Il digitale uccidera' il cinema ?

Discussioni riguardanti il Cinema Digitale
Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23998
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Antonio Marcheselli » sab set 21, 2013 12:35 am

20 giorni sono anche pochi, alcuni film sono rimasti in programmazione per mesi.

Non discuto che i macchinoni che si fermavano e giravano erano affascinanti, ma non è la loro assenza che uccide il cinema purtroppo.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

cinemadellestelle
Utente 8mm
Messaggi: 141
Iscritto il: lun ago 27, 2012 7:37 pm

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda cinemadellestelle » dom set 22, 2013 11:43 am

Sei un nostalgico e lo siamo tutti ma quello che dici c'era in America, patria del cinema, ben 30 anni fa. Ieri ho visto rush in digitale e ho benedetto il digitale. In nessun momento ho pensato di essere al cinema ma ero proprio dentro il film. Nessuna riga, nessun tremolio, nessuna giunta. Sono rimasto dentro il film dal primo all'ultimo minuto. Magia del digitale.

Avatar utente
Mauribz83
Utente 16mm
Messaggi: 176
Iscritto il: sab mar 09, 2013 12:22 pm
Località: Bolzano

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Mauribz83 » dom set 22, 2013 5:43 pm

Parlo per la mia zona: Bolzano.

Qui il cinema è vissuto molto, specialmente dalle persone di madrelingua tedesca.
Spesso la mia direzione organizza eventi, premiere di film nuovi, che si, non saranno filmoni, ma due giorni fa mi sono ritrovato a gestire il faro ad occhio di bue, microfoni, jingle musicali, spot e trailer per la premiere di un film tedesco, dove erano presenti attori regista e il grande capo della nostra catena. Direi tutto molto bello, riuscito bene, molto stimolante e sopratutto pieno di persone, ho conosciuto giornalisti (attori e regista no, totalmente tedeschi e io non è che lo parlo perfettamente hihhih).

Dal 5 ottobre trasmetteremo la nuova stagione dell'opera di New York via satellite, e anche quello è un evento importante che riscuote tantissimo successo e pubblico, tanto che l'anno scorso gli abbonamenti all'opera di quest'anno erano già esauriti :-)

Organizziamo compleanni per aziende, che per festeggiare guardano un film a "tema", e diamo la possibilità di affitare le nostre sale a enti o aziende per proiezioni private.
Tutto questo credo che aiuti a mantenere in vita il cinema, magari non c'e più il fascino della pellicola ma probabilmente come diceva cinemadellestelle ci sono migliorie a livello di qualità tecnica e sicuramente anche di Marketing che beh, fanno il loro sporco lavoro :-)

Io purtroppo sono arrivato in questo mondo già nell'era digitale quindi non posso testimoniare la nostalgia, anche perché al cinema prima andavo poco, visto che qui facevano schifo.
Abbiamo ancora i proiettori analogici ma ormai perennemente spenti.

Riguardo ai film in programmazione per mesi: I Croods qui da noi per circa 4 mesi!
Una notte da leoni 3 circa 2, altri non mi ricordo, faccio il proiezionista da aprile 2013! :-)
Ciao!
Mauri.
Visto...e questo è niente...ma è così che tutto inizia sempre...dal molto piccolo...

Alpy
Utente 35mm
Messaggi: 263
Iscritto il: lun giu 26, 2006 1:08 pm
Località: Liguria

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Alpy » dom set 22, 2013 9:05 pm

Bisogna vedere, riferendosi al titolo del post, cosa si intende per uccisione. Se per uccisione si intende l'eliminazione dei posti di lavoro, probabilmente si. Io non sono nel settore, quindi giudico dall'esterno e la mia visione è per forza limitata. Tra l'altro diserto anche io da tanto tempo le sale, ma per la maleducazione della gente e per l'offerta dei film, non certo perchè la proiezione avviene con un chip DMD o SXRD anzichè con la 35mm, per la quale ho comunque una certa nostalgia.
Se ci si riferisce all'uccisione della qualità della proiezione o delle infrastrutture...beh, quella in Italia (non so all'estero) è sempre stata rara, sia con la pellicola, che oggi col digitale.
La qualità delle immagini e dei suoni non paga e non ha mai pagato, in sala come a casa (vedi la pirateria). Questa è la verità secondo me. Le persone che fanno caso alla bellezza della fotografia di un film, come ai difetti di una proiezione e sanno cosa hanno alle spalle, sono mosche bianche a dir poco. Questa è la mia esperienza. Ma è sempre stato così, anche all'epoca dei miei genitori; al massimo adesso si sarà ulteriormente inasprita la situazione, ma la cosa è abbastanza irrilevante.
Per quanto mi riguarda mi sono appassionato da bambino, ma vai a sapere il motivo per cui ognuno di noi ha le sue "corde sensibili". Certo il cinema mi piaceva (e mi piace), ma all'epoca il massimo paragone che avevo era il TV a valvole bianco e nero. Ogni volta che entravo in un cinema con i miei, il mio sguardo era rivolto quasi di più verso la cabina di proiezione che non verso lo schermo e mi chiedevo come mai tanta differenza di qualità tra quello che vedevo li e quello che vedevo a casa. In quei momenti è nato il "mito" della pellicola.
Poi andando avanti, ecco il primo proiettore Super 8 muto (GiocaRoyal, praticamente un giocattolo con lampadina a incandescenza) e non vi dico la gioia quando mio padre portò a casa il primo ed unico proiettore Super 8 sonoro (Cinekon SD 800, lo ricordo ancora) che è stato l'unico "lusso" che ho avuto da ragazzino. E vai di Goldrake e Mazinga!!
Ma il fatto è che all'epoca tutta sta roba aveva un costo, era appunto un lusso sotto molti aspetti. Per un edizione integrale di un film Super 8 si potevano superare le 200.000 lire alla fine degli anni '70. Insomma, l'accesso al cinema in casa era per pochi. Anche con le VHS all'inizio i prezzi erano comunque carissimi per una questione di diritti, senza contare la qualità infima del sistema. Oggi tra varie vicissitudini, nel bene e nel male, l'accesso al cinema in casa è semplicissimo e relativamente economico. La tecnologia è cambiata, ma trovo affascinanti anche le macchine digitali e la passione è per me rimasta immutata, verso tutto ciò che riproduce un immagine di alta qualità.
Le nuove generazioni in effetti dimostrano una totale insensibilità verso qualsiasi cosa, non si stupiscono più di nulla. E' un peccato forse.
Che sia questa facilità di accesso ad aver inasprito il disinteresse verso la qualità, che riguardi il cinema o meno?
Non saprei. Secondo me alla fine della fiera è sempre più o meno tutto uguale, tecnologie a parte: ci saranno sempre gli appassionati estremisti come il sottoscritto, lo zoccolo duro che compra Blu-Ray originali, apprezzando il fatto che finalmente esiste un sistema che quando ben sfruttato, (purtroppo sempre la minima parte dei prodotti), è in grado di presentare un film, magari vecchio, con una qualità molto simile alla pellicola originale vista in sala (in alcuni casi anche meglio per esperienza personale) e chi esce dal centro commerciale col DvD di Iron Man 3 che magari costa poco meno dell'analogo Blu Ray, e se lo guarda in casa col TV FULL-HD, che magari fra poco sosituirà pure con un TV 4K!
Chi come me protesta se il film è fuori fuoco o la pellicola (quando c'era, ormai si parla al passato) era rigata di verde e chi non fa una piega e si sorbisce il film dall'inizio alla fine, magari lamentandosi col vicino, ma pronto a tornare nella stessa sala la volta dopo.
Alla fine tutto sto minestrone per dire che....gira che ti rigira....non cambia una fava. :)

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23998
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Antonio Marcheselli » dom set 22, 2013 10:33 pm

Alpy ha scritto un commento molto condivisibile direi - a parte il finale!

Io che risiedo all'estero posso dire che la qualità delle proiezione non è diversa da quelle Italiane. Devo però dire che una sala "digitale" ha mediamente una qualità migliore. Quantomeno ti eviti le macellerie del 35mm, un proiettore digitale ben tarato a meno che non venga preso a calci dal personale mantiene quella qualità per mesi/anni. Con il 35mm tra la qualità delle copie e la qualità del proiezionista e le macchine in pessimo stato ogni volta era un terno al lotto.

Su una cosa non sono completamente d'accordo: la qualità della proiezione - magari assieme al resto, quindi direi la "qualità dell'esperienza" - paga. Solo che non paga subito, e come ho scritto prima il dirigente medio deve portare risultati subito o viene sostituito. Verrà sostituito comunque entro qualche anno per cui non gli frega niente del risultato a lungo termine.

Senza entrare in dettaglio politico - è solo per un paragone - leggevo un commento da qualche parte: il governo dura 5 anni, quindi non ha interesse a cosa succede dopo 5 anni, loro puntano ad essere rieletti. Ergo tutto ciò che cambia in più di 5 anni non è considerato - era un commento sulle ferrovie Inglesi mi pare.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

andrea (docelektro)
Messaggi: 14
Iscritto il: mar mag 07, 2013 8:32 pm
Località: envie (cn)

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda andrea (docelektro) » mer gen 01, 2014 6:16 pm

Ok,direi che ci siamo è arrivato il 1 gennaio.
Da utente quale sono posso soltanto dire "stiamo a vedere". Non ho mai messo piede in una cabina di proiezione e non posso sapere che cosa ci sta "dietro" a quel raggio di luce che arriva sullo schermo.
Posso però sperare che tutto vada per il meglio. Il discorso "imprevisto" un pò mi spaventa però.
In tutta la mia vita di film "annullati" che ero andato a vedere ce ne sono stati solo un paio. Mi ricordo "apollo 13" ,al cinema in liguria che si era fermato lo scorrimento quasi all'inizio e il film era stato ripetuto la sera dopo.
E "the abyss" la cui proiezione era stata ritardata di circa 20 minuti dopo che "da dietro" si era udito un forte colpo prima che iniziasse tutto (probabilmente era caduta la pellicola e si era srotolata).
Il discorso è "ed ora?" come si pone il cinema digitale di fronte all'imprevisto? Dal topo che rosicchia un cavo a una semplice svista di qualcuno? Purtroppo non abbiamo "storia" di quello che può succedere o almeno ce la abbiamo a breve termine,mentre la pellicola sono (ALMENO) 90 anni che si proietta.
Un sistema analogico ha di fatto una manciata di ingranaggi,un motore e una lampada. La stessa cosa non si può dire per il digitale anche se le elettroniche usate sono sicuramente testate e evolute.
Ma è il fattore "imprevisto" quello su cui penso che TUTTI (da chi proietta a chi gestisce a chi manutenziona) debba fare il massimo dell'attenzione.
E sto parlando di cinema con 3/4 film a settimana e parecchie ripetizioni. Il mio più che un monologo vorrei che sia un esortazione a chi sa di tenere gli occhi aperti.
Basta poco a rovinare la nomea di un cinema (parliamo ovviamente di cinema "secondari" ) in un momento dove tanti cinema (se volete do i link degli articoli di diversi giornali locali) devono fare i salti mortali per fare la conversione. E magari troppi ripetuti "problemi" possono causare un calo del già poco pubblico.
Non intendo fare previsioni di cosa potrebbe succedere in un proiettore digitale dopo 2,3,5 anni di funzionamento. Basterà dopo X anni portarlo a "revisionare?" o qualcosa renderà tutto il "sistema" (quindi non solo il proiettore) poco affidabile e causerà blocchi e guasti.
Io spero che tutto vada per il meglio e starò a vedere. Probabilmente con le dita incrociate
Guardare un film con gli occhiali sporchi vuol dire perderne un terzo. Quando inizia spegni il tuo telefono e rispetta il lavoro degli altri.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23998
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Antonio Marcheselli » mer gen 01, 2014 6:36 pm

Non importa mica aspettare 90 anni per dare una risposta. Certo, il digitale non è affidabile come il 35mm ma c'è un aspetto da considerare: se in 35mm salta l'audio digitale... va in analogico, pazienza. Se il lettore analogico ha un problema... si sentirà male ma si sente uguale. Se la croce di malta ha un problema, l'immagine sarà instabile ma si vede lo stesso. E così via. Con il digitale chiaramente o funziona o non funziona. Non c'è audio a metà o immagine sfocata!
Non lo vedo come uno svantaggio, è un modo diverso di funzionare. Per il resto le macchine digitali non dureranno come le 35mm, ma ci sono tuttora macchine in funzione da una decina d'anni che non hanno avuto grossi problemi - così come macchine in funzione da 2 anni che il gestore vorrebbe annegare nel fiume, intendiamoci.
Non c'è da stare sul chi va là né da spaventarsi. Certamente ricordarsi che come tutte le macchine anche le digitali hanno delle esigenze di manutenzione e che se un rullo impastato al limite fa un paio di righe sulla pellicola, un proiettore digitale senza liquido di raffreddamento tira fuori una spia rossa e si manda tutti a casa.
Detto questo a parte i filtri la manutenzione di un digitale è quasi zero, molto meno di un 35mm che richiedeva attenzioni quotidiane.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Avatar utente
Sydneyblue120d
Utente 35mm
Messaggi: 1280
Iscritto il: mar dic 29, 2009 4:34 pm
Località: Mantova

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Sydneyblue120d » lun gen 06, 2014 1:20 pm

Alla fine dei conti Il 2013 in Italia ha chiuso con un aumento di spettatori del 6,5% e di circa l’1,5% in quanto a incassi rispetto al 2012: Direi che il Digitale non ha ucciso il Cinema, almeno stando agli spettatori paganti :)
Inesperto appassionato di Cinema

sirilli
Utente 8mm
Messaggi: 139
Iscritto il: mer nov 22, 2006 3:15 pm

Messaggioda sirilli » gio feb 06, 2014 10:42 am

>Ma direte, è giusto che la tecnologia faccia il suo corso.
No. E' giusto che le persone vivano bene, e la tecnologia deve essere al servizio dell'umanità. E ci possono essere anche tecnologie che in teoria sono migliorative, ma nella pratica peggiorano, allora non ha senso implementarle.

In futuro il cinema potrebbe anche morire. Per i produttori e i distributori, propietari dei multiplex, il cinematografo è un costo (riscaldamento, stipendi, etc.). Quando la tecnologia sarà matura potranno spedire il film direttamente al cliente, tagliando tutti i passaggi. E visto che la tecnologia dei tablet è più chiusa rispetto a quella di un decoder (videoregistratore o simile), c'è meno possibilità di pirateria. E la gente vedrà i film, come ho visto che già fa, in uno schermo da pochi pollici. Tanto la gente non ha mai capito niente di come si devono vedere le cose (16:9 su tutti).

Ma veramente con il digitale il film si vede meglio? Sono anni che le tv mostrano immagini false, sparano al massimo i colori, come una donna che si trucca per mostrarsi più bella di come non è. Adesso "mi sono abituato" ma le prime volte che sono andato in sale digitali ho pensato la stessa cosa, questa non è la realtà, sono colori falsi.

Avatar utente
Sydneyblue120d
Utente 35mm
Messaggi: 1280
Iscritto il: mar dic 29, 2009 4:34 pm
Località: Mantova

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Sydneyblue120d » gio feb 06, 2014 10:52 am

Se ci pensi bene si diceva anche della TV, del VHS ecc: "Uccideranno il Cinema"! :)
Inesperto appassionato di Cinema

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23998
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Antonio Marcheselli » gio feb 06, 2014 12:12 pm

Mi spiace ma il digitale non ha alcun colore falso e non puoi paragonarmi le TV starate che sparano colori a caso dei centri commerciali con un apparecchio professionale da decine di migliaia di euro calibrato entro parametri strettissimi a valori standard sviluppate dall'industria cinematografica.

Penso che i medesimi commenti siano stati fatti quando il colore e il suono sono arrivati al cinema.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

spantax
Utente 35mm
Messaggi: 540
Iscritto il: ven ott 10, 2008 4:48 pm

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda spantax » ven feb 07, 2014 11:18 am

Sono d'accordo con Antonio, non puoi paragonare le tv ai proiettori in standard dci, proprio no.

Guarda ho sempre amato la pellicola ma dopo le prime proiezioni in digitale qui da noi l'ho dimenticata senza rimpianti, e il pubblico chissà come mai è aumentato, e di molto. L'upgrade qualitativo è stato percepito evidentemente. Finalmente la qualità delle piccole sale si è livellata a quella delle multisala, anzi spesso c'è più cura e quindi è anche migliore in alcuni casi.

Quindi, la pellicola è morta, viva la pellicola, ma va bene così.
Chi Vola Vale, chi Vale Vola, chi non Vola è un Vile !
.........................................................................................................................................................................................

Avatar utente
birba
Messaggi: 32
Iscritto il: gio dic 12, 2013 2:39 pm
Località: Busto Arsizio VA
Contatta:

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda birba » ven feb 07, 2014 11:45 am

spantax ha scritto:Sono d'accordo con Antonio, non puoi paragonare le tv ai proiettori in standard dci, proprio no.

Guarda ho sempre amato la pellicola ma dopo le prime proiezioni in digitale qui da noi l'ho dimenticata senza rimpianti, e il pubblico chissà come mai è aumentato, e di molto. L'upgrade qualitativo è stato percepito evidentemente. Finalmente la qualità delle piccole sale si è livellata a quella delle multisala, anzi spesso c'è più cura e quindi è anche migliore in alcuni casi.

Quindi, la pellicola è morta, viva la pellicola, ma va bene così.



quoto in toto
Per rimarcare il concetto il digitale permette ad una sala parrocchiale come la nostra di fare una programmazione del week end diversificata ed aggiornata, quasi di prima visione o molto vicina a questa offerta, con qualità e resa impensabile con la cara e vecchia pellicola.

Un'altra chiave di successo è l'uso di internet, lo so sembra una cosa scontata, ma un sito aggiornato ed una newsletter settimanale sono veramente strumenti vincenti per mantenere attiva una monosala ...
Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse...E il mondo appare diverso da quassù. È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un'altra prospettiva.

Avatar utente
Mauro
Moderatore
Messaggi: 4201
Iscritto il: mer mag 28, 2003 11:58 am
Località: Milano

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda Mauro » ven feb 07, 2014 12:29 pm

Cortesemente non quotate interamente i messaggi
"Only the projectionist gets final cut" (W.Friedkin)

sirilli
Utente 8mm
Messaggi: 139
Iscritto il: mer nov 22, 2006 3:15 pm

Re: Il digitale uccidera' il cinema ?

Messaggioda sirilli » sab feb 08, 2014 12:04 pm

Antonio Marcheselli ha scritto:Mi spiace ma il digitale non ha alcun colore falso e non puoi paragonarmi le TV starate che sparano colori a caso dei centri commerciali con un apparecchio professionale da decine di migliaia di euro calibrato entro parametri strettissimi a valori standard sviluppate dall'industria cinematografica.

Anche le locandine sono "professionali" e sviluppate dall'industria cinematografica, ma sono da alcuni anni che si vedono gli attori ritoccati con una pelle liscia che non esiste in natura.

Penso che i medesimi commenti siano stati fatti quando il colore e il suono sono arrivati al cinema.

Questo mi ricorda i commenti superficiali di come mi raccontavano da bambino l'arrivo del sonoro che aveva dato fastidio a molti, e anni dopo pensai, "ma come è possibile, visto che la realtà e a colori e con il sonoro". Poi ho letto articoli scritti meglio, dove per esempio spiegava che Buster Keaton aveva una comicità particolare e non è riuscito ad adattarla al sonoro, come al contrario ha fatto Charles Chaplin.

Sydneyblue120d ha scritto:Se ci pensi bene si diceva anche della TV, del VHS ecc: "Uccideranno il Cinema"! :)

Se dicono spesso una cosa questo non significa che non ci prenderanno mai, una volta o l'altra può anche succedere.


Torna a “Digital Cinema”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti