Dimissioni

Il contratto nazionale dello spettacolo, discussioni e proposte
Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23913
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Dimissioni

Messaggioda Antonio Marcheselli » mar set 13, 2011 9:17 pm

5snatch

in linea di massima concordo. C'è "crisi" e ricordo che quando cercavo proiezionisti quando si sentivano dire che si lavorava la sera e il w-e scappavano via, nonostante il lavoro fosse a tempo INDETERMINATO... Personalmente non trovo niente di male a chiedere quanto sia lo stipendio, non inizierei mai un lavoro nuovo senza sapere a cosa vado incontro e trovo ridicolo quei datori di lavoro che non sanno dirti la cifra con esatezza o comunque entro un ristretto margine. Si lavora per vivere e non viceversa: anche se lo fai con passione non vuol dire che tu possa farlo gratis.
Per il resto se sei full time e le chiusure sono alle 1 di notte, entri a lavorare alle 16. Nonostante sia concorde che se ci si tiene si fa lo stesso, è anche da dire che non trovo nemmeno giusto chiedere ad una persona di lavorare 16 ore al giorno. Parla uno che ne lavora circa 70 a settimana da vari anni, intendiamoci.
Specialmente di questo periodo e in questo settore se io chiedo ad un datore di lavoro il lordo e questo non me lo sa dire, io mi alzo e me ne vado. In altre parole: io faccio tutto quello che mi chiedono e ci metto l'anima, ma ho smesso di lavorare gratis qualche anno fa.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Emanuele88
Utente 35mm
Messaggi: 452
Iscritto il: gio set 23, 2010 5:26 pm
Località: Maerne di Martellago (Ve)

Dimissioni

Messaggioda Emanuele88 » mar set 13, 2011 9:39 pm

Sono d'accordo con Antonio, credo che l'unica categoria che lavori gratis siano i cinema monosala parrocchiali, perché li si sà è tutto per beneficienza, ma non esiste nessun contratto, e quelli vengono chiamati Volontari e quindi non vincolati da nessun contratto, comunque io suggerisco a Nicolò di pensarci prima di fare il passo azzardato, se riesci a prenderti l'aspettativa, fallo! Perché poi se sbagli, nasce il rimorso di aver lasciato il cinema; se la tua direzione te lo concede, fallo, poi qui nel forum tutti possono dire il suo punto di vista, ma la vita è tua e a fine mese devi mangiare tu! Pensa prima per te stesso!

5natch
Utente 8mm
Messaggi: 134
Iscritto il: mar giu 21, 2011 8:42 am

Re: Dimissioni

Messaggioda 5natch » mer set 14, 2011 10:14 am

Non dico che non si debba conoscere il proprio stipendio, dico solo che solitamente è una domanda trabocchetto. Mi spiego, quando ti viene presentato un posto di lavoro è scontato che nel corso del colloquio si arrivi a parlare anche di retribuzione. Il candidato che pone la domanda per primo però è inevitabile che sfiguri un po' (mia personale opinione). Il turno notturno da noi parte alle 18.30/19.00 quindi lascia la giornata praticamente libera. E' vero che non è giusto lavorare 16 ore al giorno ma è una questione di scelte e possibilità. Sul lavorare gratis invece aprirei una parentesi. Se dovessi andare a lavorare in un panificio o in un magazzino è chiaro che mi servirebbero minimo 30 giorni solo per capire come funzionano le cose, dove sono i miei riferimenti e quali sono le situazioni che dovrei affrontare in autonomia. E' un periodo che ti viene retribuito ma nel quale il tuo prodotto (a meno che tu non debba scaricare camion) è pari a zero e rappresenti un costo e basta. Poi, per l'amor di dio, tutto dipende da che posto di lavoro andrai a ricoprire. In ogni caso in bocca al lupo!

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23913
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Dimissioni

Messaggioda Antonio Marcheselli » mer set 14, 2011 10:51 am

Certo, se il candidato come PRIMA domanda ti pone "quant'e' lo stipendio" non e' una bella impressione! :)
Il turno notturno dei giorni feriali non puo' partire alle 19 per un full time! I turni di un full time sono da 8.5/9 ore, se tralasci quelli del weekend dove si chiude alle 4 di mattina (ma a quel punto bisogna essere superman per andare a lavorare 4 ore dopo, sarebbe anche inutile direi perche' saresti ben lontano dal tuo 100%).
5natch, intendiamoci io la vedo come te ma bisogna anche essere realistici e con un lavoro full time puoi ritagliare qualche ora, non un turno completo. Puoi ritagliare il week end - se l'altra attivita' e' aperta al w-e - e qualche ora al giorno ma non certo un turno completo a meno che una delle due attivita' non sia part time.
L'ho fatto spesso: quando lavoravo al monosala ero sotto servizio civile (6 ore mi pare), qui lavoro al fine settimana o dopo il lavoro dalle 16.00 (ma uno dei due lavori era part time) e cosi' via. Due full time, concorderai, non e' possibile. Puoi provare a domandare ad uno dei datori di lavoro - mi verrebbe da pensare a nuovo datore di lavoro "posso lavorare la mattina per quanto vuoi, poi in un mese mi dici cosa ne pensi" ma non un turno completo.

Sul "lavorare gratis" sono stato frainteso. Anche qui concordo con 5natch, l'esempio che avevo fatto quando uscivo di ufficio e andavo al cinema ad imparare e' calzante: mica venivo pagato!! Quello che dico e' che se io entro a lavorare in un posto nuovo sapere quanto e' lo stipendio mi pare una cosa sacrosanta perche' "nessuno lavora gratis" :)
Solo io so quanto "gratis" ho lavorato nella mia vita!!
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

5natch
Utente 8mm
Messaggi: 134
Iscritto il: mar giu 21, 2011 8:42 am

Re: Dimissioni

Messaggioda 5natch » mer set 14, 2011 10:59 am

noi abbiamo turni da 6.40 ore su 6 giorni a settimana.
La mia proposta era chiaramente legata al periodo estivo, dove magari al cinema (salvo rassegne o un estate ricca di uscite al mercoledì come questa mortacci loro) è più leggera. Il mio punto di vista è quello del multisala, la mia esperienza sui monosala è troppo limitata per potermi esprimere. Chiaro che non puoi fare un turno completo ma proponendoti 5 ore 4 mattine a settimana e 8 il tuo giorno libero, io come nuovo datore di lavoro sarei orgoglioso e pronto a darti le chiavi della mia azienda

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23913
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Dimissioni

Messaggioda Antonio Marcheselli » mer set 14, 2011 11:13 am

6.40 con la famosa mezz'ora di pausa in mezzo, diventano quindi 7.10. Personalmente ho sempre trovato "poco corretto" (senza offesa) questa combinazione. I miei full time stavano 8 ore al giorno (8.5 o 9 con la pausa) e avevano DUE giorni liberi. Quando poi la gestione e' cambiata e han cominciato a lavorare 6.40 non gli e' piaciuto, specie per quelli che arrivavano non proprio da sotto il cinema e dovevano aggiungere due viaggi alla settimana.
Comunque, e' fondamentalmente quello che dicevo io all'inizio: se il nuovo titolare e' disposto ad un lavoro part time (il conto che fai te sono 28 ore a settimana) e' chiaramente fattibile. Se il nuovo titolare ti chiede di entrare full time per mille motivi... allora si torna al discorso aspettativa.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

5natch
Utente 8mm
Messaggi: 134
Iscritto il: mar giu 21, 2011 8:42 am

Re: Dimissioni

Messaggioda 5natch » mer set 14, 2011 11:55 am

niente pausa, se succede qualcosa nel mentre cosa fai?

5natch
Utente 8mm
Messaggi: 134
Iscritto il: mar giu 21, 2011 8:42 am

Re: Dimissioni

Messaggioda 5natch » mer set 14, 2011 12:01 pm

non volevo alzare polveroni, spero di non essere stato frainteso, sono un sostenitore della massima "qua siamo tutti buoni a fare i froxi col chiulo degli altri", davo un opinione personale e basta legata al mio vissuto.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23913
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Dimissioni

Messaggioda Antonio Marcheselli » mer set 14, 2011 12:16 pm

La pausa oltre le 6 ore lavoravive e' obbligatoria per legge, mi risulta. Come la mettiamo?

Per il resto evitiamo detti goliardici razzisti, e ricorda che hai 10m di tempo per modificare i tuoi messaggi.

Ciao
A
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

5natch
Utente 8mm
Messaggi: 134
Iscritto il: mar giu 21, 2011 8:42 am

Re: Dimissioni

Messaggioda 5natch » mer set 14, 2011 12:30 pm

Se hai un solo operatore in turno come fa a fare la pausa? Mettiamo che ho un operatore in turno e lo mando in pausa. Va nella vicina pizzeria e ordina la sua bella margherita. sarà libero di finirla o deve stare con il cellulare personale sempre acceso e a mia disposizione? Non gli pago mica la reperibilità nè lo obbligo a girare con il telefonino. Che pausa sarebbe sennò? Libero di scendere a comprarsi qualcosa e di consumarla, libero di andare a bere anche 20 caffè e fumarsi tutte le sigarette che vuole purchè il lavoro lo consenta.
Sul virgolettato è una massima abbastanza vecchia che non vuole offendere nessuno, sta sulla homepage di dagospia tanto per dirne una; lo spazio è tuo e vorrei toglierla per rispetto ma non trovo il tastino per modificare, sono già passati i dieci minuti, se puoi toglila tu. Ti chiedo scusa se ha urtato la tua sensibilità

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23913
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Dimissioni

Messaggioda Antonio Marcheselli » mer set 14, 2011 12:40 pm

Non e' un problema dell'operatore, la legge parla chiaro. Assumi altre persone o - come facevano a me - PAGHI straordinaria la mezz'ora di pausa non effettuata, con il consenso del dipendente.
Se l'operatore e' in pausa NON e' tenuto ad intervenire in caso di problemi. Se l'operatore ha la pausa pagata e il datore di lavoro e' gentile, puo' andare comunque in pausa e sara' reperibile a "scattare" se accade qualcosa. Oppure sta nel cinema finche' non finisce il suo turno e POI va a mangiare.

Questa e' la legge, se poi il tuo operatore e' contento lo stesso non e' un problema chiaramente. Ma l'affermazione "Se hai un solo operatore in turno come fa a fare la pausa?" e' fuori luogo secondo me. La legge e' chiara ed e' possibile fare tutto quello che ti serve.

Non urti la mia sensibilita', non sono cosi' sensibile, non preoccuparti.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

5natch
Utente 8mm
Messaggi: 134
Iscritto il: mar giu 21, 2011 8:42 am

Re: Dimissioni

Messaggioda 5natch » mer set 14, 2011 12:52 pm

un operatore dovrebbe fare solo l'operatore, ma leggendo questo forum non mi pare che sia così. Si parla anche di un tot numero di pause che al contrario nei cinema vengono concesse in sovrannumero visti i frequenti tempi morti senza che comunque vadano ad intaccare stipendio e/o rapporto di lavoro. Sono rapporti tra dipendenti e proprietà entrambi liberi di scegliere se collaborare o iniziare a fare i puntigliosi.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23913
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Dimissioni

Messaggioda Antonio Marcheselli » mer set 14, 2011 1:16 pm

Per quanto sia concorde che se tra il datore di lavoro e il lavoratore ci sia accordo si possa fare tutto, non concordo sul "puntiglioso". La legge prevede la pausa, si DEVE dare la pausa, punto. Da quel che mi risulta non e' neanche possibile rinunciarvi, nemmeno se il lavoratore e' concorde. Si puo' farla o pagarla. Non e' questione di pignoleria, si tratta di rispetto delle regole.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo


Torna a “Contratto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite