Dubbi su aspect ratio

Forum tecnico di carattere generale
Gab_44
Messaggi: 3
Iscritto il: ven dic 28, 2018 12:59 am

Dubbi su aspect ratio

Messaggioda Gab_44 » ven dic 28, 2018 1:09 am

Avrei qualche dubbio sull'aspect ratio e il formato della pellicola. Da cosa è dato il rapporto dell'immagine? Dal formato della pellicola o altro? Cosa cambia a livello pratico usare una pellicola a 35mm o 70mm (e a questo punto, cosa cambia col digitale?)? Spero che qualcuno possa rispondermi, grazie :aa:

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23956
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Dubbi su aspect ratio

Messaggioda Antonio Marcheselli » ven dic 28, 2018 1:07 pm

Ciao,

Il rapporto dell'immagine è dato dal rapporto tra altezza e larghezza dell'immagine PROIETTATA. Per esempio, il Cinemascope oggi è 2.39:1 - vuol dire che se hai 1 di altezza, la larghezza sarà 2.39. Per uno schermo alto 2 metri, avrai 2.39x2=4.78m di larghezza e così via.
Per il Flat il rapporto di proiezione è 1.85:1 - stesso ragionamento.

Il supporto di proiezione è un altro paio di maniche. Questo fornisce un'area da utilizzarsi per proiettare il contenuto desiderato. Per esempio in digitale la matrice 2K è 2048x1080 che ha un aspect ratio di (2048:1080) 1.896:1. In questa area si utilizzeranno i pixel necessari per proiettare il Cinemascope o il Flat a seconda del contenuto - quindi lasciando alcuni pixel spenti. In particolare il cinemascope utilizza 2048x858 pixel mentre il flat utilizza 1998x1080 pixel.

In pellicola c'era anche un trucco chiamato "anamorfico". Poiché il Cinemascope su un frame 35mm sarebbe risultato molto piccolo rispetto all'area del fotogramma - sprecando potenza luminosa e risoluzione - si riprendevano le immagini utilizzando una lente che deformava le immagini in senso orizzontale - le schiacciava. In questo modo il fotogramma Cinemascope Anamorfico non era più 2.35:1 (in pellicola il Cinemascope era 2.35 e non 2.39) bensì, credo, 1.19:1. Questo fotogramma veniva stampato sulla pellicola deformato e proiettato attraverso una lente anamorfica che ripristinava le proporzioni corrette su schermo. Il vantaggio, appunto, era che utilizzavi l'intero fotogramma, a vantaggio di luminosità e definizione.
Con il digitale l'anamorfico è stato praticamente abbandonato per vari motivi. Qui sotto un'immagine che mostra il processo anamorfico.

the-anamorphic-process-diagram-thefilmbook.jpg
the-anamorphic-process-diagram-thefilmbook.jpg (45.31 KiB) Visto 385 volte


Il supporto 70mm offre semplicemente un'area maggiore di stampa e di conseguenza una maggiore risoluzione dell'immagine. Il formato utilizzato in 70mm è inoltre un po' diverso (2.20:1 se non ricordo male) per consentire la stampa delle bande magnetiche che venivano utilizzare per la riproduzione sonora al tempo.

Qui sotto vedi un frame "full container" 2048x1080 che mostra come i vari formati sono gestiti all'interno della matrice.

Framing Chart 4K_25.jpg
Framing Chart 4K_25.jpg (98.13 KiB) Visto 385 volte
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Gab_44
Messaggi: 3
Iscritto il: ven dic 28, 2018 12:59 am

Re: Dubbi su aspect ratio

Messaggioda Gab_44 » ven dic 28, 2018 5:59 pm

Ah, grazie! Nel caso dell'anamorfico però, abbiamo detto che in proiezione a partire dal formato di partenza lo allarga per poi in proiezione riportarlo com'era all'inizio. Ecco, quel formato di partenza da cosa è dato? visto che sempre di 35mm stiamo parlando

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23956
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Dubbi su aspect ratio

Messaggioda Antonio Marcheselli » ven dic 28, 2018 6:26 pm

Il formato di partenza è 2.39:1. Diventa poi 1.19:1 sulla pellicola e su schermo torna a 2.39:1
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Avatar utente
Elia Orselli
Moderatore da Baskerville
Messaggi: 961
Iscritto il: dom nov 18, 2007 9:31 am
Località: Imola, Bologna
Contatta:

Re: Dubbi su aspect ratio

Messaggioda Elia Orselli » dom dic 30, 2018 5:29 pm

Per rispondere più in generale (e per sommi capi, visto che ci sono altri più esperti di me in materia che leggono questo forum), i formati nascono proprio dalle dimensioni della pellicola: dopo alcuni aggiustamenti (e molta varietà di dimensioni di pellicola) nel 1907 viene standardizzata la pellicola 35mm con quattro perforazioni per fotogramma. Non avendo colonna sonora, il formato di proiezione diventa così 1,33:1 occupando tutto lo spazio disponibile.
Con l'aggiunta del sonoro si passa al formato Academy di 1.37:1 per mantenere l'immagine praticamente inalterata, nonostante la nuova presenza della colonna sonora, semplicemente aumentando l'interlinea tra i fotogrammi.
Il passaggio successivo è la ricerca di maggior ampiezza del campo visivo (e dello schermo), con i formati panoramici. Anche in questo caso la soluzione era aumentare l'interlinea. Antonio ti ha invece spiegato la soluzione che ha portato al cinemascope, apparso sempre negli anni 50.
Il digitale ricalca l'impostazione che si aveva con la pellicola, ma consente maggiore varietà: nello spazio della matrice è possibile inserire qualunque tipo di formato e l'uso delle lenti con zoom assieme agli screen file lascia (fin troppa) libertà agli autori, con risultati non sempre entusiasmanti.
Elia

Gab_44
Messaggi: 3
Iscritto il: ven dic 28, 2018 12:59 am

Re: Dubbi su aspect ratio

Messaggioda Gab_44 » dom dic 30, 2018 9:04 pm

Perfetto grazie


Torna a “Tecnica Cinematografica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti