio Marcheselli » ven feb 23, 2007 3:16 am

e io quoto quanto detto il 23/2/2006

_____________
I've always wondered if there was a god. And now I know there is
-- and it's me.
Homer Simpson

magoGI
Utente 8mm
Messaggi: 144
Iscritto il: ven ago 04, 2006 6:20 am

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da magoGI » ven feb 23, 2007 6:57 am

ciao enrico

mago

Gianluca Breda
Utente 35mm
Messaggi: 1064
Iscritto il: ven dic 01, 2006 2:21 pm
Località: Lombardia

Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Gianluca Breda » ven feb 23, 2007 11:27 am

Non l'ho mai conosciuto, ma dalle vostre parole trasira un grande rispetto per lui.

Spero che lui, e le persone che come lui mettono l'anima nel cinema e nella sua magia, possano vedere concretamente ciò che sognano, per cui faticano, sudano e lottano.

Gianluca

Anus69
Utente 35mm
Messaggi: 222
Iscritto il: ven ott 03, 2008 8:50 pm
Località: Lione (FR)

E sono quattro.

Messaggio da Anus69 » lun feb 23, 2009 12:25 pm

Quattro anni. Sono pochi nel corso di una vita. Sono tanti senza una vita.
Per chi non dimentica, e rimpiange la burbera onestà di un uomo vero.
Ciao Enrico.

23/02/2005 - 23/02/2009
Podì vendare quanti popcorn voì, ma se mì non strùco el butòn podì restar casa (E.Gimondo)

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24284
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Un saluto ad Enrico Gimondo

Messaggio da Antonio Marcheselli » lun feb 23, 2009 12:37 pm

Oggi sono passati 4 anni.

Tante cose sono cambiate, in peggio direi, e la cosa non fa che intristirmi quasi quotidianamente. Il suo spirito su come condurre le cose ormai è sparito quasi completamente, ma la cosa l'aveva prevista già lui a suo tempo. A suo tempo, ingenuo come sono, pensavo che esagerasse; mi scoccia adesso dovergli dare ragione.

Ciao Enrico

Antonio
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Rispondi