il 3D nella storia del cinema

Discussioni varie con tematica riguardante il Cinema
Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Gio » ven feb 19, 2010 7:21 pm

Il tutto è nato da un ragazzo che sta studiando praticamente questo argomento per la sua tesi.

Ha trovato un sistema degli anni '20 nato in Germania che assomiglia in modo incredibile al sistema dei due semiquadri sulla pellicola 35mm... in realtà è praticamente lo stesso...

Però in internet si trova poco (pochissimo: quasi nulla...).

Qualcuno di voi conosce altri sistemi utilizzati in passato per rendere l'effetto stereoscopico con l'amata pellicola 35mm? O conoscete delle pubblicazioni che ne trattano? Titoli di film usciti con quei formati?

Mi piacerebbe aiutarlo, ma sono riuscito a trovare praticamente zero...
Giovanni Zampieri
La petite Lumière cinemultisala - Belluno

Avatar utente
Elia Orselli
Moderatore da Baskerville
Messaggi: 950
Iscritto il: dom nov 18, 2007 9:31 am
Località: Imola, Bologna
Contatta:

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Elia Orselli » ven feb 19, 2010 11:16 pm

Accenni alla tridimensionalità ci sono nel Mannino Patané, così come in Mario Bernardo, La macchina del cinematografo, Gruppo Editoriale Forma, Torino 1983
Elia

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23911
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Antonio Marcheselli » ven feb 19, 2010 11:27 pm

Avevo letto qualcosa su FIlm-Tech, infatti hanno riscoperto l'acqua calda :)
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

Alphil54
Utente 16mm
Messaggi: 161
Iscritto il: sab ago 14, 2004 3:14 pm
Skype: Alphil54
Località: Piemonte

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Alphil54 » sab feb 20, 2010 10:46 pm

Casualmente, in un sito russo, tempo addietro trovai una citazione particolare in cui si parlava, come capostipite tra i film commerciali in stereoscopia "NOZZE VAGABONDE", un film italiano del 1936. Mi affrettai subito a verificare su "ma l'amore no" testo ormai raro che posseggo di Francesco Savio (Sonzogno) e trovai ".. del film vengono girate 2 edizioni, una normale ed una interamente stereoscopica, della quale però la critica non fà mai cenno!"
Il film è del 1936 diretto da Guido Brignone - Prod. SIS - Soc. Italiana Stereocinematografica di Milano- Distribuzione Warner Bros Italiana- Dir.Produzione Sante Bonaldo, aiuto regia Giuseppe Fatigati, soggetto Oreste Biancoli Dino Falconi, sceneggiatura Guido Brignone, Fritz Eckardt, fotografia Anchise Brizzi e per la versione stereoscopica Luigi Reverso, montaggio Giuseppe Fatigati, sistema stereoscopico Ing. Gualtiero Gualtierotti. Interpreti Leda Gloria, Maurizio D'Ancora, Ernes Zacconi, Luigi Almirante, .... lunghezza mt. 2275
I f.lli Lumiere si interessarono alla stereoscopia del film "presentando il prototipo di film in rilievo il 25'02'1935 all'Accademia delle Scienze" ( i Lumieres - l'invenzione del cinema - Marsilio Ed. di Chardère e Borgè )- Il film era a scorrimento orizzontale...
Tempo addietro trovai diversi siti russi sull'argomento di notevole interesse e stracolmi di notizie (persino sul famoso e dimenticato Circarama, presentato da Disney anche a Torino Italia '61, e che ho avuto la fortuna di vedere, malgrado i miei 6-7 anni di età)
Non ho notizie del lavoro degli anni '20 da Te citato in germania.
Luigi

Avatar utente
Gio
Utente 35mm
Messaggi: 3560
Iscritto il: gio mag 30, 2002 6:16 pm
Località: Veneto
Contatta:

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Gio » dom feb 21, 2010 3:26 pm

intanto grazie infinite!

Interessante!!! Come supponevo la ricerca della stereoscopia è sempre stata presente (logicamente). Però ci si perdono veramente ore e ore a ricercare piccole notizie :(

Intanto sono saltati fuori un po' di testi: manderò una mail al ragazzo e magari gli chiedo se ha una scansione del foglio con il sistema a due semiquadri orizzontali (uno a dx e uno a sx) ogni 4 perforazioni così la posto.
Giovanni Zampieri
La petite Lumière cinemultisala - Belluno

Alphil54
Utente 16mm
Messaggi: 161
Iscritto il: sab ago 14, 2004 3:14 pm
Skype: Alphil54
Località: Piemonte

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Alphil54 » lun feb 22, 2010 2:40 pm

Non dispongo di scanner per cui non ho potuto postare nulla: poiché in ambedue i casi si tratta di poche righe potrei, se necessario, provvedere chiedendo in giro se qualcuno mi può preparare le scansioni… fatemi sapere.
Ciao
Luigi

IlPasseggero
Messaggi: 3
Iscritto il: mer nov 30, 2011 11:48 am

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda IlPasseggero » mer nov 30, 2011 12:10 pm

Gio ha scritto:Qualcuno di voi conosce altri sistemi utilizzati in passato per rendere l'effetto stereoscopico con l'amata pellicola 35mm? O conoscete delle pubblicazioni che ne trattano? Titoli di film usciti con quei formati?


Nel cinema si sono usate le tecniche dell'anaglifo, dell'alternate image o shutter glasses e della polarizzazione.
Il primo sistema utilizzato è stato l'anaglifo, i primi film (cortometraggi) realizzati sono dell'inizio del '900, tra questi un remake del celebre arrivo alla stazione dei fratelli Lumiere, che per altro è stato un po' di mesi fa proiettato in piazza Maggiore a Bologna in formato anaglifico e si è potuto apprezzarlo nel pieno del suo 3D originale.
Il primo film stereoscopico (anaglifo) distribuito a un pubblico pagante è stato The Power of Love del 1922.
Il primo film stereoscopico (alternate image) è stato The man from M.A.R.S., sempre del 1922, che utilizzava un sistema messo a punto da Laurens Hammond (l'inventore dell'organo Hammond), chiamato Teleview.
Il primo film stereoscopico (luce polarizzata) e anche il primo film 3-D italiano, è stato Nozze vagabonde del 1936.

Sembrerebbe poi che in Unione Sovietica abbiano usato anche la tecnologia delle reti lenticolari, ma non ho trovato approndimenti in merito e mi chiedo anche come possa essere possibile applicare questa tecnologia ad un film proiettato su un grande schermo...

Ci sono una marea di film realizzati in formato stereoscopico lungo tutto il XX secolo.

http://it.wikipedia.org/wiki/Stereoscopia
http://it.wikipedia.org/wiki/Cinema_tridimensionale
http://it.wikipedia.org/wiki/Elenco_di_film_in_3D

In quanto alle fonti librarie in italiano c'è davvero pochissimo o nulla, in inglese si trova qualcosa di più come A History and Filmography of Stereoscopic Cinema di R. M. Hayes oppure Stereoscopic Cinema and the Origins of 3-D Film, 1838-1952 di Ray Zone.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23911
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Antonio Marcheselli » mer nov 30, 2011 12:16 pm

Il bello e' che il 3D fu teorizzato pochi anni dopo la scoperta del cinema, il primo documento che parla del 3D, con tanto di disegni e schemi, e' del 1898 di C.F. Jenkins!!
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

IlPasseggero
Messaggi: 3
Iscritto il: mer nov 30, 2011 11:48 am

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda IlPasseggero » gio dic 01, 2011 7:47 pm

Anche prima: le prime sperimentazioni per la visione di immagini in movimento stereoscopiche (non proiettate, la differenza tra cinema e precinema è sostanzialmente questa), sono state fatte dallo stesso Charles Wheatstone, inventore dello stereoscopio, e il primo prodotto commerciale fu il fantastereoscopio di David Brewster del 1852!
Era già tutto pronto: praticamente bisognava solo unire le immagini in movimento, l'idea dello stereoscopio e la lanterna magica.
:)

Ah, ho trovato un sito dove sono caricati (legalmente, con l'autorizzazione degli autori) degli interessanti volumi sulla stereoscopia e sul cinema 3-D.
http://www.stereoscopic.org/library/index.html

Tutto è ovviamente in inglese, in quest'ambito, purtroppo, in italiano si trova ben poco.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23911
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Antonio Marcheselli » gio dic 01, 2011 7:59 pm

Interessante, grazie.
Io mi riferivo al "cinema 3D" nel senso che appena nata la pellicola han subito ipotizzato il 3D. Poi la mia conoscenza è piuttosto limitata in materia, ho letto appena un'introduzione.
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

IlPasseggero
Messaggi: 3
Iscritto il: mer nov 30, 2011 11:48 am

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda IlPasseggero » lun dic 05, 2011 1:53 pm

La cosa più interessante è che praticamente fin da subito, dopo i primi esperimenti di immagini in movimento ottenute con lo zootropio e con il prassinoscopio, qualcuno ha pensato di associarle allo stereoscopio, che a metà ottocento era diventato di gran moda nella società vittoriana.
La follia odierna nei confronti del 3-D non ha nulla da invidiare a quella di un secolo e mezzo fa!
:)

Sì, nel senso stretto di cinema è come dici tu. Non ho ancora ben capito quando e quale sia stato davvero il primo filmato 3-D realizzato anche solo in versione sperimentale. Dovrebbe essere proprio dei primi anni del novecento, perché è proprio in quel periodo che si cominciano a contare i primi cortometraggi stereoscopici che sfruttano la tecnica dell'anaglifo. Approfondirò.

Avatar utente
Antonio Marcheselli
Amministratore
Messaggi: 23911
Iscritto il: mer mag 08, 2002 11:41 am
Località: Swindon, UK

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda Antonio Marcheselli » lun dic 05, 2011 2:22 pm

mi pare di ricordare che ci sia un dubbio su quale sia il primo esperimento, non ricordo se perche' la prima proiezione non era ufficiale o se non e' mai stata aperta al pubblico quindi non sanno a chi attribuire il primato. Approfondiro' :)
Sono sale per grandi pubbici e ciò rende doverose proiezioni per grandi popolazioni
Spettatore Anonimo

giovanni95
Messaggi: 2
Iscritto il: lun gen 09, 2012 7:05 pm

Re: il 3D nella storia del cinema

Messaggioda giovanni95 » lun gen 09, 2012 7:17 pm

io ho gli occhialletti 3D quelli rosso-blu, e vi dico che funzionano benissimo :ok: tutto quello che si vede sembra uscire fuori.
:wowo!!:


Torna a “Cinema”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti