Alimentazione lanterna Xenon

Rimessa in funzione delle "Vecchie Signore"
guido1811
Messaggi: 3
Iscritto il: mar gen 15, 2019 11:51 am

Alimentazione lanterna Xenon

Messaggioda guido1811 » gio gen 24, 2019 7:52 pm

Ciao a tutti
Per alimentare una lanterna Xenon in casa con la monofase cosa consigliate?
Mi hanno parlato di:
-Mettete un Inverter per alimentare il raddrizzatore :Doh:
-Usare una saldatrice a inverter anziché il raddrizzatore
-Utilizzare una dinamo (quelle anni 50 che venivano usate per i carboni)

Qualcuno di voi ha già adottato una di queste soluzioni?
Grazie

Sailingovation
Messaggi: 2
Iscritto il: lun ago 14, 2017 3:13 pm

Re: Alimentazione lanterna Xenon

Messaggioda Sailingovation » mar gen 29, 2019 12:29 pm

Ciao, rispondo perché anche io sono nella tua stessa situazione e dovrei cercare anche io ad alimentare la xenon 1600.
Condivido quanto appurato da me sin'ora:
Per quanto concerne la saldatrice ad inverter credo che il motivo per cui tanti la sconsigliano sia il fatto che non eroga una tensione così livellata come farebbe il raddrizzatore, peraltro, di tutte le saldatrici che ho visto non sono riuscito a capire quale sarebbe la tensione di uscita ai vari livelli di corrente erogata.
Nel mio caso (devo alimentare una osram 1600 xbo) la lampada ha i seguenti dati di targa corrente di controllo, volt 24, e watt 1600.
Ma non sono riuscito a capire se la tensione della saldatrice quando eroga la corrente necessaria alla lampada sia esattamente una tensione di 24 volt e soprattutto (dubbio che non mi sono azzardato a risolvere tentando praticamente sul campo),non so (e non voglio scoprirlo a tentoni) cosa accadrebbe se alla lampada arrivasse una tensione sbagliata.
Morale della favola per ora ho lasciato perdere visto e considerato la pericolosità del tutto.
Tutto ciò al netto del fatto che nel caso di specie in ipotesi servirebbe una saldatrice a servizio continuo... mi sono accorto che quelle che trovi nei vari brico erogano la corrente necessaria in ipotesi ad alimentare la xenon solo per 10 minuti poi va il termico e si spengono per raffreddarsi.
Altri mi hanno consigliato un alimentatore switching ma trovare quello adatto non è semplice, nel mio caso non l'ho trovato ad esempio e poi il costo è più vicino ai mille euro (cifra con cui si potrebbe prendere un alimentatore costruito appositamente per le xenon).
Anche a me hanno detto di alimentare il raddrizzatore trifase con un inverter ma non so immaginarmi il consumo che avresti su un'utenza casalinga.
Non ho invece esperienze con le dinamo...
La conclusione a cui sono giunto io è che servirebbe un alimentatore apposito per le xenon. Non hanno un costo proibitivo, soprattutto se pensi ai rischi che corri alimentando una xenon nel modo non corretto e non parlo solo di danni alla persona, pensa anche quanto dovresti spendere se per l'esplosione della lampada danneggi lo specchio ed altri ammennicoli dentro la lanterna.
Per ora ho risolto con una alogena da 1000 watt, con attacco GX9,5 che sono riuscito a montare direttamente nella lanterna utilizzando il suo stesso sistema di raffreddamento, che dire per ora funziona e non ho bisogno di nulla perché va tutto a 220 volt. (proietto ad una distanza di 5 - 6 metri)
C'era sul forum un utente che era riuscito a modificare un raddrizzatore per farlo funzionare con la 220 monofase ma nel post non ha poi spiegato quali modifiche ha apportato.

Avatar utente
Mauro
Moderatore
Messaggi: 4200
Iscritto il: mer mag 28, 2003 11:58 am
Località: Milano

Re: Alimentazione lanterna Xenon

Messaggioda Mauro » mar gen 29, 2019 6:11 pm

Provate a sentire la IREM, storico produttore di raddrizzatori per le lanterne dei 35mm.
"Only the projectionist gets final cut" (W.Friedkin)


Torna a “Restauro e Ripristino”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti