La Macelleria del cinema

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

La Macelleria del cinema

Messaggio da Antonio Marcheselli » mer set 11, 2002 5:17 pm

In questo periodo mi sono visto diversi film, molti provenivano, immagino, da arene estive. Mi chiedo: come e' possibile ridurre le pellicole in quelle condizioni? Qui non si tratta di un po' di sporcizia, di qualche graffietto. Per quanto possa montare o smontare velocemente un film non potro' mai farci graffi e sporcizia a 30/40 secondi dalla fine parte (e per 30/40 secondi dall'inizio!)... Benissimo, alcuni operatori hanno la malaugurata abitudine di usare il pavimento come strumento per montare il film. Ma anche se io monto un film rovesciando 1, 2 metri di film per terra... Sono 1 o 2 metri di film! Al limite mi vedro' qualche graffietto e un po' di sudicio immediatamente prima e dopo il cambio parte! Fare ad un film quello che ho visto in questi giorni significa riversare metri e metri di pellicola in cabina, far partire "il danubio blu" e invitare il pubblico ad un ballo estivo in cabina. Non riesco a spiegarmelo. Ok, nell'arena estiva si fanno le cose di fretta. E' capitato anche a me di montare un film di corsa ma buttarlo per terra non mi avrebbe velocizzato le cose.

Cosa ne pensate voi? A me spiace vedere i film ridotti in quelle condizioni...

Ciao


Antonio Marcheselli
Firenze

cineteatrolanzi
Messaggi: 20
Iscritto il: lun lug 01, 2002 11:15 am
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da cineteatrolanzi » gio set 12, 2002 12:02 am

capita caro antonio.
ne so qualcosa dato che le nostre pellicole sono di 2a vis.
piccolo esempio...merry christmas graffiata orizzontalmente il 50% della pellicola,la 3 parte graffiata quasi tutta, mettiamoci anche che in 3 punti la pellicola era piegata su se stessa e dulcis in fundo ho dovuto tagliare ben 5 fotogrammi causa rottura delle perforazioni.
x fortuna che quando monto il film controllo scrupolosamente altrimenti capitava di dover fermare.
e come si sa poi i fischi arrivamo a chi proietta in quel momento.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

La Macelleria del cinema

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio set 12, 2002 9:39 am

ciao Lanzi

Ma vedi, gia' un graffione, una perforazione rotta sono incidenti che capitano. Il nostro proiettore ha semidistrutto Star Wars perche', ho poi scoperto, si inceppava il film nel piatto, la sicurezza fermava... il piatto e il proiettore si fermava ormai a pellicola tesa= circa 40cm da buttare e altrettanti con perforazioni danneggiate.

Voglio dire: non deve succedere, ma basta mettere male il film in macchina e ci fai un graffio fisso su tutto il film. Quella puo' essere inesperienza, distrazione, uno sbaglio. Quello che non mi spiego e' la noncuranza. Come dicevo sudiciume e graffi in quantita' industriali a 40 secondi dalla fine sono indice di smisurata cialtroneria (40s=20 metri di film per parte!!!!!). QUELLO non lo capisco. Concordo che il graffione, anche se non dovrebbe, capita.

Una volta parlavo con un gestore e gli dicevo che il film che avevo appena visto aveva un bel graffione verde da una parte. Rispose con sufficienza: "si', si e' graffiato, perche' a te non capita mai?". Io (con un briciolo di orgoglio!) ho risposto di non aver mai graffiato un film, ne' un trailer nei miei 3 anni di esperienza.

Ciao


Antonio Marcheselli
Firenze

Cinemanu
Messaggi: 29
Iscritto il: gio mag 30, 2002 5:55 pm
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da Cinemanu » gio set 12, 2002 3:13 pm

In questo periodo mi sono visto diversi film, molti provenivano, immagino, da arene estive. Mi chiedo: come e' possibile ridurre le pellicole in quelle condizioni?
Cosa ne pensate voi? A me spiace vedere i film ridotti in quelle condizioni...
Ti dico subito cosa ne penso io: <img src=icon_smile_evil.gif border=0 align=middle><img src=icon_smile_blackeye.gif border=0 align=middle><img src=icon_smile_angry.gif border=0 align=middle><img src=icon_smile_shy.gif border=0 align=middle><img src=icon_smile_sad.gif border=0 align=middle><img src=icon_smile_dead.gif border=0 align=middle>

Ecco....con tutto l'impegno che ci posso mettere...più di un paio di striscetti e dei piccoli graffi non ce li faccio. MA MI DEVO IMPEGNARE DI BRUTTO.

cineteatrolanzi
Messaggi: 20
Iscritto il: lun lug 01, 2002 11:15 am
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da cineteatrolanzi » gio set 12, 2002 4:05 pm

a riciao antonio,
certo che buttare a terra metri di pellicola x montare un film....non lo capisco proprio e di sporco (polvere) ne trovo a quantita industriali. credo sia normale specialmente x chi ha cabine automatizzate. mi spiego..., nei cinema con piatto o stella la pellicola rimane esposta a zozzerie per giorni o settimane e la polvere.....ci si deposita. basta un qualcosa e quando passa in macchina...addio. x noi è diverso, dato che non abbiamo piatto ma comune bobina, finita la giornata la togliamo e la copriamo con uno straccio(pulito),e il percorso della pellicola lo puliamo prima di iniziare.
e poi....è possibile che non ci si accorga se i fori si sono rotti?
credo di si, percio...perche non si deve rimediare?

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

La Macelleria del cinema

Messaggio da Antonio Marcheselli » gio set 12, 2002 9:36 pm

Ciao,

Bisogna dire che in genere chi ha il piatto ha anche il puliscifilm. Ad ogni modo lo sporco che dico io e' "da proiezionista", in quanto nei dintorni delle giunte. Lo sporco aggiuntivo che raccatta un piatto lo trovi ovunque. Io dico: coma mai dopo un paio di passaggi un film ha le fine parti distrutte??? Quando vedo un film di seconda visione posso prevedere l'arrivo del cambio parte spesso con minuti di preavviso. Ok, la sporcizia che si accumula alla fine del rullo poi si "spande" sul resto del film ma i graffi? Io, ripeto, non saprei come rovinare un film in quel modo. Devo dire che una volta ho provato, per divertimento a tentare di rovinare un vecchio trailer per vedere "come non fare". Ho tentato di fare, per esempio, i graffi orizzontali che spesso sono causati da piatti non bene allineati e a volte dal proiezionista che preme eccessivamente la pellicola sul rullo perche' "viene bella piatta".

Per farci dei seri graffi ho dovuto malmenare violentemente il film in un modo incredibile. Ho fatto FATICA a fare quei graffi...

perforazioni rotte: se sono rotte entrambe le parti... boh! Forse gli si e' inceppato qualcosa all'ultimo spettacolo. Se si e' rotta una parte sola magari il loro proiettore e' meno sensibile e proiettava anche in quel modo...

Ciao


Antonio Marcheselli
Firenze

sciutoste
Messaggi: 49
Iscritto il: lun set 09, 2002 1:52 pm
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da sciutoste » ven set 13, 2002 9:46 am

Non ho molta esperienza.. ma vi posso dire per certo che in alcune multisale dove per 10 sale vengono tenuti in cabina 15 film, i piatti pieni vengono depositati dove capita,in terra, contro il muro, ecc. questo porta la pellicola ad essere esposta per giorni alla polvere e allo sporco mosso con il continuo camminare degli "operatori". Il problema che voi riscontrate,secondo me, è dovuto non tanto alla polvere accumulata ma al modo in cui la pellicola viene trattata. Mi spiego meglio.. qualcuno di voi ha mai effettuato un INTER-LOCK tra 2 o + proiettori? In parole molto semplici,la pellicola viene fatta viaggiare per la cabina in modo da servire 2 o + proiettori sincronizzati tra loro. Questo per permettere di proiettare lo stesso film in + sale contemporaneamente. Questo secondo me è il reale problema! LA PELLICOLA VIAGGIA SU CARRUCOLE, SOSTEGNI, ROTELLE PER DECINE DI METRI, 4-5 VOLTE AL GIORNO, STRISCIANDO DOVE CAPITA!
Spero di essere riuscito capire..

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

La Macelleria del cinema

Messaggio da Antonio Marcheselli » ven set 13, 2002 10:48 am

Capisco tutto, per questo spesso insieme al piatto c'e' il puslicifilm che ad ogni passaggio rimuove, piu' o meno efficacemente, la polvere accumulata.

Ma se mi vado a vedere un film che e' stato esposto alla polvere per mese e in interlock struscia ovunque, lo trovero rigato e sporco in ogni sua parte.
I film che ho visto io erano in ottime condizioni tra parte e parte, ma gia' a due minuti dalla fine parte (e per due minuti dopo l'inizio della successiva) ci trovi di tutto!

Quelle rare volte che ho proiettato un film "usato" ho sempre pulito la pellicola con un panno in velluto. Vi farei vedere cosa non raccattavo...

Quello, secondo me, e' inconcepibile. Se poi tutto il film e' rigato e sporco allora e' un problema di proiettore, di pulizia della cabina ecc. ecc.

Ciao


Antonio Marcheselli
Firenze

andrea
Nuovo Utente
Messaggi: 82
Iscritto il: gio mag 09, 2002 11:18 pm
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da andrea » ven set 13, 2002 3:40 pm

in alcune multisale dove per 10 sale vengono tenuti in cabina 15 film, i piatti pieni vengono depositati dove capita,in terra, contro il muro, ecc. questo porta la pellicola ad essere esposta per giorni alla polvere e allo sporco mosso con il continuo camminare degli "operatori"
All'inizio avevamo due piatti per proiettore ma poi tra cambi, doppie programmazioni non si sapeva più dove tenere i film quindi i piatti sono diventati tre. Così ci stanno due film per proiettore uno in proiezione e l'altro pronto risolvendo anche il problema che dicevi (chi con 10 sale ha 20 film?).
qualcuno di voi ha mai effettuato un INTER-LOCK tra 2 o + proiettori?...
Noi dal 1999 l'avremo fatto tre-quattro volte, un po' poco per incolpare un sistema che ormai ha poco senso vista la tendenza, condivisibile o meno, di fare uscire piu' copie nella stessa multisala. E' vero però che, con i piatti, il percorso della pellicola è comunque più lungo ed esposto e basta che esca dai rocchetti per qualche minuto...

Ciao
Andrea-Mantova

sciutoste
Messaggi: 49
Iscritto il: lun set 09, 2002 1:52 pm
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da sciutoste » ven set 13, 2002 3:59 pm

(chi con 10 sale ha 20 film?).

Non vorrei apparire come il "saputello" del forum, ma ti dico per certo che avere 15-20 film con 10 sale è ASSOLUTAMENTE NORMALE.
Una multisala che effettua una programmazione ampia, volta a soddisfare le molteplici esigenze della clientela, necessariamente supera il numero di 10 film settimanali. Questo per 1 motivo molto semplice. Un film solo per bambini (lilo&stich per esempio..) non può essere programmato dopo le 20.30. Questo comporta un 2° film per l'ultimo spettacolo. Se aggiungiamo film vietati, anteprima, ospiti, ecc. è chiaro che superiamo il numero di 10.

Discorso INTER-LOCK.. è vero che di solito ci sono + copie della stessa pellicola, ma è anche vero che per risparmiare si possa decidere di avere 1 sola pellicola per 3 sale, più volte nel corso dell'anno...

andrea
Nuovo Utente
Messaggi: 82
Iscritto il: gio mag 09, 2002 11:18 pm
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da andrea » ven set 13, 2002 5:00 pm

D'accordo, d'accordo volevo solo dire che con tre piatti per proiettore non hai film per terra...
Tanto per dire, questa settimana:
OZ 10 sale, 12 film
Arcadia 5 sale, 7 film
Kinepolis 14 sale, 16 film
Cinecity-Silea 14 sale, 17 film
Cineland 14 sale, 14 film (unica)
(dati estrapolati dai rispettivi siti web)

Per l'interlock, resto della mia opinione: se un film potenzialmente puo' riempire tre sale sta sicuro che arrivano almeno due copie, l'interlock su due sale ora è per le "sorprese" della stagione.

Ciao
Andrea-Mantova

sciutoste
Messaggi: 49
Iscritto il: lun set 09, 2002 1:52 pm
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da sciutoste » ven set 13, 2002 5:10 pm

Le tue considerazioni sono esatte. Non hai tenuto presente una cosa,però! Come ben sai i film "nuovi" arrivano al venerdi e i "vecchi" smontano di giovedi sera. Questo penso avvenga quasi in tutta Italia. Da qui si può dedurre che se ho + film da proiettare durante la settimana, questi vanno montati il venerdi. Di conseguenza ho molti + film in cabina di quelli "dichiarati" sulla programmazione. Almeno così avviene nella struttura in cui io ho lavorato..

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

La Macelleria del cinema

Messaggio da Antonio Marcheselli » ven set 13, 2002 7:58 pm

Ok, ma l'avere 100 film in cabina non significa che vadano gettati nella polvere! Il discorso non cambia, se le cose si vogliono fare per bene basta un po' di attenzione, anche se non c'e' lo spazio e i film vengono appoggiati al muro basta un buon telo di plastica da 2 euro per coprire il tutto...
Un cinema che ho visitato aveva la cabina di proiezione con almeno 2 centimetri di sudicio per terra: laniccio, polvere, cicche schiacciate.
Intorno al montafilm era una cosa agghiacciante. Ho saputo per certo che non si fanno molti scupoli nel usare il pavimento come supporto al film. Vai un po' a vederci un film e osserva attentamente i cambi parte... Ci sono i topi morti sopra.

Ciao


Antonio Marcheselli
Firenze

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

La Macelleria del cinema

Messaggio da Gio » sab set 14, 2002 3:16 pm

Ciaooo

Ok, scusate ma che centra l'inter-lock?

Se fosse quello evviva non riceverei mai copie rigate (chi lo fa?) il fatto di fare viaggiare la pellicola sui rulli non è un problema basta non scarrucoli (e credetemi se succede una volta colpa mia, se succede due il tecnico DEVE venire immediatamente a risolvere il problema!)

Il problema nasce nell'avvolgimento delle parti: fai partire subito l'avvolgifilm e non te ne frega nulla se la pellicola striscia e non prende nel rullo <img src=icon_smile_angry.gif border=0 align=middle>

Poi lo scotch: possibile che quando si apre una parte sia tanto difficile rimuovere interamente lo scotch? Resta sempre un pezzetto sulla pellicola che, inevitabilmete, porta sporco.

Ieri sono partito con "About a Boy" (caruccio no?) beh, la copia che mi è arrivata ha fatto l'anteprima estiva (non so dove): strisscettata leggermente a fine parte, mancano fotogrammi, 4 etichette per parte, di cui 2 sulla colonna sonora (e in SR sai che stress), pellicola "scostata" ovvero perforazione piegata a fine parte tre!!! Ho fatto opera di "restauro" con la trielina... ora è accettabile (a parte il salto di fotogrammi che fanno perdere un po' di una parola...) Peter pan della scorsa settimana era in condizioni simili, aveva tutto il film (nessun fotogramma mancante) ma in compenso i primi 10-12 passaggi mi ha imbrattato il proiettore di polvere (polvere, non pulviscolo...)

ma è possibile????????

<img src=icon_smile_angry.gif border=0 align=middle>

Poi non dovrebbe essere difficile avere un armadietto in cui riporre le bobine con il film, se viene dal piatto... come? Hope 376 intendi che tolgono il film avvolto sul suo nucleo dal piatto e lo posano a terra??????? <img src=icon_smile_shock.gif border=0 align=middle>

SOB!

Giovanni

andrea
Nuovo Utente
Messaggi: 82
Iscritto il: gio mag 09, 2002 11:18 pm
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da andrea » sab set 14, 2002 4:23 pm

Come ben sai i film "nuovi" arrivano al venerdi e i "vecchi" smontano di giovedi sera.
...quindi al venerdì i vecchi sono già stati smontati per far posto ai nuovi :-) ok, ok direi stop a questa diatriba.
Sono d'accordo comunque con Antonio, la pulizia della cabina è il punto fondamentale: se ti va per terra un film in una cabina pulita...
Certo che da questo punto di vista l'arrivo del digitale (o come vogliate chamarlo) è una rivoluzione, poter vedere il film proiettato dopo centinaia di volte, nelle stesse identiche condizioni della prima proiezione.

Andrea-Mantova

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

La Macelleria del cinema

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom set 15, 2002 12:03 pm

Molti miei colleghi ritengono che in prima visione bisogna lasciare dei fotogrammi neri per parte perche' dopo "tagliano" e quindi si lascia spazio per non perdere fotogrammi di film. Ma togliere lo scotch e' cosi' difficile? E poi, come dice gio', un panno imbevuto di trielina e tutto torna a posto, la uso continuamente. Qualche volta, come giovanni, mi sono sbiancato le mani a furia di trielina... :-)
Insomma, non mi sembra nulla di impossibile! Ripeto: quello che contesto non sono due righettini in fondo ad una parte che posson capitare, ma la distruzione totale di metri e metri di pellicola!
Su un forum americano una volta raccontarono una storia: un cliente usci' dal cinema lamentandosi che l'immagine era piena di graffi e sporcizia dopo solo una settimana di proiezione. Il manager del megaplex rispose che era normale e che la pellicola dopo pochi giorni di proiezione e' inguardabile. Sappiamo tutti molto bene che non e' vero! Salvo pellicole stampate con i piedi un film sta mesi e mesi in un proiettore senza risentirne assolutamente. Con soddisfazione ho proiettato film per 2 mesi o piu' senza che alla fine ci fosse piu' che qualche puntino nero in corrispondenza delle giunte...
Una volta al magazzino mi dissero "cosa le rimetti a fare le code, noi le buttiamo via". Io gli dissi che le code servivano per proteggere la parte dal trasporto che altrimenti struscia sulla scatola. "Macche', la pellicola si rovina nel proiettore, non nel trasporto". Questo dice tutto...
Verissimo che ci sono anche dei macinacaffe' in giro...

Riguardo la cabina pulita ricordo un'occasione. Un mio collega nel mio giorno di riposo aveva cambiato un trailer. Quando tornai, alla partenza del primo proiettore (un trailer che era su da molte settimane, K-pax) c'erano i topi morti, si vedevano peli e sporcizia dappertutto. Morale della favola: il pavimento non era perfettamente pulito e al mio collega era caduta un po' di pellicola. Risultato? Metri di pellicola sporchi che pero' ho pulito semplicemente con il mio panno di velluto (io lo consiglio vivamente a chi proietta film in seconda visione, ci raccogliete di tutto).
Quindi: cabina pulita ok, ma un pavimento non e' mai pulito abbastanza...

Il digitale sara' senz'altro una rivoluzione ma quando sento dire che uno dei vantaggi e' l'assenza di graffi e sporcizia sulla proiezione mi viene male. E' come se un giorno inventano i motori per le auto usa e getta pubblicizzandone "l'assenza di possibilita' di sbagli da parte del meccanico che ripara motori"...
I film rovinati sono un difetto del proiezionista, non del supporto... :-)

Film per terra dal piatto: immagino che ci siano delle pinze apposta per spostare i film sul piatto e che, dal momento che reggono interamente la pellicola, possano essere utilizzate come supporto da pavimento!! Ma ripeto: 2 euro di telo di plastica e il problema non sussiste!

Ciao


Antonio Marcheselli
Firenze

andrea
Nuovo Utente
Messaggi: 82
Iscritto il: gio mag 09, 2002 11:18 pm
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da andrea » dom set 15, 2002 4:02 pm

Il digitale sara' senz'altro una rivoluzione ma quando sento dire che uno dei vantaggi e' l'assenza di graffi e sporcizia sulla proiezione mi viene male. E' come se un giorno inventano i motori per le auto usa e getta pubblicizzandone "l'assenza di possibilita' di sbagli da parte del meccanico che ripara motori"...
I film rovinati sono un difetto del proiezionista, non del supporto...
So che queste affermazioni danno piu' fastidio a quelli che hanno la "coscienza a posto", battiamoci pure affinche' in cabina ci sia personale sempre piu' qualificato, speriamo che il pubblico (?) diventi sempre piu' esigente e si lamenti di una pessima qualità della proiezione e non solo dei prezzi alti ma...
Non copriamoci gli occhi, abbiamo pur sempre della plastica perforata ricoperta da un'emulsione molto delicata che viene strattonata in su e in giu per centinaia di volte, avvolta, riavvolta, tagliata, scocciata, insomma la manipolazione è massima, io vedo il digitale in questo senso, se volte in una visione utopistica, il film è e sarà sempre come la prima copia da cui è stato tratto nelle immagini e nel suono.
Forse sono scivolato fuori tema...

Ciao
Andrea-Mantova

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 24292
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

La Macelleria del cinema

Messaggio da Antonio Marcheselli » dom set 15, 2002 6:00 pm

Andrea,

Certamente la pellicola e' delicatissima. Ma anche un motore lo e' ma non ho mai visto un meccanico avvitare una candela a martellate... <img src=icon_smile_wink.gif border=0 align=middle>
Io cambio meccanico se lo sorprendo a montare una candela con il martello, non penso che la prossima volta mi conviene prendere un motore senza candele! Questo partendo dal presupporto che esista un meccanico che sappia come avvitare una candela senza usare il martello... (che giro di parole!!!) <img src=icon_smile_big.gif border=0 align=middle>

Lo sai che in USA tra pochi eletti vige il detto "make film right" nel senso di proiettare a modo? Recentemente molte persone lo hanno attribuito anche al digitale nel senso che pure il digitale ha bisogno delle sue attenzioni: la messa a fuoco, la stabilita' del DLP (che spesso ha la tremarella in quanto sollecitato da forti getti di aria per raffreddare) ecc. ecc.

Ovvio, il digitale e' LA soluzione per questo "male". Ma resto dell'idea che con un briciolo di attenzione le pellicole sarebbe in ottime condizioni e l'avvento del digitale sarebbe solo ed esclusivamente a scopo economico.

Certamente bisognerebbe che il pubblico fosse un pochettino piu' esigente...

Ciao


Antonio Marcheselli
Firenze

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da giorgio » mer set 25, 2002 2:00 am

Diciamola tutta...
Il nuovo tipo di pellicola tira su la polvere come niente... il poliestere e' un materiale altamente elettrostatico! Molti proiettori sono mal tenuti, i rulli di passaggio si inchiodano spesso, i rocchetti dentati sono gli stessi di quando il proiettore e' stato installato, ed il proiezionista spesso e' un ragazzetto che ha appena preso il patentino e prende la sua professione come se fosse un lavoro qualsiasi.
Certo, e' improbabile (ma non impossibile!) che coesistano tutte queste cause, ma almeno la prima e' comune in tutte le cabine.
L'ideale sarebbe tenere sempre pulita la cabina di proiezione, fare spesso manutenzione dei filtri dell'eventuale aria condizionata, soffiatori e fare quant'altro per diminuire quanto piu' possibile l'accumulo e/o lo spargersi di polvere in cabina. tutto questo e' gia' molto problematico in un cinema monosala, e diventa impossibile da fare in una multisala, dove i proiezionisti, di solito in sottonumero, schizzano a destra e sinistra per le cabine!.
per completezza: le "pinze" o spazzole antistatiche che si applicano ai proiettori per pulire i film non servono ad una mazza!!!

giorgio
Utente 35mm
Messaggi: 293
Iscritto il: mer set 25, 2002 12:13 am
Località: Italy

La Macelleria del cinema

Messaggio da giorgio » mer set 25, 2002 2:25 am

Certamente bisognerebbe che il pubblico fosse un pochettino piu' esigente...
Ti do pienamente ragione:
anni fa andai a vedere Terminator 2 in un cinema di roma. al primo tempo tutto bene, mentre al secondo un macello: l'immagine "filava" leggermente (ovvero l'otturatore era leggermente fuori fase) ed il sonoro passava repentinamente dal centro a sinistra, anche quando era in mono (il parlato). sono stato l'unico del cinema ad alzarmi ed andare a protestare, diagnosticando anche cosa era successo e la marca del proiettore (pressore sonoro non chiuso correttamente, difetto comune a molti proiettori cinemeccanica). diro' di piu', i miei stessi amici (eravamo una decina) non si erano neanche accorti del problema!!!!!!!
piu' recentemente in una neonata multisala alle porte di roma, che io scelgo spesso perche' relatvamente vicina a dove abito io, sono andato a vedere "IL SIGNORE DEGLI ANELLI", "STAR WARS ep.2" e " Spider Man". nel caso dei primi due film: sfocature varie dovute alla non perfetta taratura dell'obiettivo anamorfico (perche' non leggono su http://www.film-tech.com le corrette operazioni da fare? ;) ) e audio non in digitale per la prima parte del film tratto dal libro di TOLKIEN, mentre per SPIDER MAN sfocatura leggera su tutto il film e fuoriquadro, anche se meno di una operforazione, su tutto il secondo tempo (va bene che il film e' in flat americano, ma la sapete vedere l'imagine non centrata?). naturalmente, ancora una volta (anzi tre!) sono stato l'unico ad alzarsi ed andare a protestare...
ma forse pretendo troppo io????

Rispondi